Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Lontano dal tavolo

Harrah’s Segue MGM nella Zona Finanziaria di Pericolo

Condividi
L'economia attuale è senza dubbio la causa prima della decadenza e recessione che affligge alcuni dei colossi di Las Vegas. Quando i tempi si fanno difficili, molte persone vanno a cercare miglior sorte ai tavoli dei casinò della città nella speranza di portare a casa qualche grosso premio che possa porre fine ad ogni preoccupazione. Quando però si entra in una reale recessione che assume ora i contorni di una vera e propria seconda depressione non restano alle persone comuni nemmeno i soldi per soddisfare le esigenze primarie tanto più si devono ridurre le spese per lussi che non ci si può più concedere. La MGM Mirage lo sa bene e si è trovata sul ciglio della bancarotta per settimane e ora la Harrah’s ha deciso di adottare misure drastiche per puntellare la propria situazione finanziaria.

Oltre un anno fa la Apollo Global Management LLC e la TPG Capital LP hanno comprato la Harrah’s Entertainment, ma questa enorme potenza ha reso recentemente noti debiti per $24.5 miliardi. Tra i provvedimenti che saranno più rapidamente implementati vi sono certamente la vendita di parte delle quote e la ristrutturazione della società. Dopo perdite multi-miliardarie nel 2008, la ditta sembra ora in pericolo di bancarotta.

Gli analisti affermano che la situazione finanziaria della Harrah’s non avrà probabilmente alcun effetto sulla maggior parte dei casinò anche se alcuni dei locali più piccoli della società saranno probabilmente venduti.

L'ipotesi più sorprendente è la possibilità di vendere il marchio WSOP dato che non pochi sarebbero gli acquirenti interessati. Lo stesso Rio All-Suite Hotel and Casino, locale che attualmente ospita il più prestigioso evento di poker al mondo, potrebbe essere interessato a recuperare un po' del denaro che gli spetta acquisendo il marchio e gestendo direttamente l'evento. Non sono inoltre da escludere le alternative virtuali. Grandi siti di poker quali Full Tilt Poker o PokerStars potrebbero essere interessati ad acquisire i diritti delle World Series garantendosi un enorme potere su tutto questo settore dell'economia.

Con l'avvicinarsi delle World Series of Poker 2009 e della scadenza dell'1 aprile per la ristrutturazione della Harrah’s Entertainment molti investitori sono impazienti di conoscere il destino della società. Proprio come la MGM Grand e la Station Casinos di Las Vegas anche la Harrah’s potrebbe optare per una decisione drastica quale quella dell'annuncio della bancarotta per garantirsi un più ampio margine di libertà nel processo di ristrutturazione.