Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Lontano dal tavolo

Il Boot Camp: come sopravvivere alla dura economia

Condividi
Sono tempi duri, anche se tu non possiedi 401K o non giochi con il mercato azionario. Il prezzo del cibo si è impennato, i lavori stanno scomparendo e l’economia sta salassando.

E sta diventando sempre più dura anche online. Alla fine è davvero difficile di questi tempi trovare un gioco buono.

Probabilmente è l’economia.

Probabilmente è anche la botta conseguente alla UIEGA, che ha dato parecchie gatte da pelare al gioco online. Fors è il fatto che il poker non è popolare rispetto ad una volta (ancora piuttosto popolare tuttavia). E forse è solo che i giocatori sono migliori e semplicemente sanno di non dover andare in all-in con A-9, anche se è sooted.

I tavoli sono risicati, e non si è più in grado di fare incetta di diamanti solo grazie agli errori degli avversari. Ci sono ancora i pesciolini da mangiare, ma in questi giorni, sei fortunato a trovarne un paio al tavolo, e le capacità del resto del tavolo te la renderanno dura con giocatori solidi e stretti che sperano di mangiare un pesciolino come te.

Puoi ancora vincere in queste condizioni. Ho recentemente vinto in un $100 NL su PokerStars, e nonostante sia stata dura, sto ancora avendo profitti. Non ho TANTO profitto, ma sto continuando a vincere.

Ho duvuto fare alcuni adattamenti al mio gioco, comunque, per avere il mio rake di vincita.

Ecco cosa ho fatto:



• Ho giocato in maniera più aggressiva - non puoi più semplicemente sederti ed aspettare che arrivino le mani buone. Ho continuato a giocare per bene, e sono super aggressivo, ma bluffo un pochino di più, specialmente quando sono nella posizione giusta. Raramente cerco di giocare a lungo fuori dalla posizione. 

Non puoi soltanto aspettare le mani grosse per essere pagato. Non succede spesso, o comunque succede meno spesso di quanto ti piacerebbe. Devi vincere soldi anche in altri modi. 



Ho fatto più attenzione ai tavoli –Continuo a giocare in tornei multi-tavolo, ma li limito ai tre migliori, e qualche volta anche a due. Ci sono troppi giocatori solidi in questi tornei, per cui devi lavorare molto per riconoscere quelli deboli – quelli che ti fanno vincere la maggior parte dei soldi, in altre parole. 



Ho provato ad essere più selettivo - Ma non è semplice quanto sembra. Un buon tavolo ha piatti alti (più alti di 25 volte il Grande Buio sono quelli che considero molto buoni di questi tempi) o una buona percentuale pre-flop (quando va più del 40% nel piatto in pre-flop per me va bene) o, l’ideale, entrambe le cose, ma queste cono difficile da trovare di questi tempi. Se sei FORTUNATO a trovare entrambi, su PokerStars, dove spendo la maggior parte del mio tempo di questi tempi, di solito la lista di attesa vede altri 5 o 6 giocatori prima di te.

Per cui quello che faccio è cercare di concentrarmi sulla percentuale di giocatori in gioco più che sulla percentuale nei piatti. Quell’ammontare del piatto può essere rincarato da qualcuno che abbia appena perso una mano importante (il che potrebbe spiegare perchè si è liberato un posto, e tutto quello che devi fare è prender eil posto del pesciolino). Ma è difficile che una percentuale si arrotondi pre-flop, e le possibilità che sia ragionevolmente alta è che i giocatori siano sciolti, e quindi che rischino di compiere degli errori lasciandoti vincere.



• Ho cercato di imparare altri giochi – Trascorro almeno un giorno a settimana giocando giochi che non siano NLHE. Troppa gente ormai conosce questo gioco. Ma ho trovato giocatori che ancora fanno errori al Pot-Limit Razz, le due mie altre scelte di gioco. Assicurati soltanto di consocere bene questi giochi, perchè se non li conosci, sarai solo uno dei pesciolini, anche se conosci il NLHE davvero bene.



• Ho trovato i miei momenti migliori e gioco solo in quelli – davvero gioco soltanto a NLHE cash, il Venerdi e il Sabato sera. Perché? Ho tvisto che I tavoli sono ancora pieni di pesciolini in questi momenti. Sto sperimentando un poco. Ho trovato del buon gioco alle 7 a.m. Ora di montanari, pensando di poter incontrare alcuini dei principianti di altri Paesi dove il boom del poker è appena scoppiato, tipo l’Asia. Ma ho trovato solo risultati misti qui.



Ho ricreato del tempo per attività alternative al poker – Questo è un no-brainer, ma davvero mi sono ritagliasto del tempo per leggere, vedere film, e "The Wire" su DVD,e, ovviamente, del tempo da trascorrere con i miei bambini.



•Gioco più spesso dal vivo – Alla fine questo è un traguardo. Ed è buono perchp si riescono ancora a trovare dei pesciolioni giocando dal vivo, specialment ein giochi come 3/6 o 4/8 limit o 1/2 NL nei casino. 

Buona fortuna, e spero di vederti ai tavoli l’anno prossimo.