Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Tornei | Tornei di Poker Live

Il campione EPT Jason Mercier vince l’EPT High Roller Event

Condividi
Appena prima della fine del Main Event dell’ EPT London, l’ European Poker Tour e PokerStars ha tenuto un altro evento per l’elite di giocatori di poker rimasti a Londra. Era il £1 Million Showdown, un torneo con un buy-in di £20,000 con coloro che hanno il gusto dell’eccessivo. L’evento assicura un piccolo e solido campo, e poker molto intenso.

85 dei più grandi nomi del poker hanno partecipato all’ EPT London £1 Million Showdown, inclusi Chris Ferguson, Phil Ivey, Barry Greenstein, Daniel Negreanu, John Juanda, Scotty Nguyen, Greg Raymer, Chris Moneymaker, Joe Hachem, Tom Dwan, Vicky Coren, Scott Fischman, Gus Hansen, Patrik Antonius, Bertrand Grospellier, Dave Ulliott, David Benyamine, ed Isabelle Mercier. Diversi membri dello WSOP November Nine erano anche in gioco - Ylon Schwartz, Dennis Phillips, Ivan Demidov, Peter Eastgate, e David Rheem. Tutti i tavoli erano difficile, con professionisti quasi ad ogni sedia, e ci hanno dato dentro per un veloce torneo di due giorni.

Il livelli veloci dovevano far muovere velocemente i giocatori, e così è stato. Alexander Kostritsyn ha cominciato la giornata con forza ma è stato liminato prima della fine del Day 1. La stessa sorte è toccata a Negreanu,che è stato leader per una buona parte del giorno ma è stato sconfitto alla fine dello stesso.

Phillips era l’unico del November Nine che è durato per tutto il giorno, e Benyamine è stato il chip leader dei 14 rimanenti giocatori con 295,900 in fiches. Alexander Roumeliotis er al secondo posto con 229,400, seguito da un distante terzo posto per Jason Mercier, Scotty Nguyen, Masaaki Kagawa, John Juanda, Michael Watson, e Peter Jetten. I restanti giocatori, tutti sotto i 100K, erano Isabelle Mercier, Isaac Haxton, Dennis Phillips, Ghassan Bitar, Andrew Feldman, ed in fondo con sole 6,500 chips c’era Jani Sointula.

All’inizio del Day 2, è Sointula a muovere il suo piccolo stack verso il piatto con A♦-3♦, ma Andrew Feldman ha chiamato con A♥-5♠ dal grande buio. Il tavolo ha dato a Feldman un altro 5 al flop, e Sointula è stato eliminato in fretta. Ma Feldman non ha potuto grogiolarsi nella sua gloria per molto, dato che ha messo i suoi ultimi 40K nel piatto con K-10 contro A-10 di John Juanda. Nonostante una K al flop, un Asso al river lha eliminato in 13esimo posto… senza premio..

Con l’eliminazione di Ghassan Bitar al 12° posto per mano di Isaac Haxton, gli 11 giocatori finalisti hanno pensato di giocare hand-for-hand. Comunque, Scotty Nguyen ha obiettato, e fino a che le regole hanno definito che l’hand-for-hand doveva farsi solo ad un passo dai premi (solo 9 sarebbero stati pagati in questo evento) e tutte le altre decisioni sono state umanimi, hanno semplicemente continuato il gioco regolare. E con l’eliminazione di Alexander Roumeliotis al 10° posto, grazie a John Juanda, quell’hand-for-hand è diventato effettivo.

Con John Juanda chip leader, il gioco si è rallentato un po’ quando ci si avvicinava ai premi. Haxton ha avuto l’opportunità di raddoppiare a scapito di David Benyamine con coppia di 3 contro A-10 di Benyamine, e la sua coppia gli ha fatto guadagnare il raddoppio. Peter Jetten anche ha avuto questa opportunità a spese di Juanda con una coppia di Assi che ha vinto contro le Q.

Finalmente,è stato il partecipante al tavolo finale delle WSOP Dennis Phillips a versare i suoi ultimi 56K nel piatto con Q♠-9♠ ed è stato chiamato da Haxton ed i suoi A♠-4♥. Sul tavolo sono arrivati 8♥-8♣-K♠-6♦-7♣, e Phillips è stato mandato a casa al 10° posto in bolla.

Il tavolo finale è quindi giunto, con Peter Jetten in testa, come segue:

Seat 1: Peter Jetten 347,000
Seat 2: Michael Watson 104,000
Seat 3: Isaac Haxton 193,000
Seat 4: Isabelle Mercier 86,000
Seat 5: David Benyamine 175,000
Seat 6: Scotty Nguyen 68,000
Seat 7: Jason Mercier 204,000
Seat 8: Masaaki Kagawa 142,000
Seat 9: John Juanda 302,000

In pochi minuti di azione, Scotty Nguyen è stato in grado di raddoppiare a spese di Benyamine con A-9 su A-7 e resistere, mentre Benyamine ha immediatamente perso la sua chip lead sul tavolo.

Isabelle Mercier poi è diventata la più debole in stack ed è andata in all-in con A-J, ma Michael Watson ha chiamato con A-K. Sul tavolo sono arrivati Q-7-A-K-3, e Mercier è stata mandata a casa al 9° posto e l’ultimo premio in denaro del torneo, £51,000.

Benyamine non ha potuto riprendersi dallo smacco di Nguyen all’inizio, e quando Watson è andato in all-in dal bottone, Benyamine ha chiamato all-in con K♦-J♣. Watson ha mostrato una coppia di Assi, ed il francese si è messo in pericolo. Sul tavolo sono usciti 8♠-7♠-10♥-Q♥-7♦, e David Benyamine è uscito in 8° posto con £69,000.

Masaaki Kagawa si sentiva disperato ed ha giocato i suoi ultimi 61,000 con Q-9. Watson ha chiamato con una coppia di 9, ma con una Q al flop e niente di significativo da seguire, Kagawa ha raddoppiato. Kagawa continuava a passare da una vincita all’altraquando è andato in all-in con A♥-Q♥, ma Watson era lì pronto, questa volta con A♠-K♠. Sul tavolo sono usciti 4♥-A♣-2♦-2♣-J♥, e Kagawa è uscito al 7° posto con un premio di £86,000.

Isaac Haxton era il successivo in pericolo, e dopo aver fatto un raise iniziale solo per essere rilanciato da John Juanda, Haxton è andato nel panico.Ha finalmente rilanciato con un all-in con una coppia di 8, e Juanda ha chiamato immediatamente con una coppia di Assi. Il dealer ha dato loro Q♣-A♦-K♠-4♠-J♠, e Haxton è stato eliminato al 6° posto con £103,000.

Nel frattempo, Nguyen ha pensato di aggiungere una vittoria al suo braccialetto del 2008 WSOP HORSE, ma avrebbe dovuto fare qualche mossa con il suo short stack per farlo. Ha spinto con la sua coppia di J contro 8-7 di Peter Jetten ed ha raddoppiato con successo. Ancora short è andato di nuovo con K-Q, ma questa volta Jetten ha chiamato con una coppia di 5. Il flop era inutile, ma è arrivato un K al turn ed una Q al river per dare a Nguyen un altro raddoppio.

Finalmente, Nguyen ha avuto a che fare con il ragazzo sbagliato. Juanda aveva fatto il suo raise iniziale a 45,000, e Nguyen è andato in all-in. Juanda ha chiamato con K♥-9♥, e Nguyen ha mostrato la sua mano migliore di A♣-10♠. Sul tavolo J♣-7♥-6♥-A♦-J♥, e Juanda ha trovato il suo colore al river. Scotty Nguyen è stato costretto ad accetare il 5° posto e £137,000.

Jetten non si è mai ripreso dalle perdite del suo stak per mano di Nguyen. Il suo raise iniziale ha trovato un reraise nell’all-in di Jason Mercier al grande buio. Jetten ha chiamato con A♠-J♥, e Mercier ha mostrato 2♠-2♥. Il dealer ha dato loro Q♥-2♣-A♦-A♣-K♣, e Mercier si è accaparrato un full sul turn. JLa coppia di Assi di Jetten non è stata buona e lo ha mandato via al 4° posto con £189,000.

Il gioco a tre è cominciato con Juanda ed i suoi 801,000, ma Mercier gli stava dietro con 754,000. Watson era short con soli 166,000, ed è entrato immediatamente in battaglia con Mercier. I Q-10 di Watson inizialmente non è stato buono contro A-8 di Mercier, ma una Q al flop ha fatto il suo lavoro. Watson ha raddoppiato.

Watson tuttavia, si è mosso ancora, con A♠-7♦, ma Juanda ha chiamato coni dominanti A♣-K♠. Il tavolo ha portato 5♥-9♥-3♠-A♥-4♠, e Juanda ha guadagnato la chip lead eliminando Watson al 3° posto, per il quale ha ricevuto $241,000.

Passando all’heads-up, l’ammontare delle fiches era il seguente:

John Juanda 1,185,000
Jason Mercier 536,000

Mercier ha avuto esperienza di vittoria in un evento EPT nella stagione precedente e non aveva intenzione di farsi battere facilmente. Nella prima mano dell’heads-up, ha rilanciato a 55,000, e Juanda ha rilanciato ancora andando in all-in. Mercier ha chamato andando in all-in con Q♠-J♠, e Juanda ha mostrato A♥-2♣. Il tavolo ha dato 10♥-8♥-7♣-5♣-J♣, ed il river ha salvato Mercier permettendogli di raddoppiare e guadagnare la chip lead.

Da quel momento, Mercier ha controllato l’azione con aggressività ed intensità. Juanda, che ha recentemente vinto il main event dellle World Series of Poker Europe non era pronto a cedere ma avrebbe dovuto fare un colpo grosso per riguadagnare la testa.

La mano è cominciata con un raise da Juanda, ma Mercier ha fatto pressione ed ha rilanciato con all-in. Juanda ha chiamato mettendo a rischio il suo torneo con A♠-J♣, e Mercier ha mostrato K♣-Q♦. Il flop non potrebbe esser stato migliore per Mercier con 10♥-9♠-J♠. Dopo un 5c al turn, Juanda già si vedeva morto, ma il dealer doveva mostrare un 3c al river in ogni caso. John Juanda è stato eliminato al 2° posto con £327,000 per il suo sforzo tremendot.

Jason Mercier ha avuto il nell’EPT London £1 Million Showdown ed ha mostrato a se stesso di valer ein un posto pieno di grossi nomi. Ha vinto £516,000 perr la sua vittoria, insieme al trofeo PokerStars/EPT.

(grazie a PokerNews e PokerStars per il dettalgio delle mani e le informazioni sull’ammontare delle fiches dagli aggiornamenti live.)