Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Gioco d'azzardo e legge

Sviluppatore di Software fa Causa alla PokerTek

Condividi
Nick Trout, che gestisce la Tellis Software Inc. dalla propria residenza di San Antonio, Texas, ha sporto denuncia nel febbraio 2007 contro la PokerTek Inc., il suo ex-amministratore delegato Gehrig White, e contro l‘attuale presidente James Crawford. Il motivo sarebbe la rottura di un contratto per lo sviluppo di un software da lui sviluppato e non completamente pagato. Ora l‘accusa richiede un compenso di $2.5 milioni. La PokerTek non ha solo rifutato il pagamento ritenendo infondata la pretesa ma ha citato a propria volta la Tellis.

L‘accordo in questione sarebeb stato violato nel 2004 dopo che Trout era stato contattato dalla PokerTek per creare un software specifico per un tavolo da gioco elettronico, un progetto che lo avrebbe impiegato per 15 ore al giorno, sette giorni a settimana per approssimativamente nove mesi. "Mi era stato garantito il due percento dei proventi per un totale di circa $800,000," ricorda Trout. "Alla fine però mi sono stati dati $30,000."

Trout afferma che i tavoli da poker non funzionerebbero senza il software da lui sviluppato affermando che la PokerTek sta chiaramente traendo beneficio da quell prodotto.

Da parte sua, la PokerTek afferma che la Tellis non ha sviluppato un prodotto utilizzabile e quindi gli attuali tavoli non derivano da uno sviluppo del software di Trout.

La PokerTek ha già installato 131 tavoli da poker in casinò di tutto il mondo ed ha recentemente creato un tavolo da poker per il testa a testa che è già pronto alla vendita. Nel primo trimestre del 2007 la società aveva comunicato proventi in salita del 152% per $2.6 milioni, rispetto al $1 milione nello stesso periodo del 2006.

Negli sviluppi più recenti del caso, la PokerTek ha richiesto al giudice del North Carolina di rifiutare l'accusa di frode portata dalla Tellis. Il giudice ha comunque decretato che il processo andrà avanti fissando una data per il 2008.