Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Lontano dal tavolo

Pokerstars Blocca Dustin “Neverwin” Woolf per Account Multipli

Condividi
In un caso molto diverso da quello che ha portato al blocco dell'account di Justin "ZeeJustin" Bonomo, Dustin "Neverwin" Woolf è stato bannato da Pokerstars per le stesse ragioni di base - impiego di più account da parte di un solo giocatore. Se vi ricordate, Bonomo ha ricevuto un bando a vita da Pokerstars, Party Poker ed altri siti di poker quando si è scoperto che si era iscritto a grossi tornei più volte in contemporanea usando differenti account. La reazione del pubblico contro l'ateggiamento di Bonomo è stata forte e sentita e la punizione inflittagli è stata quasi unanimemente riconosciuta come "buona per il bene del gioco."

Le circostanze che hanno visto coinvolto Woolf sono molto diverse ed hanno provocato una reazione altrettanto forte anche se in direzione opposta sul popolare forum Neverwinpoker.com. Stando a quanto riportato in una email di PokerStars ricevuta da Woolf "una revisione del suo account dimostra che ha sistematicamente acceduto agli account di altri giocatori al fine di giocare sul nostro sito. Non possiamo permettere che l'integrità del nostro gioco sia messa alla prova da parte di giocatori che tentano di ottenere l'anonimato, per qualsiasi ragione." Woolf ha ammesso di giocare usando accounts di amici, e permettendo ad amici di collegarsi e giocare usando il suo account, ma sostiene che questa pratica non abbia in alcun modo infranto o messo alla prova le politiche di Pokerstars.

Sembra che anche gli account dei giocatori che li avevano condivisi siano stati ugualmente congelati, secondo Mark "Newhizzle" Newhouse, che ha reso noto sul forum Neverwin Poker il congelamento anche del proprio account. Altri membri del forum che si erano collegati al proprio account da casa di Woolf si sono visti congelare i fondi, anche se nessuno di loro ha ricevuto notifica di possibili banni permanenti come quello ricevuto da Woolf.

Dal testo di un'email di PokerStars a Woolf: "Per favore non tenti di aprire ulteriori account su PokerStars, dato che ogni account sarà chiuso e tutto il denaro in esso sarà trattenuto.

Se dovessimo in futuro scoprire il suo ricorso ad account di altri utenti dopo la ricezione di questa comunicazione, tali account saranno ugualmente soggetti a congelamento."

La pratica del multi-accounting è spesso impiegata dai giocatori high-stakes online per nascondere le proprie identità giocando. La condivisione di account tra amici è ugualmente pratica diffusa nel gioco online e Woolf ammette di aver giocato in questo modo in una email inviata a Pokerstars. "Ho molti amici su [P]okerstars e giochiamo gli uni nelle case degli altri tutto il tempo. Inoltre[,] talvolta gioco con amici sui loro account quando decidiamo di dividerci i premi in palio nei limiti più alti."

Pokerstars conferma che si tratta effettivamente di questione ben diversa da quella di ZeeJustin ma si tratta sempre di una violazione alle regole di questo sito. "Lei ha ragione in merito ad un punto, questo non è un caso come quello di "ZeeJustin" di collusione in tornei multipli, si tratta in questo caso di un semplice abuso attuato giocando per mezzo di account di altri giocatori quando le era già stato comunicato in precedenza che questa pratica non è ammessa dalle politiche di PokerStars. Per non dire del fatto che avendo a suo nome l'account 'neverwin' e disponendo al contempo di tutti questi altri account, questo costituisce di per se un chiaro abuso; forse non si tratta di multi-accounting (giocare con più di un account nello stesso evento), ma le offriva comunque il vantaggio di sedersi ai nostri tavoli con uno user ID che gli altri giocatori non potevano associare a lei. Questo NON è concesso." Vi sono istanze nei Termini del Servizio di Pokerstars che sembrano corrispondere al suo caso; nell'accezione precisa i punti 9.2 & 9.3 del TOS.

"9.2. L'utente accetta di essere il solo ed unico responsabile per tutti gli usi del servizio sotto le sue credenziali di Login e che egli non renderà noti ad alcuno i propri dati di login.

9.3. L'utente è obbligato a mantenere segreti i propri dati di Login [...]. Ogni uso non autorizzato dei dati di Login sarà ritenuto responsabilità dell'utente. Ogni responsabilità a questo proposito sarà del solo utente."

E' corretta l'azione nei confronti di Woolf? Quanti altri grandi nomi vedranno bloccati i propri conti su PokerStars? Discuti e leggi le opinioni degli altri utenti nel maggiore forum di poker della rete.