Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Poker Online | Guida Poker Online

Giocare Online – Non giocare a Poker quando…

Condividi
Molti giocatori di carte cercano una scusa qualsiasi per sedersi e giocare un po' a poker. La bellezza dell'esperienza online è che puoi giocare in ogni momento ed ovunque tu abbia un pc ed una connessione ad Internet. Sono così arrivato ad una conclusione, con una disponibilità 24 ore su 24, 7 giorni su 7 è ancora più importante sapere quando NON giocare a poker. Ecco alcuni casi:

Non giocare a poker quando: Tua moglie (o marito) ti chiama al telefono nel bel mezzo di una mano. Non posso dirti quanti soldi ho perso continuando a giocare mentre parlavo al telefono con mia moglie del più e del meno. SIA il pocker che la tua relazione hanno bisogno della tua completa attenzione (almeno se vuoi che sia l'uno che l'altra durino a lungo). Se sei nel mezzo di un torneo, e la chiamata non è una emergenza, lascia che la tua amata lo sappia, e richiamala dopo. Se sei in un tavolo cash, clicca sul tasto “sit out next hand”, e concentrati sulla tua compagna. Sia il tuo bankroll che la tua vita privata mia ringrazieranno.

Non giocare a poker quando: Sai che dei tecnici per la casa stanno arivando ad aggiustare qualcosa, e potrebbero staccare la corrente in tutta casa (e quindi anche internet) in qualsiasi momento. Si,mi è successo soltanto due sere fa! Sapevo che sarebbero venuti, ed appena il loro autocarro si è fermato e loro sono andati sul retro, sono entrato a giocare “ancora soltanto una mano” di texas hold'em. Fortunatamente per me, ho cliccato sull'all in nel river appena un mezzo secondo prima che la corrente andasse via (sono tornato dopo un po' ed ho visto che il mio denaro era sano e salvo nel mio account).

Non giocare a poker quando: hai bevuto più di un drink alcolico. Si, l'heads-up di Eli Elezra - Scotty Nguyen , giocato per la televisione qualche tempo fa somigliava più ad un cocktail party-con-braccialetto incorporato, ma la qualità della partita dei due grandi giocatori non è stata un granchè. Ho capito che un drink può aggiungere una chance in più a chi è un giocatore passivo, e può intimorire gli avversari che pensano di averti in pugno, comunque, qualunque quantità ulteriore porta di solito ad un stile aggressivo avventato, a decisioni stupide e risultati scadenti. Non mischiare l'intrattenimento con il tuo business riguardante il poker, e alla fine della giornata ti rimarranno più soldi per intrattenimento aggiuntivo!

Non giocare a poker quando: noti che stai giocando e/o inseguendo troppe mani. Spesso in una sessione arriva un momento in cui realizzi che stai spingendo al flop anche coppie medie o basse, o connettori deboli nell' high-low stud. E vedi la brutta fine di queste carte, realizzando che sei stato battuto ancora una volta. Ricorda, come dicono Zen e “the Art of Poker”, il poker è una serie di fold passivi punteggiati da qualche atto di aggressività controllata. Quando ti trovi a partecipare alle mani troppo spesso, allora stacca.

Dnon giocare a poker quando: Sei arrabbiato. E' davvero controproducente provare a riversare le tue frustrazioni sul tavolo di poker. La rabbia spesso produce altra rabbia, e come conseguenza, la prima volta che vieni battuto a causa di un river miracoloso, la tua rabbia aumenterà di 10 volte, e prima che tu te ne renda conto ti porterà al più grosso dissipamento del tuo bankroll o alla distruzione di una qualche periferica molto costosa del tuo pc. Fai quello che è necessario per riportare la tua mente alla calma PRIMA di sederti al tavolo.

Non giocare a poker quando: Sei stanco.
Ho letto racconti di giocatori online che si sono letteralmente addormentati nel bel mezzo di tornei a tarda notte, e quando si sono svegliati erano già a premio! Ci sono volte in cui sono stato così insoddisfatto della qualità del mio gioco ed ho pensato che avrei fatto meglio a fare così (e siamo stati tutti eliminati dal torneo prima che dei giocatori che non hanno mai giocato!). Ma, come regola generale, giocherai meglio quando sei riposato. Noterai di più quello che succede, starai più attento a quello che gli altri giocatori stanno cercando di fare, eviterai trappole che avranno piazzato per te ed avrai la mente chiara per decidere quale sia il giusto modo di agire. Ho notato che la prima cosa che scompare quando sei stanco è la pazienza. Quando il tuo corpo reclama il sonno, è più facile convincerti a mettere in gioco le fiches che ti restano in una preghiera che se fossi più riposato sapresti avere zero possiblità di essere ascoltata.

Non giocare a poker quando: I pesciolini sono stati finalmente eliminati, lasciando dietro di sè solo gli squali. Un gioco cash lucrativo può seccarsi velocemente quando il giocatore che sta rimpinguendo il bankroll di tutti perde tutti i suoi soldi o quando finalmente capisce che è il più debole ed esce dal gioco. A meno che tu sappia di essere un giocatore migliore di molto di coloro che sono rimasti al tavolo, semplicemente vai via da lì e cerca qualche occasione più interessante. La bellezza di giocare online è che ci sono sempre migliaia di tavoli tra cui scegliere e tantissimi giocatori desiderosi di perdere i loro soldi in molti di quelli. Stai sempre attento ai cambiamenti nelle dinamiche del tavolo, e non ti rincrescere a lasciare il tavolo quando peggiorano.

Non giocare a poker quando: Il tuo bimbo di sette anni vuole sedersi in braccio mentre stai giocando.
Ricordo una storia che mi raccontò tanto tempo fa mio padre. Aveva cominciato a scommettere sul football nel lontano 1950, e stava guardando una partita in televisione con un suo amico che scommetteva molto più “sul serio”. Il suo figlioletto è entrato nella stanza per abbracciare il suo babbo, proprio nel momento in cui lui aveva realizzato di aver perso la sua scommessa. Furioso per la perdita, il padre ha baciato il bimbo con tanto ardore senza neanche rendersi conto di cosa stesse facendo. Mio padre capì in quel momento che sarebbe diventato probabilmente come il suo amico e decise di smettere di scommettere sul football.

Il mio punto di vista è questo: una delle cose più affascinanti del poker è la sua intensità. É un posto dove possiamo sfidarci contro gli altri, dove i soldi, a volte tanti, cambiano rapidamente le situazioni. Porta ad esprimere le nostre più profonde, ed a volte più oscure emozioni. È essenziale per la nostra salute, e la salute delle nostre relazioni, che impariamo a separare quello che succede ai tavoli di poker da quello che succede nei nostri altri rapporti sociali. Quando presti attenzione al tuo bambino, la ricompensa è più alta di qualsiasi piatto che tu possa mai vincere nel poker.

Ci vediamo ai tavoli!