Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Tornei | Tornei di Poker Live

Tasaka conquista il titolo all’ APPT di Seoul

Condividi
L’ Asia Pacific Poker Tour (APPT) ha lanciato la sua seconda edizione il 1 Settembre a Macau, ed il torneo record di accessi è stato solo il preavviso di quello che è seguito. I 538 giocatori che hanno partecipato al main event di Macau l’hanno reso il più grande torneo di poker mai tenuto in Asia. Sull’onda di questo successo, l’APPT ha affrontato la sua seconda tappa della stagione - il Walker-Hill Casino a Seoul, in Corea.

Il main event è cominciato il 26 Settembre con 165 giocatori che hanno pagato $2,870 di buy-in per sfidarsi in un torneo di tre giorni. PokerStars.net ha sponsorizzato il tour portando molti professionisti di PokerStars nel Paese Asiatico, inclusi Greg Raymer, Bertrand “ElkY” Grospellier, e Hevad Khan. Altri professionisti conosciuti sul campo erano JJ Liu e il campione dell’ APPT di Macau Eddie Sabat.

Il Day 1 è consistito di una giornata corta con soli 6 livelli giocati, e solo 83 giocatori sopravvissuti. Sabat è stato uno di loro, orgoglioso di vedere un altro giorno con la possibilità di guadagnarsi una doppietta. E dei tre professionsiti di PokerStars, Khan è stato eliminato subito, Raymer è stato fatto fuori all’ultima mano del giorno da David Saab, e Grospellier è riuscito a giocare il secondo giorno.

Quando l’orologio si è fermato dopo il sesto livello, c’era Jan Van Dyk in testa con 51,375 in chips, seguito da David Saab con 47,850. A scendere i cinque successivi erano Hidenari Shiono, Justin Jung, e Tim Davis, in ordine.

Gli 83 giocatori che sono ritornati nel Day 2 era stato programmato giocassero al tavolo finale ma dopo una lunga giornata il gioco si è fermato quando sono rimasti 16 giocatori. Ma nonostante il playdown, c’è stata poca azione.

Grospellier è stato uno dei primi ad uscire, siccome è entrato nel Day 2 con uno stack relativamente basso. E nonostante Sabat abbia compiuto grandi sforzi all’inizio della giornata, ha perso alcuni piatti significativi fino a perdere del tutto a metà giornata. Anche Van Dyk e Saab sembravano solidi quando la giornata è cominiciata ma non sono riusciti a mantenere quella condizione fino alla fine della giornata. Saab, infatti, è finito al17esimo posto, eliminato poco prima che il gioco fosse interrotto da Brian Kang…e appena prima di finire a premio.

E’ stato Kang ad avere la meglio tra i 16 giocatori con 302,000. Yoshihiro Tasaka era poco dietro al secondo posto con 245,000, seguito da Sam Faqiryar, Hidenari Shiono, e Diwei Huang. Solo un altro giocatore, Daniel Schreiber, aveva oltre i 100K.

Il Day 3 è cominciato il 28 Settembre con coloro che erano sopravvissuti dei 16, tutti sicuri di prendere una parte del montepremi per i loro sforzi nel Day 3. E nella primissima mano del giorno, Robert Campitiello ha avuto quell’onore finendo al 16esimo posto per mano di Kwok Yeung. Terry Gardiner e Michiyuki Kondo poi hanno accettato il 15esimo e 14esimo posto, rispettivamente, grazie a Fam Yat. E Diwei Huang è stato eliminato al 13esimo posto da Brian Kang. Tutti e quattro hanno ricevuto l’equivalente di $4,006 per il loro piazzamento.

Fio ad arrivare al tavolo finale è successo poco altro. Hori Katsiyoshi si è fermato al 12esimo posto, grazie a Daniel Schreiber, e Kwok Yeung è finito in 11esimo posto per via di David Horvath. E nonostante un raddoppio di Wooka Kim per restare in gioco, è stata finalmente eliminata al tavolo finale spinta al 10esimo posto da Sam Faqiryar. Tutti e tre i finalisti hanno avuto $6,010.

Quindi è stato approntato il tavolo finale con i nove rimanenti giocatori, con il seguente ammontare di fiches:

Posto 1: Daniel Williams 42,000
Posto 2: Daniel Schreiber 253,500
Posto 3: Yoshihiro Tasaka 226,500
Posto 4: Fam Kai Yat 66,500
Posto 5: David Horvath 124,000
Posto 6: Yuji Masaki 13,500
Posto7: Sam Faqiryar 185,000
Posto 8: Brian Kang 394,000
Posto 9: Hidenari Shiono 269,000

Yuji Masak, con uno stack molto basso, ha fatto la sua mossa alla terza mano raddoppiando fino a 34,500 a svantaggio di David Horvath. Ma dopo questa minima azione, il gioco si è rallentato tremendamente, dato che tutti e nove i finalisti sembravano esitanti a muoversi dopo il flop in qualsiasi mano.

Ma quando i bui sono aumentati l’azione è rinata. Dan Schreiber ha raddoppiato a scapito di Sam Faqiryar con coppia di J contro A-J serviti del più forte in stack. E’ stato allora che Farqiryar che aveva uno stack basso, è andato in all-in preflop contro Schreiber. Farqiryar aveva solo 6♠-4♥ contro A♠-7♠, ma i 5♦-9♥-4♣ gli sono andati bene. Ma 8♠ e 6♣ su turn e river hanno dato Schreiber la scala runner runner, e Farqiryar è stato eliminato al 9° posto con un premio di $8,013.

L’azione è continuata quando Daniel Williams ha poi giocato un all-in preflop con i suoi ultimo 13,000 con A♦-7♣. Yoshihiro Tasaka ha chiamato dal bottone con coppia di 8, e tuttavia David Horvath ha chiamato, lui e Tasaka hanno checkato fino al river dove Horvath ha lasciato senza mostrare. Sul tavolo 6♣-10♣-5♠-K♦-Q♣, e Williams è stato eliminato all 8° posto con $12,020.

Horvath è stato il successivo a tentare una chance con i suoi 31,500 andando in all-in preflop dal bottone. Brian Kang ha chiamato dal grande buio con A♠-10♥, e Horvath ha mostrato la sua mano nascosta di 10♦-9♥. Sul tavolo sono arrivati 5♣-7♦-6♣-7♣-2♣, e con nessun fiore in mano, il piatto è andato all’Asso alto di Kang. Horvath ha mollato al 7° posto con $16,027.

La successiva mano grossa è stata un po’ scioccante per coloro che vi hanno partecipato, dato che i due chip leaders sono incappati in una mano mostruosa. Kang ha cominciato l’azione con un raise fino a 18,000, e Schreiber ha semplicemente chiamato dal piccolo buio. Dopo aver visto J♦-9♥-8♣ del flop, Kang ha puntato 25,000. Schreiber ha rilanciato altri 45,000, Kang ha aggiunto altri 100,000, e Schreiber è andato in all-in. Kang ha chiamato immediatamente con J♦-J♠ per il tris più alto, ma Schreiber ha mostrato 10♣-7♣ per una scala. L’ 8♥ del turn ha dato a Kang il full, ed il 7♦ del river ha mandato Schreiber a casa con una giocata sfortunata e un 6° posto del valore di $20,033.

Yuji Masaki ha continuato a lavorare con il suo stack basso fino a che Kang vi ha messo fine. Masaki era in all-in preflop con Q♥-6♥, e Kang ha chiamato con K♦-6♣. Sul tavolo sono arrivati 7♥-10♦-4♥-A♣-2♦, e Masaki si è ritirato al 5° posto con $26,043.

Poco dopo, Fam Yat è andato in all-in preflop con A♦-K♠, ed è stato Hidenari Shiono a considerare la cosa per un momento e finalmente a chiamare con una coppia di 6. Il dealer ha dato loro 8♦-8♥-3♥-9♦-8♣ per un full di Shiono, e Yat è uscito al 4° posto $32,054.

Una opportunità per il numero delle chip dei primi tre è arrivata presto quando Tasaka è diventato ultra-aggressivo con i suoi all-in. Finalmente, è riuscito a raddoppiare a spese di Shiono. Successivamente, Shiono ha ottenuto la chip lead e si è proiettata lontano dalgi altri dopo la vincita di un piatto di 705,000 a spese di Kang.

Kang ha cominciato a perdere punti, ed a trovarsi presto con lo stack minore che era chiaramente disagevole per lui. E’ rimasto aggressivo ed ha preso un piatto da Shiono per restare intorno ai 300,000 in chips, ed ha raddoppiato a spese di Tasaka arrivando quasi a 500,000 mark. Ma neanche Tasaka era a suo agio con uno stack basso, per cui si è lasciato di nuovo coinvolgere da Kang.

La mano è cominciata con il raise di Tasaka a 36,000 dal bottone, che ha causato un reraise da parte di Kang. Shiono ha foldato, ma Tasaka ha rilanciato ancora, questa volta andando in all-in. Tasaka ha pensato che Kang avesse chiamato ed ha girato i suoi A♥-Q♥, but Kang non ha chiamato il raise di 316,000. Kang ha richiesto di ritirare la mano di Tasaka per la violazione, ma il direttore del torneo ha lasciato le carte dando pero’ una penalità di tre mani a Tasaka per aver agito prima che la mano fosse conclusa. Kang ci ha pensato per lungo tempo ma poi ha chiamato con K♠-7♣, sapendo che era dominato dalle due carte dell’avversario. Sul tavolo sono arrivati 6♦-4♣-9♦-K♥-A♣, e Kang è rimasto con soli 75,000.

Le rimanenti chips di Kang sono svanite nella mano successiva con 10♣-3♣, e Shiono ha chiamato con K♠-4♠. Sul tavolo 6♦-9♦-7♣-K♣-7♦, e Kang è rimasto al 3° posto con $44,074.

Il gioco di Heads-up è cominciato con le seguenti fiches:

Yoshihiro Tasaka 870,000
Hidenari Shiono 700,000

Il gioco non ha dato molti risultati in termini di azione per le prime due mani, dato che Tasaka era sit out a causa della sopracitata penalità. Ma quando entrambi i giocatori sono tornati al tavolo, non c’è voluto molto perchè fosse chiaro chi era il vincitore.

Hidenari Shiono apre con un rilancio a 60,000, e Tasaka ri-rilancia to 196,000. Shiono va all-in for 436,000, e Tasaka chiama con 9♥-2♣. Shiono showed A♠-4♣, and the board ran out 8♥-6♦-9♦-3♥-J♦, e la coppia di nove è buona per vincere. Shiono termina il torneo al secondo posto con $80,135.

Yoshihiro Tasaka ha vinto il Main event dell’APPT Seoul ed il rispettivo premio di $128,216.

L’Asia Pacific Poker Tour continua ad Auckland, New Zealand il 9 Ottobre, dove la terza tappa dell’APPT sarà giocata nel corso di 4 giorni. Le prossime tappe del tour della Season 2 saranno Manila nelle Filippine e Sydney, Australia, tuttavia le date esatte per questi tornei non sono ancora state annunciate. Controlla con PokerStars le opportunità per vincere posti agli eventi live dell’APPT attraverso numerosi satelliti scaricando PokerStars ora. Utilizza il codice bonus “First2008” ed il codice commerciale “POKERWORKS” dove indicato, e $25 extra saranno donati ai nuovi clienti insieme ad un bonus del 100% su deposito fino a $50.

(Grazie a PokerStars puoi avere aggiornamenti via bloge grazie a PokerNews aggiornamenti in diretta delle mani e informazioni sulle situazioni delle fiches.)