Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | World Series of Poker | WSOP

Il quinto torneo annuale Bayou Poker Challenge - Mark Edwards Vince il WSOP New Orleans Circuit Event #4

Condividi
Circuito World Series of Poker
Stagione 2007-2008
Harrah's New Orleans

Il quinto torneo annuale Bayou Poker Challenge
Event #4
No-Limit Hold'em
Buy-In: $500 + 50
Numero di partecipanti 197
Montepremi totale: $95,549
12-13 Maggio, 2008

Risultati Ufficiali:

1 Mark Stephen Edwards Las Vegas, NV $30,957
2 Will "the Monkey" Souther Biloxi, MS 16,243
3 John Lively Houston, TX 9,555
4 James Dunning Orlando, FL 7,644
5 Rodney Barkis San Angelo, TX 5,733
6 Lionel DeAgano New Orleans, LA 4,777
7 Dexter Brown Robinsonville, MS 3,822
8 Nicholas Wilbur Charleton, MA 2,866
9 David Joseph New Orleans, LA 1,911
10 Chris Land Alpharetta, GA 1,529
11 David Bailey 1,529
12 Owen Bradley 1,529
13 James Davis 1,338
14 Vincent Nola 1,338
15 Jose Corban 1,338
16 Dino Tedesco 1,147
17 Sashua Druck 1,147
18 Dmitry Shilnikov 1,147

Mark Stephen Edwards Vincitore al Bayou Poker Challenge

New Orleans, LA - il quarto evento del 2008 Bayou Poker Challenge è stato completato oggi con Mark Stephen Edwards che ha vinto la competizione No-Limit Hold'em da $500 di buy-in. Il torneo è stato ospitato dal Harrahs New Orleans Casino and Resort. Il primo posto ha pagato $30,957. Edwards è stato anche premiato con un anello d'oro, donato a tutti i vincitori del Circuito World Series of Poker qui a New Orleans.

Edwards ha cominciato a giocare al tavolo finale con lo stack più alto ed ha dominato per tutte le sei ore della finale. Comunque, il suo principale avversario, Will "the Monkey" Souther ha fatto azioni molto interessanti sia sotto il punto di vista del poker sia per contribuire alla spettacolarità dello show. La presa di coscienza della vittoria da parte di Edward è stata qualcosa di molto vicino alle Scimmie nei vecchi zoo. Il giocatore si è fatto strada tra la grande folla. Saltando su e giù, e scivolando attraverso il palco dell'Harrahs theatre come se fosse un arstista del Cirque Du Soleil. Ma il comportamento non convenzionale di "Monkey's" non è stato abbastanza da permettergli di battere il vincitore 25enne.

Dopo che 187 giocatori sono stati eliminati nel primo giorno , gli ultimi 10 hanno cominciato a giocare con Edward che possedeva 108,300 in fiches. Nicolas Wilbur era al secondo posto con 85,500. E' cominciato come un tavolo con "chi ha" contro "chi non ha". I restanti 8 giocatori avevano tutti meno di 60,000 in fiches. Le fiches in partenza erano:

Seat 1: James Dunning 17,900
Seat 2: Chris Land 12,400
Seat 3: John Lively 40,400
Seat 4: Nicholas Wilbur 85,500
Seat 5: Lionel DeAgano 12,400
Seat 6: Mark Stephen Edwards 108,300
Seat 7: Dexter Brown 16,300
Seat 8: Will "The Monkey" Souther 58,200
Seat 9: David Joseph 30,000
Seat 10: Rodney Barkis 19,100

I blinds di apertura erano 800-1,600 con 200 di ante.

10° Posto - Alla seconda mano del gioco Chris Land è andato allin con i suoi ultimi 12,000 nel piatto con A-K. Will "the Money" Souther ha giocato un call con 7-7. Ha perso contro una coppia il che significa finire al decimo posto. Il professionista di poker di "Alpharetta, GA" era nella sua prima apparizione ad un torneo major. Land, 23 anni, aveva una buona prospettiva riguardo a questa esperienza. Ha dichiarato che dopo esser stato coinvolto in un brutto incidente stradale, ogni giorno per lui è una benedizione. Land ha guadagnato $1,529 in premi.

9° Posto - James Dunning ha raddoppiato fino a 40,000 a spese di Nicholas Wilbur, con una coppia di assi. Poi, David Joseph è stato eliminato nella 18esima mano quando la sua coppia di J ha affrontato un A-K. In un tipico confronto hold'em, una coppia contro due overcards che vincono quando esce k al flop. Joseph ha fallito il raddoppio ed ha terminato al nono posto. Il ragazzo di New Orleans ha ricevuto un premio totale di $1,911.

8° Posto - Il prossimo sviluppo ha coinvolto Nicholas Wilbur, che fa raddoppiare John Lively con A-K che ha vinto su sul A-9 di Wilbur con un asso sul flop. Questo ha lasciato Wilbur a circa 25,000 mentre Lively è schizzato al secondo posto con le chips. Dexter Brown raddoppia attraverso "Monkey," aumentando il suo stack fino a circa 40,000. Nel frattempo, Mark Stephen Edwards era deliziato nel vedere la battaglia andare avanti, mentre deteneva la sua decisiva leader con le fiches.

La sfortuna di Wilbur è continuata. E' andato all-in con una coppia di 6, che si è scontrato con A-K di Edward. Il flop ha mostrato un A, eliminando all'ottavo posto lo studente 21enne del Massachusetts. Questa è stata la priva volta che Wilbur è finito a premio in un torneo di poker dal vivo. Ha guadagnato $2,866.

7° Posto - Con i bui a 2,000-4,000 ed un ante di 500, Dexter Brown è uscito quando il suo A-9 ha perso contro il Q-10 di Edward. Brown era in all-in dopo il flop di 10-9-6, buono per una coppia di 9. Ma la coppia di 10 di Edward ha avuto la meglio lasciando il settimo posto al 61enne pensionato di Tunica, MS. Brown ha guadagnato $3,822. Da notare: questa è stata la seconda volta che Brown ha vinto in un evento del circuito WSOP. Era arrivato a premio alle Tunica Grand series del 2006.

6# Posto - Dopo circa tre ore di gioco, Lionel DeAgano era terribilmente a corto di fiches. Con bui e ante che assieme arrivavano alla cifra di 9,000 a volta,è stato costretto a giocare una mano debole, che è finita con la sconfitta di fronte ad una coppia di 4 di "Monkey". Il giocatore di poker originario di New Orleans ha ricevuto un premio totale di $4,777. Da notare: questa è stata la prima volta che DeAgano ha vinto in un evento collegato alle WSOP. Ha detto di aver giocato all'evento principale delle 2007 WSOP a Las Vegas ma è durato solo 6 minuti al torneo.

5# Posto - Nella mano numero 78, Rodney Barkis ha avuto la sua possibilità di raddoppiare quando ha chiamato un re-raise all-in con una coppia di 8. "Monkey" ha chiamato un call di altri 11,000 con A-J. Il board mostrava J-7-2-3-9, dando a "Monkey" la mano più alta (con il J). Barkis, un carpentiere che vive a San Angelo, TX perde al 5° posto, raccogliendo $5,733. Da notare: Barkis era già finito al terzo posto in un evento alla 2007 Bayou Poker Challenge, vincendo $17,900.

4° Posto - Qualche mano più tardi, James Dunning ha preso un duro colpo quando il suo A-10 è stato battuto dall'A-A. di John Lively. Dunning aveva doppia coppia Assi e 10. Ma Lively ha fatto tris di assi e si è portato via 70,000 del piatto. Il board ha mostrato Q-10-5-A-x che ha portato Lively a 100,000 in chips. Edwards manteneva la sua leader di fiches con circa 190,000. "Monkey" ha messo su circa 110,000. Intanto, Dunning esce al quarto posto. Il lavoro del Floridiano è specialista in design e inaugurazioni di bar e nightclubs. Il suo taglio al montepremi è stato di $7,644. Da Notare: questa è stata la seconda volta a premi di Dunning nella Bayou Poker Challenge. Ha anche vinto il torneo del Canadian-American Poker Championship tournament (tenutosi a New York) nel 2006.

3° Posto -La leadership in fisches ha avuto una smossa per prima volta della giornata quando si è avuto l'all in di John Lively. Sia Edwards che Lively avevano tris al turn quando il board ha mostrato 9-6-6-4. Edwards aveva 7-6. Lively aveva K-6. La carta piò alta ha prevalso e Lively ha vinto 200,000 ed ha guadagnato la leadership in fiches per la prima volta.

Il successivo confronto interessante si è avuto dopo 20 mani dove Edwards si prende una rivincita su Lively quando è andato in all-in con A-K che ha battuto l'A-J di Lively. Ciò ha riportato la leadership in fiches a Edwards con circa 275,000.

Quttro ore nel tavolo finale, John Lively ha preso una botta quando il suo A-Q è incappato nell'A-10 di "Monkey". Il board ha mostrato J-9-9-10-3, dando a "Monkey" una coppia di 10 da aggiungere a quella di 9. Lively ha finito accettando il suo terzo posto e $9,555. Lively ‘è un rappresentante indipendente di casino a Houston. Da Notare: Lively è andato a premi anche in un torneo no-limit hold'em alle 2006 WSOP in Las Vegas.

2°Posto - Quando è cominciato l'heads-up, Mark Stephen Edwards aveva un rapporto chips di 3 a 2 su Will "the Monkey" Souther. Gioca tight due dozzine di mani, così Edwards ha gradualmente incrementato il suo vantaggio. Edwards è stato capace di giocare con più aggressività, mettendo i suoi avversari sulla difensiva. Tutto è completamente cambiato alla mano numero 116. Edwards era sopra di 3 a 1 in chips. Edwards aveva 7-7 contro 5-6 di "Monkey" . "Monkey"era in all in dopo il flop di 8-4-2, che gli ha dato un doppio progetto di scala. Una Q esce al turn ed Edwards era ad una carta dalla vittoria. Poi un 7 al river ha permesso un tris di 7 per Edwards, ma ha completato la scala all'8 per "Monkey."

"Monkey" trasalì per un momento, mentre Edwards sembrò non essere toccato dalla bad beat. Alla mano numero 127, il torneo è finito drammaticamente. "Monkey" aveva 9-9. Edwards aveva 9-7. Il flop mostra J-10-8. "Monkey" va in all-in con una coppia e un progetto di scala ed Edwards chiama scala. I giocatori avevano più o meno le stesse fiches e "Monkey" ha perso la mano pone fine al torneo. Will "the Monkey" Souther ha guadagnato $16,243 per il secondo posto. Da Notare: "Monkey" ha il miglior cucciculum di tornei di poker di chiunque del tavolo finale. Infatti ha più piazzamenti a premi che tutti gli altri giocatori assieme. Questa è stata la 26esima finale di Monkey, che include una impressionante serie di 10 finali agli eventi del circuito WSOP. Quersta è stata la sua migliore vittoria.

Questa è stata la prima vittoria di Mark Stephen Edwards in un torneo major. E' il proprietario di "Marco's Italiano Restaurant," a Rochester, PA. Prima di aprire il suo ristorante con un socio, Edwards frequentava il college alla Florida State University. Ha ottenuto la laurea in business management. Negli ultimi anni, Edwards ha focalizzato tempo e attenzioni sul gioco del poker. Ora vive a Las Vegas. Partecipa anche a molti eventi live e sta cominciando a giocare regolamente nel cicuito dei tornei. Questa è stata la sua ottava vincita in un evento major ed è la sua più grande soddisfazione di poker al momento


Per maggiori info contatta:
Nolan Dalla -- WSOP Media Director at (702) 358-4642
O visita il nostro sito web: www.worldseriesofpoker.com