Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Gioco d'azzardo e legge

La Revoca della UIGEA nella lista delle priorità del 2009 per Barney Frank

Condividi
Il Rappresentante Barney Frank, un membro Democratico di lunga data del Congresso del Massachusetts, non si tira indietro quando è convinto di qualcosa. E come Presidente dell’House Financial Services Committee, ha guadagnato abbastanza posizione ed autorità da poter usare per combattere le sue battaglie. Quando è cominciato l’ufficio della nuova amministrazione Obama e la commissione si è preparata ad affrontare la prima sessione dell’anno, Frank ha parlato dei suoi impegni per il 2009, ed una delle sue prorità sembra essere la revoca della UIGEA e la regolamentazione del poker online.

Quando il Unlawful Internet Gambling Enforcement Act (UIGEA) è passato al Congresso nel 2006 ed è conseguentemente stato approvato come legge dall’allora presidente Bush, Frank lo considerava un decreto invasivo e surreale ed aveva cominciato la sua battaglia contro la sua messa in atto. Ha creato la H.R. 2046 agli inizi del 2007 per riprendere la legislazione e la regolamentazione delle scommesse online, ma è stato nel 2008 che ha portato avanti i suoi sforzi per motrare che l’UIGEA era non soltanto un peso estremo sulle spalle delle istituzioni bancarie che avrebbero dovuto sottostare alla legge, ma che la legge in sé stessa era inapplicable. Nonostante le udienze e le dichiarazioni sulla questione, comunque, l’amministrazione Bush ha ignorato il tutto ed è andata avanti applicando la legge durante gli ultimi mesi della carica di Bush, rendendola effettiva il 19 Gennaio 2009 ed informando le banche della loro obbligatoria condiscendenza a partire da Dicembre 2009.

Frank resta più determinato che mai nel voler revocare la UIGEA, a prescindere dalle azioni dell’amministrazione Bush, ed ha effettuato un ulteriore passo avanti spingendo per la legalizzazone e la regolamentazione delle scommesse online. In una intervista al Financial Times il 4 Febbraio, ha dichiarato che avrebbe reintrodotto una legge, presumibilmente la H.R. 2046, per continuare a portare avanti il suo obiettivo.

In riferimento al Dipartimento di Giustizia sotto Bush, ha menzionato i suoi numerosi sforzi per perseguire e danneggiare le persone che erano coinvolte in operazioni riguardanti le scommesse online e bloccando loro il transito dentro e fuori dagli Stati Uniti, facendo notare che questo potrebbe cessare. “Mi aspetto che Obama DoJ sia meno zelante nel cotringere le persone,” ha detto al Financial Times. “Questi oltraggiosi blocchi del transito – dovrebbero piantarla con questo tipo di cose.”

Frank ha poi dichiarato che il sentimento pubblico è dalla sua parte, e chiede il diritto di scommettere online in un ambiente che è diventato una industria multimiliardaria. In gran parte del mondo, la gente ed I governi hanno accettato che le scommesse online siano un business legittimo, per non parlare del profitto che arriva ai governi che lo gestiscono, e sente che la nuova attitudine verso l’argomento lo appoggerà nella presentazione della sua legge al Congresso e la renderà più semplice che in passato.

Per sapere come contattare il tuo membro del Congresso per accentuare il bisogno di una legislazione a favore del gioco e la revoca della UIGEA, visita la Poker Players Alliance o la Safe and Secure Internet Gambling Initiative per avere i contatti email dei tuoi rappresentanti.