Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Tornei | Tornei di Poker Live

Più side event portano più azione all’Aussie Millions

Condividi
Il mese di tornei che comprendono il 2009 Aussie Millions è andato avanti ed ha oltrepassato il main event. I primi otto eventi non solo erano attesissimi ma anche monitorati da tutto il mondo, ed il $10K main event con $2 milioni di primo premio è stato ancora più popolare grazie all’apporto di giocatori e fans. Buona parte degli eventi sono riassunti qui per la gioia di voi appassionati del poker.

Evento 10: $5300 Heads-Up No-Limit Hold’em

Data la sempre crescente popolarità dei tornei heads-up, questo evento è stato programmato per tre giorni e 64 partecipanti, metà dei quali hanno cominciato a giocare nel Day 1a e l’altra metà nel Day 1b. Il primo starting day è arrivato fino al 4° round con i seguenti risultati:

Alec Torelli battuto da Stefan Jedlicka
Jarred Solomon battuto da Graeme Putt

Il secondo starting day ha ospitato altri 32 giocatori, alcuni dei quali erano stati già eliminati il primo giorno. Speciali regole hanno permesso un rebuy per il secondo giorno, e David Rheem ed Alexander Kostritsyn hanno fatto un altro tentativo, ma sono riusciti a giocare soltanto un altro round prima dell’eliminazione. Quando è arrivato il 4° round le partite hanno avuto i seguenti risultati:

David Gent battuto da Michael Pesek
John Tabatabai battuto da Andrew Scott

I quattro finalisti sono tornati per il Day 2 ufficiale, e le semifinali hanno dato i seguenti risultati:

Alec Torelli battuto da Jarred Solomon, che ha incassato AU$40K
John Tabatabai battuto da David Gent, che ha incassato AU$40K

nelle finali tra Tabatabai e Torelli, è stato il primo a vincere due volte di seguito facendo b en presto il pieno di fiches. Nel primo match, Tabatabai ha avuto la meglio con K[h] -10[s] contro la coppia di 8 di Torelli,ed il board ha mostrato 5[h]-2[d]-Q[c]-K[d]-9[d] per la vittoria di Tabatabai con coppia di K. Il secondo match si è concluso con l’all-in di Torelli con K[d]-10[d] ed un call di Tabatabai con A[h]-7[h]. Il board ha dato una mano a Tabatabai con 9[h]-7[c]-7[d]-Q[c]-8[d], e Torelli è stato eliminato al secondo posto con AU$60K. John Tabatabai ha vinto AU$100K.

Evento 11 - $1,110 Pot-Limit Omaha

I due giorni di PLO sono cominciati con una diversa impostazione di regole, dato che la seconda opzione di scelta permetteva ai giocatori di utiilizzare un secondo stack iniziale di fiches in ogni momento dei primi tre livelli. Il torneo è cominciato con 120giocatori, alcuni dei quali erano Lee Nelson, J.C. Tran, Marsha Waggoner, Billy Argyros, Van Marcus, Nam Le, Jamie Pickering, David Bach, e Julian Powell. È finito con solo 9 supersiti e Bach in chip lead. Il tavolo è stato giocato il giorno seguente con i seguenti risultati:

9° posto: David Morton, eliminato da David Bach (AU$2,400)
8° posto: Sandra Propper, eliminata da Lee Nelson (AU$3,600)
7° posto: Kenny Ng, eliminato da Freymann (AU$5,400)
6° posto: David Bach, eliminato da Lee Nelson (AU$7,200)
5° posto: Rene Freymann, eliminato da Nelson (AU$10,800)
4° posto: Nino Ascenzio, eliminato da Nathan Snow (AU$14,400)
3° posto: Nathan Snow, eliminato da Lee Nelson (AU$19,200)

Lee Nelson ha ottenuto una chip lead di 6-a-1 nell’heads-up con Rainer Quel, ma la partita è durata quasi 4 ore. La mano finale ha visto alcune puntate su un flop di 2[h]-10[d]-9[s], sul quale Quel è andato in all-in con A[c]-A[h]-K[c]-3[s] e Nelson ha tentato un check-call con 10[c]-9[d]-A[s]-3[d]. Il turn ed il river erano 4[c] e K[d], facendo finire Quel al 2° posto con AU$24,600 e incoronando Lee Nelson campione con AU$32,400 di premio.

Evento 12: $3,250 Pot-Limit Omaha w/Rebuys

Giocato in un solo giorno, da un piccolo gruppo di 42 giocatori che comprendeva nomi del calibro di Chris Ferguson, David Rheem, Tony G, e Michael Binger ha visto 87 rebuys. La partita ha decretato un tavolo finale di 9 persone e Josh Field in testa. Dopo che Sam Youssef è stato eliminato al 9° posto, i restanti giocatori hanno visto questi risultati

8° posto: Tony G, eliminato da Michael Binger ($0 - bolla
7° posto: David Rheem, eliminato da Michael Binger (AU$15,480)
6° posto: Michael Pesek, eliminato da Josh Field (AU$23,220)
5° posto: Daniel Ewing, eliminato da Michael Zowie (AU$30,960)
4° posto: Jason Gray, eliminato da Michael Binger (AU$42,570)
3° posto: Michael Zowie, eliminato da Michael Binger (AU$61,290)

Michael Binger era in testa all’inizio dell’heads-up, e la mano finale è arrivata presto quando Binger e Josh Field sono andati a vedere un flop di 2[h]-J[h]-6[d]. Field è andato in all-in con Q[h]-Q[c]-10[h]-3[h], e Binger ha chiamato con 2[s]-6[h]-K[h]-Q[h]. La sua coppia è stata buona nonostante 8[c] al turn e 2[d] al river, e Josh Field è finito al 2° posto con AU$89,010. Michael Binger ha vinto il torneo e AU$123,840 di premio.

Evento 13 - $1,100 Mixed Hold’em

Un altro evento da un solo giorno, con un mix tra i giochi preferiti, il mixed hold’em event ha visto 86 partecipanti. Alcuni dei nomi riconoscibili tra loro: Mel Judah, Tony Dunst, e Dennis Huntly. Solo 10 persone hanno preso posto al tavolo finale, ma Melanie Banfield è finita in bolla al 10° posto. I rimanenti giocatori hanno giocato il torneo con questi risultati:

9° posto: Angelo Scicchitano (AU$2,150)
8° posto: Nick Putt (AU$3,010)
7° posto: Michael Guzzardi, eliminato da Goonawardana (AU$3,870)
6° posto: Andrew Kanaridis, eliminato da Trung Tran (AU$5,160)
5° posto: Trung Tran, eliminato da Marlon Goonawardana (AU$6,880)
4° posto: Taner Durst, eliminato da Sergey Ershou (AU$8,600)
3° posto: Sergey Ershou, eliminato da Adam Peck (AU$12,900)

Adam Peck è arrivato con Marlon Goonawardana all’heads-up, e ci sono volute soltanto poche mani perché Goonawardana impegnasse tutte le sue fiches in preflop con A[h]-9[c]. Peck ha chiamato con A[c]-K[h], ed il board è arrivato con 7[d]-K[d]-7[s]-6[d]-8[c] per dare la vittoria a Peck. Goonawardana ha ricevuto AU$18,430 per il 2° posto, ed Adam Peck ha vinto $25,000.

Evento 14 - $2,200 Six-Handed No-Limit Hold’em

Il primo giorno di questo evento da due giornate ha visto 266 giocatori ai tavoli per l’evento a 6 mani più popolare di tutti, al tappeto verde nomi come Jennifer Tilly, Phil Laak, James Obst, Tony Dunst, Joe Hachem, Noah Schwartz, Michael Binger, Shane Warne, Michael Vartan, e Lee Nelson. Una volta che Paul Foltyn è stato eliminato in bolla, i 24 finalisti si sono presi una pausa per la notte e sono tornati il giorno successivo per sfidarsi al tavolo finale. Il chip leader del Day 1, Obst, è stato eliminato verso fine giornata, e con l’eliminazione di Mike McDonald all’8° posto, i sette finalisti si sono garantiti il gioco successivo con Thomas Lindbjerg in testa:

7° posto: Sam Higgs,eliminato da Alexander Debus (AU$19,152)
6° posto: Jonathan Dull, eliminato da Thomas Lindbjerg (AU$23,940)
5° posto: Alexander Debus, eliminato da Thomas Lindbjerg (AU$34,580)
4° posto: Phillip Peters, eliminato da Thomas Lindbjerg (AU$47,880)
3° posto: Jacob Lysemose, eliminato da Thomas Lindbjerg (AU$65,436)

Lindbjerg ha dovuto poi affrontare Noah Schwartz, ed i due finalisti hanno concluso in fretta con una mano cominciata con un flop di 4[c]-J[h]-10[h]. Altre puntate hanno portato al 2[d] del turn, momento in cui Lindbjerg è andato in all-in. Schwartz ha infine chiamato l’all-in con K[h]-J[c] per coppia alta, ma Lindbjerg ha mostrato10[c]-2[c] per doppia coppia e progetto di colore. E’ stato l’A[s] del river a mandare a casa Shwartz al 2° posto con AU$86,716 ed a dare la vittoria a Thomas Lindbjerg, del valore di AU$130,021.

Evento 15 - $2,200 No-Limit Hold’em Teams

L’evento a squadre è diventato il preferito di alcuni giocatori, anche perchè i team stanno ricevendo un supporto sempre maggiore. Un totale di 43 squadre ognuna composta da due persone, ha partecipato all’evento previsto dall’Aussie Millions – alcune erano coppie, altri amici, altri duetti di professionisti creati per l’occasione. Quando 9 teams sono arrivati al tavolo finali, il torneo è stato giocato con i seguenti risultati:

9° posto: Sproule/MacNaughton
8° posto: Campbell/Kanardis
7° posto: Karmer/Solomon, eliminato da Peter Aristidou (money bubble)
6° posto: Sukkar/Srour, eliminato da Peter Aristidou (AU$5,000)
5° posto: Portaro/Mountt, eliminato da Daniel Noja (AU$7,000)
4° posto: Noja/Alexander, eliminato da Effie Bouyioukos (AU$9,500)
3° posto: Vanderslius/Demetriou, eliminato da Aristidou (AU$13,000)

Le due squadre finaliste in gioco - Aristidou/De Cesare ed il duo Bouyioukos – sono partiti con i primi in testa, ma Nick ed Effie Bouyioukos erano inarrestabili. Prima hanno ottenuto la chip lead, che li ha portati alla mano finali. Dopo aver visto un flop di J[h]-J[c]-6[h], Peter Aristidou è andato in all-in con Q[h]-3[h] per progetto di colore, ma Effie Bouyioukos ha chiamato immediatamente con J[s]-10[h] ed il tris. Il turn ed il river hanno dato rispettivamente Q[s] e 8[s], ed il team Aristidou/De Cesare ha finito la corsa al 2° posto con AU$20,000. Il team Bouyioukos ha vinto l’evento con un primo premio di AU$31,500.

Diversi altri eventi hanno illuminato il 2009 Aussie Millions, compreso il $10K HORSE event ed una partita cash da un milione di dollari, ed altrettanti ancora si giocheranno fino al suo termine.