Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Lontano dal tavolo

Conferenza sul Poker a Harvard

Condividi
Alcuni familiari nomi del mondo del poker frequenteranno la preastigiosa Harvard Law School, almeno per un giorno.

Oggi, sabato 10 novembre, professori e studenti di Harvard terranno una conferenza che esplorerà le possibilità educative del poker come strumento per l'insegnamento. La conferenza, intitolata "Innovative Thinking: The Educational Value of Poker," si terrà dalle 9:00 AM alle 5:00 PM alla Austin East lecture room della Austin Hall di Harvard.

La conferenza è parte di una serie che la Harvard Law School ha organizzato per esaminare le proprietà educative del poker. La Harvard's Global Poker Strategic Thinking Society (GPSTS) ha creato una student poker society ad Harvard ed in molte altre università incluse Stanford, UCLA, e quella del Michigan.

Uno dei fondatori della GPSTS è uno dei professori di legge di Harvard Charles Nesson che dice "Questa conferenza riscopre che il poker è più che un gioco divertente. E' uno dei migliori strumenti che abbiamo per insegnare i processi di negoziato, valutazione del rischio, pensiero strategico ed altre competenze essenziali per la vita.

"E' anche uno dei giochi che rappresentano l'America e che mantiene la miglior tradizione della nostra cultura, unendo individualismo e socievolezza," ha continuato Nesson, "il Poker ha reali capacità educative, che ci aspettiamo di esaminare nel dettaglio in questa conferenza."

Il direttore esecutivo della GPSTS, e studente di legge presso la Harvard University Andrew Woods dal canto suo afferma, "Ci siamo posti tre obbiettivi primari qui al GPSTS: formare comunità locali in college ed univertità, presentare conferenze accademiche che evidenziano le implicazioni di pensiero strategico e politica che offre il poker, ed esplorare i modi per usare il poker come strumento educativo per insegnare le competenze che servono nella vita di tutti i giorni. Siamo felici che portavoce famosi come Jim McManus, Mike Sexton ed il Dr. Alan Schoonmaker abbiano accettato di unirsi a noi per questo evento.

La Global Poker Strategic Thinking Society ha voluto così commentare il poker, "Noi vediamo il poker come un eccezionale gioco d'abilità che può essere usato come potente strumento educativo a tutti i livelli di educazione secondaria. Noi usiamo il poker per insegnare il pensiero strategico, analisi geopolitica, valutazione del rischio e gestione del capitale. Vediamo il poker come una metafora delle competenze che servono nella vita, affari, relazioni politiche ed internazionali. Il nostro obbiettivo è quello di creare un open online curriculum centrato sul poker che possa radunare le menti più brillanti sia da dentro sia da fuori l'ambiente universitario, per promuovere un'educazione aperta ed una democrazia Internet."