Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | World Series of Poker | WSOP

Main Event WSOP Day 1C - Resoconto

Condividi
Henning Granstad Il Day 1C del WSOP Championship ha visto la partecipazione di 1'928 giocatori divenendo il più grande Day 1 di questa edizione. I giocatori seduti nella Amazon Room sono stati accolti dalle note di "It's All About the Money" cantata da Andy Griggs. Nella Brasilia Room si sono persi la serenata ma è bastato loro non perdersi la parte più importante: l'annuncio del "Shuffle up and deal" fatto dal direttore del torneo Jack Effel.

Il norvegese Henning Granstad, che aveva già vinto il World Speed Poker Championship nel 2004, ha giocato ancora una volta alla velocità della luce chiudendo la giornata al primo posto della classifica provvisoria come unico giocatore a superare soglia 200'000 chips.

Come nelle precedenti due giornate, anche in questa erano numerosi i partecipanti di rilievo. Vi erano tra i tanti gli ex-campioni delle WSOP Brad Daugherty, Jim Bechtel, Chris Moneymaker, Joe Hachem e Huck Seed. Con loro i già vincitori di bracciale in questo 2008 Ryan Hughes, Matt Graham, David Daneshgar, Max Pescatori, Nenad Medic, David Singer, Scott Seiver e JC Tran. La lista dei professionisti in gara non si ferma qui dato che hanno giocato anche TJ Cloutier, Mike Matusow, Larry Flynt, Sammy Farha, Bertrand "ElkY" Grospellier, Evelyn Ng, Johnny Lodden, Michael Binger, Alan Sass e Brian "sbrugby" Townsend.

Mike Sexton è stato uno dei vip non in grado di arrivare fino alla pausa per la cena del Day 1C. Le sue ultime chips sono finite al centro del tavolo quando in mano aveva A-K, in vantaggio sull'avversario con K-J. Il J-J-5 del flop gli ha però reso dura la vita e le inutili carte di turn e river ne hanno sancito l'eliminazione. Anche Johnny Lodden non ha trascorso una lunga giornata ai tavoli da gioco dato che si è fatto eliminare con una coppia di cinque servitagli in mano contro il K-10 dell'avversario. King al turn e gara finita per il pro.

Justin Bonomo copriva a malapena Kara Scott quando tutto il denaro è finito in gioco su un flop che dava (J-Spades) (5-Hearts) (3-Spades); Bonomo giocava con (A-Spades) (6-Spades) per il progetto di colore nut mentre la Scott aveva chiuso al un tris di cinque. Il (6-Clubs) del turn ha cambiato di poco la situazione ed il quarto (5-Clubs) ha solo aggiunto insulto al danno per Bonomo che è uscito dal torneo alla mano successiva. Marco Traniello lo ha seguito a breve distanza quando con una coppia di kings servitagli non è riuscito a rimontare su Ryan Hughes che ha chiuso la doppia coppia al turn.

Il livello immediatamente successivo alla pausa per la cena è stato come sempre il più letale dato che gli stack ridotti e l'atteggiamento più rilassato hanno indotto molti a giocarsi il tutto per tutto. JC Tran, short stack, è andato all-in con A-Q, ma Ed Brogdon è riuscito a restare in vantaggio con la sua coppia di jacks fino alla fine. Antony Lellouche, Steve Paul-Ambrose, Kevin O'Donnell, Jeffrey Lisandro, Raj Vohra, Fred Berger e Mark Gregorich sono state le altre vittime del rientro dalla cena.

TJ Cloutier ha cercato di spingere fuori dal piatto un avversario quando il flop dava K-7-5 ma ha presto scoperto quanto sia difficile far foldare chi gioca con una coppia di assi servita. A Cloutier che giocava con A-10 restavano ben pochi outs ed il sei volte vincitore di bracciale si è trovato tra il pubblico prima del previsto.
Tony G ha provato l'all-in con in mano un progetto di colore al flop trovando anche un progetto di scala bilaterale al turn. Quando però nessuno dei due progetti si è trasformato in punto al river Tony G è stato costretto a lasciare il tavolo.

Le donne sembrano aver fatto particolarmente bene nel corso del Day 1C dato che Evelyn Ng, Liz Lieu, Isabelle Mercier, Clonie Gowen, Kara Scott, Shirley Williams, Lacey Jones, e Suzie Lederer sono riuscite tutte a farsi strada fino ad una qualificazione per il Day 2. Ed è stata una buona giornata anche per i media legati al poker: sia John Caldwell di PokerNews sia Tiffany Michelle hanno concluso la giornata con qualche chips davanti a se così come i rappresentanti di Bluff Matt Parvis ed Eric Morris.

Nel complesso, 1'026 giocatori sono rimasti in gara dopo il Day 1C e tra questi alcuni professionisti famosi come David Singer, "Yukon" Brad Booth, Brian Townsend, Jeff Madsen, Nenad Medic, Soren Jensen, Sorel Mizzi, David Einhorn, Francoise Safieddine, Brian "tsarrast" Rast, Chris Moneymaker, Ryan Hughes, Mike Matusow, Bill Chen, Eric "Rizen" Lynch, Joe Hachem, Rhett Butler, Brad Daugherty, Archie "The Greek" Karas.

Questi i migliori nella classifica di giornata:

Henning Granstad -- 242,950
Curt Kohlberg -- 173,050
David Baker -- 163,450
Howard Berchowitz -- 160,075
Arnaud Mattern --157,650
Diren Yildiz -- 136,075
Josh Schiffman -- 133,000
Evan Woodington -- 127,125
Michael Souza -- 126,100
Serj Markarian -- 126,000