Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Persone nel Poker | Interviste sul Poker

La tavola rotonda – Dario Minieri – Obbiettivi raggiunti a tempo di record

Condividi
Attualmente vive a Roma, in Italia. Il 23enne Dario Minieri sta realizzando uno dei suoi obiettivi in un lasso di tempo minimo. Aveva progettato di vincere una Porsche su PokerStars e l’ha fatto in meno di un anno. Poi voleva un braccialetto delle WSOP e l’ha trasformato in realtà alle 2008 WSOP nel “$2,500 no limit, evento six-handed”. E non si è fermato qui, Minieri ha molti piani per il suo futuro nel poker.

KL: Come hai cominciato a giocare a poker?

Dario: Ho cominciato quando avevo 18 anni giocando al tradizionale poker italiano, 5 carte in mano, un mazzo di 32 carte. A 19 anni, grazie al mondo online e a PokerStars, sono passato al poker americano. Ho vinto un satellite e mi sono qualificato per l’ European Poker Tour alle Bahamas. Così ho cominicato a giocare grossi tornei live.

KL: Pensi che nel poker l’essere giovane sia uno svantaggio o un vantaggio?

Dario: La gente fa attenzione ai giocatori più giovani perchè sa che internet è stato creato da un gruppo di ragazzi. La gente sta in guardia con i giocatori giovani.

KL: Quale ti piace di più, online o live?

Dario: Online è meglio per alcune cose, per esempio puoi mangiare e bere mentre giochi, live è mille volte meglio perchè è più prestigioso. È divertente.

KL: Pensi che il gioco live sia più duro?

Dario: E’differente. Mi sento più a mio agio online perchè ho giocato molto di più online ma il live è differente. Forse online ci sono giocatori migliori, per cui il live potrebbe essere più semplice.

KL: Hai vinto una Porsche giocando online, avevi progettato la cosa o è soltanto capitata?

Dario: Hanno annunciato il premio a Settembre ed ho detto ai miei amici che avrei provato a vincere. In 9 mesi ho fatto abbastanza punti per vincerlo.

KL: Come hai fatto? Quanti tavoli hai giocato?

Dario: Giocavo più tavoli contemporaneamente, sit-n-go’s, e buy-in da $200 fino a $1000.

KL: Stavi giocando anche cash?

Dario: No, solo sit ‘n go’s ed alcuni tornei. È più facile con i sit-n-go perchè giochi di più in meno tempo e guadagni di più.

KL: Quale è il tuo gioco preferito online?

Dario: I Sit-n-go’s sicuramente.

KL: Giochi anche altri tipi di giochi?

Dario: Solo no limit hold ‘em. Qualche volta provero’ a fare pratica con altri giochi tipo l’ H.O.R.S.E.

KL: Come ti sei piazzato nel Main Event?

Dario: Il 2006 è stato il mio primo anno di gioco. Sono arrivato a premi quell’anno. Lo scorso anno, il 2007, è stato molto eccitante, sono arrivato 96esimo. C’è stato un momento in cui stavo vivendo realmente un sogno. E’ stato davvero divertente.

KL: Quali tornei stai giocando?

Dario: Sto giocando l’ European Poker Tour’s, gli eventi WSO, e forse giocherò alcuni eventi del World Poker Tour.

KL: Quale è stato il primo torneo americano che hai giocato?

Dario: Un torneo a Las Vegas.

KL: Quanto credi sia duro il Main Event?

Dario: Penso sia davvero diverso dagli altri tornei dell’anno perchè ci sono molti giocatori non esperti come all’ EPT. Forse non è più duro, forse è più semplice per questo motivo. E’ dura perché i tornei con 6,000 persone sono abbastanza differenti dagli altri tipi di tornei.

KL: Come fai a tener duro ed a non stancarti?

Dario: Devo giocare tutti i giorni costanetemente perchè ciò mi da l’adrenalina e mi spinge a giocar meglio. Non mi piacciono le pause o i giorni di riposo.

KL: Quale pensi sia più difficile, l’ EPT o il WPT?

Dario: L’European Poker Tour. È molto prestigioso e ci sono molti bravi giocatori. È anche più divertente perché puoi migliorare molto il tuo gioco. Questo mi ha aiutato molto a giocare l’ EPT. Ha migliorato il mio gioco.

KL: Hai vinto il primo braccialetto quest’anno, come è stato?

Dario: Ero fuori di testa. Ho realizzato il mio sogno, perchè il mio sogno era vincere un braccialetto. Ora il mio sogno è vincere ogni singolo torneo per una volta. Voglio vincere 1 EPT, 1 WPT, e così via. Ma il braccialetto è stata la cosa più eccitante di sicuro.

KL: Quello è stato un grande traguardo per te?

Dario: Si, volevo ardentemente quel braccialetto

KL: Cos’hai in programma?

Dario: Giocherò la stagione dell’ EPT, probabilmente il WSOPE a Londra.