Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Poker Live | Vari articoli

John Phan vince 2008 il titolo di Giocatore dell'Anno per il 2008

Condividi
Non ci sono dubbi che il 2008 sia stato un anno stellare per John Phan. Ha vinto due braccialetti alle World Series of Poker ed un titolo al World Poker Tour title, per non parlare dei 12 altri piazzamenti a premio che ha aggiuno alla sua lunga serie di soddisfazioni. Ma questi successi hanno portato ad altri due conferimenti d'onore per Phan – Giocatore dell'Anno sia per CardPlayer che per Bluff.

Il Giocatore dell'Anno (POY) è scelto in base a requisiti predeterminati stilati da diversi media che seguono i giocatori durante i tornei per tutto l'anno. E mentre molti giocatori spesso vengono accantonati man mano che l'anno passa, solo pochi selezionati restano in corsa fino alle loro performances al WPT Five Diamond World Poker Classic al Bellagio in Dicembre. La gara del 2008 si è conclusa recentemente, quando il vincitore di CardPlayer del 2007 David Pham è riuscito ad ottenere il secondo titolo di POY consecutivo, e Michael Binger e Bertrand Grospellier sono arrivati ad un passo dal vincere il loro rispettivo primo titolo.

Ma è stato il professionista di Full Tilt Poker John “The Razor” Phan ad ottenere il titolo di CardPlayer e Bluff quando i conti son giunti alla fine. L'eccezionale anno di Phan ha fruttato: un braccialetto WSOP nel $3K NLHE event, un braccialetto WSOP nel $2500 2-7 Triple Draw Lowball (una settimana dopo), tre altri piazzamenti a premio sempre nelle WSOP, la vittoria nel WPT al $10K Legends of Poker, e due altri tavoli finali sempre al WPT -- la Season 6 Bay 101 e la Season 7 Bellagio Cup. Ha anche partecipato ai tavoli finali degli eventi preliminari di Gold Strike World Poker Open, Borgata Poker Open, e Festa al Lago Classic. Nel 2008, ha guadagnato oltre $2.1 milioni per questi sforzi.

Il 2008 non è stato solo un anno impressionante per Phan, ma è stato l'anno delle “prime vittorie” but it was a year of firsts. Il braccialetto per il NLHE alle WSOP è stato il suo primo, così come la sua vittoria al WPT. Non è che Phan non abbia investito il suo tempo ai tavoli o non abbia le capacità per raggiungere questa vetta, ma i giocatori di poker qualche volta devono aspettare per ottenere ciò per cui lavorano. E questa pazienza ha ripagato in pieno Phan nel 2008.

Il Titolo di CardPlayer è stato determinato dai 6,704 punti accumulati da Phan durante l'anno, con David “The Dragon” Pham poco indietro a 6,022. Phan era quasi arrivato a diventare POY nel 2005 ma è stato battuto da Men “The Master” Nguyen, per cui quando l'opportunità gli si è ripresentata nel 2008, era determminato a non perderla ancora. Ma c'era di più; Phan andava a ruota, e con slancio e fiducia dalla sua parte, sembrava che non ci fosse maniera di fermarlo.

CardPlayer ha annunciato che Phan aveva vinto il titolo di POY durante il WPT Five Diamond World Poker Classic al Bellagio il 16 Dicembre, quando Michael Binger è stato eliminato al 67esimo posto nel torneo e quindi ha perso l'occasione di raggiungere il punteggio di Phan. Phan è così diventato il 7° giocatore ad ottenere questo riconoscimento.

Bluff Magazine ha annunciato che Phan aveva ottenuto il titolo di POY il 2 Gennaio, dopo aver riconosciuto i suoi 1,214.08 punti, solo di poco avanti a Michael Binger con i suoi 1,183.67 punti. Anche questo calcolo è stato determinato dal torneo di Dicembre al Bellagio.

L'editore di Bluff, Eric Morris, ha detto, “L'anno di Phan è stato sicuramente uno dei più impressionanti di cui si abbia recente memoria. Con due braccialetti ed una vittoria al WPT si è guadagnato il diritto di vantarsi del titolo di Bluff Magazine Player of the Year. La vicinanza di altri concorrenti in corsa dimostra come i cambiamenti nel nostro sistema di punteggi rendono la gara equa ed eccitante per i fan del poker di tutto il mondo. Vedere un concorrente viaggiare attraverso il Paese durante le vacanze con lo scopo di vincere questo titolo dimostra davvero il prestigio ed il riconoscimento di professionalità che i giocatori vedono in questo premio. Ecco cosa rende il nostro vincitore così meritevole – la gara non si conclude davvero fino all'evento finale dell'anno.”

Il doppio titolo per Phan è qualcosa che egli tiene in gran considerazione. E per festeggiare questo riconoscimento, entrambe le riviste dedicheranno a Phan la loro prossima copertina.