Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Lontano dal tavolo

Poker pro americano aggredito e derubato a Knifepoint agli Aussie Millions

Condividi
Quella che avrebbe dovuto essere una redditizia sessione di poker agli Aussie Millions, si è trasformata in un incubo per il giocatore di poker americano Jason Potter.

Potter, 22 anni originario di Tulsa Oklahoma, era a Melbourne per il main event degli Aussie Millions, nel quale è riuscito a piazzarsi 31° su 780 partecipanti. Prima del viaggio di ritorno a casa, Potter aveva bisogno di incassare le sue chips dal valore di circa $30,000. Ha lasciato la sua stanza all'hotel Crowne Plaza alle 4 di pomeriggio circa, e si è avviato al casinò per cambiare i suoi soldi.

Questo è il momento in qui Potter pensa di essere stato spiato e dunque pedinato.

Con la sua mazzetta di banconote infilate nella sua felpa, Potter ha deciso di andare al McDonalds più vicino per mangiare qualcosa. Dopo il suo McMeal, si è avviato per tornare alla sua stanza in hotel. Nell'attraversare la passerella pedonale di Spencer Street, ha sentito dei passi dietro di lui. Ancora prima di rendersi conto cosa stava succedendo, è stato colpito in testa e buttato per terra da un aggressore sconosciuto che brandiva un coltello da cucina. Mentre era a terra, Potter ha cercato di opporre resistenza mentre il ladro gli prendeva i soldi dalla felpa. Il ladro ha quindi minacciato Potter con il suo coltello prima di scappare e dileguarsi.

Potter è stato scosso dall'incidente, ma fortunatamente non ha subito alcuna ferita. Per ora la polizia non ha alcuna traccia nel caso in quanto Potter ha solo potuto descrivere il suo assalitore come “rauco di circa 30 anni.” Sperando di avere un pò di fortuna nel caso, le autorità stanno richiedendo alle banche e altre agenzie di cambio di rifeire di chiunque volesse cambiare una grossa quantità di denaro di dollari americani, in particolare banconote da 100 dollari.

Potter sta diventando una faccia nota nel circuito dei tornei di poker dopo aver abbandonato l'università per dedicarsi al poker a tempo pieno. Lo scorso anno si è piazzato a premi in diversi tornei importanti negli Stati Uniti, incluso un terzo posto al The Bellagio Five Diamond WPT event che gli è valso $90,000. Si è inoltre piazzato in due eventi delle WSOP, arrivando 14° nel Pot Limit Omaha e 40° nell'evento $1,500 buy-in No limit Hold’em.

Le vincite totali di Potter nei tornei sono stimate intorno ai $300,000. Speriamo che questa esperienza sfortunata non lo dissuaderà dall'inseguimnto dei suoi sogni pokeristici e dal partecipare ad altri tornei negli USA e in giro per il mondo.