Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | World Series of Poker | WSOP

Peter Eastgate della Danimarca vince il Main Event delle WSOP 2008

Condividi
Era la sera del 10 Novembre, 2008 quando i due finalisti del 2008 World Series of Poker No-Limit Hold’em Championship sono arrivati al tavolo per giocare per la vittoria definitiva. Peter Eastgate e Ivan Demidov erano prontissimi per sfidarsi nel heads-up per determinare il nuovo campione del poker e vincitore di oltre $9.1 milioni.

I due finalisti hanno preso i loro posti al tavolo tanto desiderato la notte prima, e come programmato, la coppia si è riposata un po’ prima di giocare per il titolo e spartirsi quasi $15 milioni. I festeggiamenti del 9 Novembre sono finiti con i seguenti piazzamenti e pagamenti:

9° posto: Craig Marquis ($900,670)
8° posto: Kelly Kim ($1,288,217)
7° posto: David “Chino” Rheem ($1,772,650)
6° posto: Darus Suharto ($2,418,562)
5° posto: Scott Montgomery ($3,096,768)
4° posto: Ylon Schwartz ($3,774,974)
3° posto: Dennis Phillips ($4,517,773)

Con l’eliminazione dopo la mezzanotte di Dennis Phillips, sono rimasti due giocatori, e sarebbe stata una lotta tra due giocatori di PokerStars -- il Danese e il Russo. Gli stacks a cui sono arrivati all’heads-up erano i seguenti:

Peter Eastgate 80,300,000
Ivan Demidov 56,600,000


Lunedi sera, il 10 Novembre, the Penn & Teller Theater hanno riempito ancora una volta la sala, questa volta con meno fan ed alcuni dei più autorevoli professionisti del poker nel giro. I festeggiamenti sono cominciati con l’incoronazione del 2008 WSOP Player of the Year per Erick Lindgren, e poco dopo le 10:30pm, le carte erano state mischiate e distribuite.

Il gioco è cominciato dalla fine del Livello 37, con bui a 300K/600K ed un ante di $75K, e l’azione è cominciata alla primissima mano della notte (170° mano del tavolo finale). Eastgate è prtito con un raise, e quando Demidov ha chiamato, si sono visti 10[s]-K[h]-10[h] arrivare con il flop. Eastgate ha puntato 1.75 milioni, ed è stato chiamato da Demidov. Entrambi i giocatori hanno checkato sul K[d] al turn, ma il K[c] è valso una puntata di 8 milioni da parte di Demidov, e Eastgate ha foldato. Cosa avesse Demidov resterà un mistero fino a che ESPN non lo mette in onda.

Con meno di 20 mani giocate, Demidov ha lavorato per ottenere la chip lead sull’avversario arrivando circa ad un milione. Nessuno dei giocatori sembrava disdegnare il gioco aggressivo, ma c’era una evidente trepidazione che teneva entrambi dall’essere incauti o devolvere troppe fiches ad un piatto in particolare.

Ed in questo modo di fare semi-cautelativo, Eastgate lentamente si è riguadagnato la sua chip lead da dove aveva cominciato. Dopo piò di un’ora di gioco, l’ammontare delle fiches era vicino alla partenza, con Demidov a 50,575,000 e Eastgate a 86,325,000.

Subito dopo la prima pausa, la distanza ta i due giocatori è cresciuta. È cominciato prima del flop con il limp di Eastgate, il raise di Demidov a 1.95 milioni, ed il call di Eastgate. Dopo il flop di 9[h]-7[s]-6[d], Demidov ha puntato 3.625 milioni, e Eastgate ha chiamato. Il turn di J[h] è valso un check da entrambi i giocatori, ma la Q[s] al river ha richiesto una puntata di 7 milioni d parte di Demidov ed un veloce call di Eastgate. Demidov ha mostrato A[s]-10[h], mail suo Asso alto non ha potuto battere la migliore coppia di Jack di Eastgate con [s]-8[s]. Un piatto considerevole è arrivato a Eastgate, che ha sforato i 100 milioni, mentre Demidov sedeva con soli 36.6 milioni.

Nonostante il Russo non fosse nulla se non perseverante, è stato Eastgate a continuare a tornare indietro ed a mettere più distanza tra lui e l’avversario. Quando il gioco ha sfiorato la 100° mano della serata, i due giocatori hanno visto un flop con K[d]-10[d]-7[c], dopo il quale hanno entrambi checkato. Con un J[d] al turn, Eastgate ha cominciato a scommettere 2.5 milioni, e Demidov ha rilanciato fino a 8 milioni. Eastgate ha chiamato, ed è arrivato un 3[s] al river. Demidov ha puntato 12 milioni ed Eastgate ha velocemente checkato la chiamata e mostrato 7[d]-4[d] per un colore, mentre Demidov ha mostrato soltanto A[c]-9[s] per un Asso alto. Con quel piatto, Eastgate è arrivato ad oltre 109 mllioni.

La mano successiva ha messo Demidov in pericolo. E’ cominciata con il raise di Demidov in preflop di 2 milioni ed il call di Eastgate. Dopo un flop di 8[s]-8[c]-5[c], i due giocatori hanno checkato. Il turn di 3[d] è valso una puntata di 2.5 milioni d parte di Eastgate ed un semplice call di Demidov. Ed il 9[c] al river ha dato a Eastgate la spinta per puntare altri 2.5 milioni. Demidov ha chiamato ma non è riuscito a battere la coppia di tre ed il full di Eastgate. Con quello, Demidov è stato relegato ad uno stack di soli 19.65 milioni rispetto ai 117.25 milioni di Eastgate.

Dopo solo tre mani, Demidov ha fatto la mossa per la vita del tuo torneo. E cominciato lentamente, con un limp di Eastgate ed un check di Demidov, ma si è riscaldato dopo il flop con 2[d]-K[s]-3[h]. Eastgate ha puntato 1.25 milioni, e Demidov ha chiamato. Il 4[c] al turnè valso una puntanta di 2 milioni da parte di Eastgate, e Demidov ha rilanciato a 6 milioni. Eastgate ha chiamato, e il dealer ha mostrato 7[s] per il turn. Demidov non ha avuto bisogno di molto tempo pder decidere di andare in all-in con 4[h]-2[h] e doppia coppia. Ma Eastgate ha chiamato subito ed ha mostrato A[d]-5[s] ottenendo la mano migliore.

Ivan Demidov è stato eliminato al secondo posto, che gli ha fatto guadagnare una vincita considerevole di $5,809,595 ed un posto nella storia del poker.

Peter Eastgate, comunque, l’ha presa bene. La sua vittoria al main event delle WSOP 2008 non solo gli ha dato il secondo più grande premio in denaro nella storia del poker - $9,152,416 – ma la soddisfazione di essere diventato il più giovane vinctore di un main event alle WSOP. All’etò di 22 anni, Eastgate ha battuto il record di Phil Hellmuth’s ed ha fatto storia.

Il giovane professionista da Odense, Danimarca, ha guardato in modo distaccato alla sua vittoria, continuando a fissare il tavolo e cercando di trattenere le emozioni. Eastgate è stato chiaramente traumatizzato dalla enormitò del momento, e nonostante abbia finalmente lasciato uscire qualche sorriso e qualche parola per l’incoronazione, dovrebbe fermarsi un momento e realizzare che è il campione delle World Series of Poker champion.

Congratulazioni a Peter Eastgate, il campione del main event delle WSOP 2008!