Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Lontano dal tavolo

La tavola rotonda - Le WSOP Academy Schools – Il Bike

Condividi
Ho ricevuto un invito per il passato weekend a partecipare al World Series of Poker Academy weekend camp al Bicycle Casino di Los Angeles. L’ultimo a cui avevo partecipato era un camp di un giorno durante l’Aruba Poker Classic un anno fa per cui ero interessato a fermarmi per rinfrescare il mio gioco.

Il camp è cominciato poco dopo le 9 di Sabato 6 Settembre con Annie Duke che fermatasi alla mia sedia con il microfono si è messa a ridere perchè stava sorseggiando un te da una brocca per la birra. Ha anche espresso il suo interesse per questo camp che per lei è di casa. “Sono molto felice di avere un camp qui a Las Vegas perchè di solito devo andar via da qui per raggiungerli.”

Poco più di 60 persone erano sistemate attorno ai tavoli di poker posizionati nella ballroom, la stessa location del Legends of Poker. Forse potevamo tutti catturare qualcosa da questi professionsiti di successo che si sono seduti proprio qui solo qualche settimana fa.

Duke ha cominciato la sua lezione spiegando che ci avrebbe trattato solo quello che ci avrebbe interessato per il gioco. Il suo seminario mattutino ha trattato la strategia pre-flop strategy e la teoria del bluff.

Ha collegato molti dei suoi insegnamenti a situazioni di vita reale, comparando real estate alla posizione (l’ideale è esser sempre in grado di vedere la prima offerta e poter fare una controofferta.)

Duke ha parlato molto dei connettori serviti, che molti professionisti e giocatori semplici giocano con interesse. Ha detto a tutti di non lasciarci ingannare: le persone che al flop hanno coppie alte come 9-10 serviti si mettono nei guai. Ha anche spiegato che se hai puntato sulla tua mano non sai comunque se sei il migliore.

Durante la lezione di Duke, Il giocatore di poker ex blackjackista Hollywood Dave è apparso per una improvvisata insieme al giocatore di poker cash con stakes alti Ali Nejad ed il recente vincitore del braccialetto Kenny Tran, entrambi i quali insegneranno più tardi nella giornata.

Nelle pause, la gente che gioca a poker al Bike è arrivata da coloro che partecipavano al camp per fare alcune domande a riguardo, ed ovviamente per farsi scattare foto assieme a Duke o Tran.

Tran, Nejad e Duke hanno tenuto un mano dimostrativa dal vivo durante i pomeriggi, sedendo ai tavoli e agendo da dealers per i partecipanti, discutendo delle loro decisioni di giocare o no le mani e consigliando loro i modi migliori di giocare ogni mano.

Dopo il pranzo l’FBI Profiler, ed esperto in comunicazione non verbale, Joe Navarro ha tenuto un seminario sulla “lettura” delle persone e l’osservazione del tells. Ho trovato questa parte del camp molto interessante e informativa. Non voglio svelare tutti i segreti del camp, ma ne condividerò con voi alcuni.

Navarro ha consigliato di guardare le nostre carte in sequenza per non permettere a chiunque di leggere come reagiamo . “Molti di voi non conoscono I propri tells” ha detto.

ha anche parlato del linguaggio del corpo e come le persone reagiscono quando piacciono le loro carte rispetto a quando non piacciono. Fate attenzione quando le persone si grattano il viso – potrebbero avere carte che non piacciono!

Dopo il seminario di After Navarro, è stata la volta di Kenny Tran e Ali Nejad che hanno proiettato un video dell’evento delle WSOP con Daniel Negreanu e Lee Watkinson al tavolo finale. Nejad ha discusso con l’incoronato che mentre aspettava per insegnare, Tran hit up the $5-$10 tables ed ha vinto più di $5000.

La giornata si è conclusa con un torneo. Anche se aveva una struttura veloce ci son volute diverse ore per arrivare al tavolo finale. Io sono finito 10* ed ho vinto un paio di occhiali da sole della Oakley. I premi del torneo sono stati occhiali sa sole dal 10 al 4 posto, il secondo ed il terzo posto hanno vinto la partecipazione gratuita al prossimo WSOP camp ed il primo posto si è guadagnato un posto del valore di $5000 ad un torneo a scelta.

Mike Reiner da Pahrump, Nevada ha vinto. Reiner aveva vinto la partecipazione a questo WSOP a quello frequentato l’anno scorso e questa volta ha trasformato il suo freeroll in un posto per un evento futuro. Ha mostrato che la persistenza e la partecipazione al camp pagano. Ha detto di avere in progetto la partecipazione al Caesars $5000 event, per cui sentiremo ancora il suo nome molto presto!

Il Day 2 ha compreso molte lezioni di Annie, strategia post-flop e più dimostrazioni live da lei, Tran e Nejad.
Mi sono seduto al tavolo di Tran per un po’ e invece di fare il dealer alle mani, ha messo in campo le domande dai tavoli eccitati dei giocatori principianti. Tran mi ha raccontato alcune delle sue storie preferite su quando ha vinto piatti enormi bluffando. Ha detto che si basa moltissimo sull’istinto e sulla “lettura” delle persone, e che anche i professionisti a volte sono nervosi quando stanno cercando di rifilare un grosso bluff.

Il camp è stato un enorme successo, dato che tutti i partecipanti sembravano profondamente eccitati del weekend appena trascorso ad imparare dai loro professionisti preferiti.

Questa è una riflessione interessante – puoi convincere questi giocatori a darti lezioni private per più di $20,000, ma partecipando allo WSOP camp abbiamo potuto farlo per meno di $2000. L’ accademia fa in modo che tu abbia la possibilità di avere vincitori di braccialetti e multimilionari che ti insegnino il gioco e a partecipare ad un torneo del valore potenziale di centinaia di migliaia di dollari

*Buon compleanno, Annie – lo staff di PokerWorks ti augura un milione di anni di felicità, salute e ricchezza!*