Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Tornei | Tornei di Poker Live

Un NeoZelandese vince il Main Event dell’APPT Auckland

Condividi
La seconda stagione dell’ Asia Pacific Poker Tour (APPT), sponsorizzata da PokerStars.net ha preso il via con un inizio spettacolare. Dopo un campo di 538 giocatori per il suo lancio a Macau ed una tappa di successo a Seul, entrambe a Settembre, la terza delle 5 tappe del tour ha toccato la bellissima città di Auckland, Nuova Zelanda.

Il 9 Ottobre, l’ APPT ha ospitato il più grande torneo di poker nella storia della Nuova Zelanda. Il Day 1A è cominciato con 164 giocatori allo SKYCITY Hotel and Casino, e la sala fremeva per l’eccitazione. Greg Raymer era lì, con Tony Hachem, Eric Assodourian, il campione dell’APPT Macau Edward Sabat, il vincitoredi Manila nel 2007 David Saab.

Un giocatore che si è fatto un nome velocemente saltando in chip lead è stato Nathanael Ren Hao Seet. Le carte sembravano essere dalla sua parte, specialmente quando ha avuto la possibilità di eliminare Saab con un full. A seguire le orme di Saab è stato Raymer, che è stato mandato a casa da Jeff Dunbar alla fine della giornata. Dunbar ha eliminato anche Sabat.

Alla fine della giornata, Seet era in testa con 75,500, e Dunbar non ne era lontano con 70,600. Il resto della cinquina includeva, in ordine, Andrew Pantling, Wang Che Jung, e Michael Mariakis. I giocatori sopravvissuti alla giornata sono stati 59, tra loro Tony Hachem, Celia Lin, ed 11 giocatori qualificatisi online con PokerStars.

Il Day 1B è cominciato il giorno seguente portando altri 142 giocatori ai tavoli, creando un torneo unico di 306 e uno schema secondo il quale sarebbero stati pagati 32 finalisti ed il primo premio è stato deciso fosse di $257,040. Il campione in difesa del titolo Eric Assadourian era tra loro giocando nel secondo day one, assieme a Joe Hachem, Lee Nelson, e Mark Vos.

Assadourian è stato uno dei primi eliminati della giornata, grazie al tris di Raymond Walker che ha battuto la coppia di K di Assadourian. Anche Vos ha abbandonato i tavoli presto nella giornata. Hachem, comunque, è stato uno dei seopravvissuti von uno stack ragionevole dopo aver eliminato due avversari verso la fine del giorno per affrontare comodamente il Day 2 comfortably. Alla fine, sono sopravvissuti 42 giocatori con Amant Nauhria in testa con 94,000 fiches, seguito da Bryan Huang con 93,500. I rimanenti tre erano Michael Rasmussen, Jerome Dyer, e Grant Levy, tutti con meno di 40,000 ciascuno.

I restanti 106 giocatori sono tornati al Day 2 dell’APPT Auckland main event per tentare di arrivare a premio e ottenere un posto al tavolo finale. L’azione staa veloce, e Joe Hachem stato una delle vittime iniziali quando il suo K-10 servito non ha battuto l’A-Q serviti di Paul Hocken che ha finito per avere un colore a picche.

Quando il tempo era agli sgoccioli nelle ultime ore, sono rimasti 33 giocatori e l’uomo bolla è stato Alex Bond. Ha puntato il suo piccolo stack di 18,000 con A♠-Q♥, e Wang Che Jung ha chiamato dal grande buio con Q♣-10♦. Sul tavolo sono apparsi J♠-9♣-2♦-10♣-3♣, e quei 10 hanno mandato Bond via dal torneo al 33esimo posto.

Quando il resto dei giocatori sono ritornati dalla ottima pausa cena, le eliminazioni a premio sono cominciate. Jeff Dunbar si piazzato al 32esimo posto con $5,141 di vincita ed è stato seguito da Assadour Assadourian. Altri piazzamenti a premio sono stati Grant Levy, Tony Hachem, e Bryan Huang. E con l’eliminazione di Andrew Pantling al 12° posto, del valore di $10,281, il gioco è finito per la giornata.

Gli 11 giocatori finalisti a tornare il 12 Ottobre per giocare al tavolo finale ed i conseguenti vincitori sono stati:

Luke Stanford 575,000
Nathanael Seet 400,000
Wang Che Jung 400,000
Daniel Craker 335,000
Michael Miriakis 210,000
Eric Mutrie 170,000
Wai Yuen 160,000
Edward Holdcroft 140,000
Matthew Konnecke 115,000
Dan Sing 73,000
Jani Karke 70,000

Il Day 3 è cominciato con l’eliminazione di Edward Holdcroft non molto dopo l’inizio del gioco, quando le sue Q sono state battute dagli Assi di Luke Stanford. Il suo 11° posto gli è valso $10,281.

E nel frattempo, Eric Mutrie non era ancora apparso ai tavoli, dato che non aveva ancora ascoltato il messagio dello staff la notte prima riguardo all’anticipazione dell’inizio del torneo per il Day 3. Dopo una breve pausa per permettergli di arrivare al tavolo dalla sua camera d’albergo, il gioco è ricominciato ma Mutrie non ha potuto ignorare il pessimo inizio giornata. Ha perso gran parte delle sue fiches con Dan Sing in una sola mano, poi ha portato gli ultimi suoi 11,000 nel piatto con 4♠-2♠. Dopo un flop di K♥-6♥-3♥, Konnecke ha foldato mentre Mariakis è rimasto in gioco con K♠-7♠. Il turn ed il river erano 3♣ e Q♥, e Mutrie è uscito velocemente al 10° posto con $10,281 e la distinzione di essere stato l’uomo bolla del tavolo finale.

Il tavolo finale era come segue:

Seat 1: Daniel Craker 447,000
Seat 2: Nathanael Seet 348,000
Seat 3: Wai Yuen 162,000
Seat 4: Matthew Konnecke 80,000
Seat 5: Wang Jung 373,000
Seat 6: Luke Stanford 860,000
Seat 7: Jani Karke 49,000
Seat 8: Dan Sing 198,000
Seat 9: Michael Mariakis 262,000

Il gioco ai raddoppi è cominciato quasi non appena seduti al tavolo finale. Matthew Konnecke ha raddoppiato grazie a Luke Stanford, e Jani Karke ha raddoppiato grazie a Daniel Craker. Entrambi in stack minimo ne avevano bisogno per continuare.

Ci sono volute 22 mani prima di vedere la prima eliminazione. Wai Yuen è stata la prima donna al tavolo, ed ha portato nella sfida i suoi A♠-K♦ con i Q♣-J♣ Wang Jung. Sul tavolo sono usciti J♥-2♦-2♦-3♦-10♥, e Yuen ha dovuto accettare un 9° posto e $14,565 arrivati di conseguenza.

Solo due mani più tardi, si è avuta una battaglia tra l’all-in di Mariakis con A♠-Q♠ contro la coppia di sette di Wang Jung. Un altro 7 è arrivato al flop, e nient’altro è giunto in un tavolo con 7♣-4♠-6♦-Q♣-J♦, dando il piatto a Jung e mandando a casa Mariakis all’8° posto con $19,706.

Mentre Jung è arrivato alla chip lead con più di un milione di fiches, gli altri subivano l’esperienza opposta. Karke era sotto i 112,000 ed è andato in all-in con A♥-10♣ contro la coppia di 9 di Craker. Il board non ha dato nulla con 4♥-2♥-3♦-8♣-2♣, e Karke è finito al 7° posto, che ha avuto un premio di $25,704.

Nathaniel Seet ha preso una bella botta. Era dal lato sbagliato delle carte quando Konnecke, Sing, e Stanford hanno raddoppiato, e Seet è subito diventato quello con lo stack più basso. Dopo aver spinto i suoi ultimi 79K nel piatto con Q♠-5♠, Jung ha chiamato con A♦-10♣. Il tavolo ha portato una scala a Jung con K♠-4♦-2♦-J♥-Q♦, e Seet è stato eliminato al 6° posto con $34,272.

Ci sarebbero volute ancora altre 30 mani e molti raddoppi prima che un altro giocatore lasciasse il tavolo. Nel frattempo, Stanford ha permesso il raddoppio di Craker e Sing a sue spese,e nonostante fosse poi riuscito a raddoppiare a spese di Jung, non è stato sufficiente. Stanford ha messo nel piatto quello che gli restava delle sue fiches con A♠-8♥, e Sing ha chiamato con K♦-Q♣ dopo un flop di 9♦-7♣-K♣. Le ultime due carte sono state 8♥ e Q♦, e Stanford è uscito al 5° posto con $46,267.

Sing ha perso una mano su Konnecke ha raddoppiato per l’ultima volta, ma Sing ha raddoppiato di nuovo grazie a Jung. Si è poi aggrovigliato con Jung di nuovo,e dopo un flop con 10♣-7♠-A♥,ha scommesso di piò sul risultato. Un J♥ è arrivato al turn, il che è valso una puntata da Sing ed un check-raise all-in da Jung. Sing ha chiamato immediatamente con K♣-Q♥ per la scala. Jung ha mostrato J♣-10♦ per doppia coppia, ed il J♠ del river gli ha dato un full. Sing è uscito pietosamente in 4° posto con $59,976.

Jung sembrava forte ma poi ha perso un grosso piatto a causa di Craker, he ha raddoppiato a sue spese. Jung poi è rimasto coinvolto in un piatto piuttosto grosso nel quale Konnecke è uscito preflop e Craker e Jung hanno visto il flop di 9♥-2♣-3♣. Jung è andato in all-in con K♦-6♦, e Craker chiamato il check con un coppia di 8. Il turn ed il river erano rispettivamente 3♠ and J♣, e gli 8 di Craker ce l’hanno fatta. Wang Jung è diventato il 3° finalista ad uscire con $85,680.

L’Heads-up è cominciato tra Matthew Konnecke e Daniel Craker, e ci sono volute solo due mani perchè la partita fosse decisa. Alla 195esima mano della serata, Craker ha iniziato una azione con un raise a 120K. Konnecke ha risposto con un reraise a 500K, Craker con reraise all-in, e Konnecke ha chiamato. Craker aveva 2♥-2♣, e Konnecke ha mostrato A♠-9♠. Il dealer lentamente ha portato loro K♣-10♦-6♥-5♠-Q♥, e la coppia di due ha avuto la meglio. Konnecke è stato costretto ad accettare un secondo posto finenso con $162,791.

Daniel Craker, un giocatore veterano proveniente dalla Nuova Zelanda, ha vinto il main event del PokerStars.net APPT ad Auckland. Ha ricevuto il trofeo, un ingresso all’ APPT Grand Final di Sydney a Dicembre, ed i $257,040 del primo premio.

L’Asia Pacific Poker Tour continua a Manila nelle Filippine e a Sydney, in Australia. Controlla con PokerStars le possibilità di vincere posti agli eventi live dell’APPT attraverso numerosi satelliti scaricando PokerStars ora. Utilizza il codice bonus “First2008” ed il marketing code “POKERWORKS” dove indicato, e $25 extra saranno accreditate ai nuovi clienti oltre al 100% di bonus sui depositi fino a $50.