Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Poker Online | Notizie Poker Online

Bugsy’s Club chiude le sue porte virtuali

Condividi
Un altro sito web di poker ha chiuso i battenti. L’ultimo dei migliori siti conosciuti a farlo era stato Chan Poker, che portava il nome ed ospitava niente di meno che Johnny Chan. Nonostante molti altri siti più piccoli abbiano chiuso le loro porte virtuali nel corso dell’anno passato, Bugsy’s Club è uno dei più degni di nota, e si è appena giunto alla lista dei deceduti a fine Marzo 2009.

Fondato nel 2003, Bugsy’s Club era proprietà della Quadri Holdings e sembrava essere supportato dagli stessi investitori privati di PokerPages e Poker School Online. Ha ottenuto la propria licenza nelle Antille Olandesi ma operava in inglese, rivolgendosi principalmente ad una clientela americana. Il sito era famoso per coloro che ci giocavano ma mancava di una base di gioco per ospitare grosse partite cash o tornei con vincite ragionevoli. Per cui, senza abbastanza nuovi giocatori o high stakes games, il sito ha perso profitto e di conseguenza ha chiuso.

Un messaggio dal management e dello staff di Bugsy’s Club è ora presente sulla home page del sito, che comincia ringraziando i giocatori per il loro supporto. Poi prosegue:

“Sfortunatamente, a causa di circostanze fuori dal nostro controllo da riferirsi ai servizi bancari, è con rammarico che dobbiamo annunciare che non è più possibile per la Sala di Poker di Bugsy’s Club continuare ad andare avanti. Comunque, siamo fieri di informarvi che Bugsy’s Club ha raggiunto un accordo con il più grande sito di poker online, PokerStars.com, in modo da permettere ai giocatori di Bugsy’s Club di trasferire il proprio conto sul loro sito… Purtroppo, i vostri Bugsy’s Bonus Points (BBPs) non possono essere trasferiti da Bugsy’s Club”

Sembra che per 180,000 giocatori non è stato possibile liquidare i loro accounts, tuttavia hanno potuto farlo una volta il trasferimento su PokerStars fosse stato completato. E tutti i punti bonus accumulati su Bugsy’s Club sembrano andati perduti, dato che l’accordo intercorso tra Bugsy’s Club e PokerStars non includeva il riconoscimento dei corrispettivi Frequent Player Points.

Il Direttore generale di Bugsy’s Club, Brian Baker, ha dichiarato, “Siamo dispiaciuti per gli eventi che ci hanno spinto a chiudere la sala di Bugsy’s Club. Comunque siamo orgogliosi del fatto che PokerStars, il più grande sito di poker online, si sia reso disponibile a prendersi cura personalmente dei nostri giocatori.”

Con ciò, il mercato del poker online si è ristretto ancora un po’, e probabilmente PokerStars ha guadagnato ancora più giocatori, in accordo con la loro mission di costante acquisizione di clienti.

Per unirti all’enorme afflusso di giocatori che utilizzano PokerStars, scaricalo ora e utilizza il codice bonus “Stars50” ed il codice commerciale “POKERWORKS” per ricevere il 100% di bonus per i nuovi depositanti fino a $50. Questi codici saranno utili anche per qualificare i nuovi giocatori per i freerolls settimanali da $2,000 su PokerStars.