Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Poker Live | Poker in TV

High Stakes Poker - Stagione 5, Episodio 8

Condividi
Dopo la frenetica attività dei primi 6 episodi, gli otto nuovi giocatori di High Stakes Poker della scorsa settimana hanno dato vita ad un gioco in cui c’erano tante chiacchiere, ma poche azioni significative, con l’eccezione di qualche buona mossa da parte del campione delle World Series of Poker, Joseph Hachem. L’episodio 9 ha dato modo a Messrs. Antonius, Esfandiari, Laak, Negreanu, Simon, Cassavetes, Lederer ed Hachem di redimersi. Con dei giocatori avezzi ora un po’ di più a stili con i quali prima non erano abituati, ci si aspettava che il gioco si sarebbe sciolto un poco. Diamo una occhiata all’azione di questa settimana.

Dopo una prima mano senza entusiasmo, Daniel Negreanu ha rilanciato a $2,500 con 6[s]- 5[s]. Ha ricevuto un call da Patrik Antonius con A-10 serviti. Il flop è arrivato con 8-4-3, ed un picche. Daniel ha tentato una continuation bet di $4,000 e Patrik ha chiamato di nuovo. Il turn è stato A[s], dando a Daniel progetto di colore assieme ad un progetto aperto di scala. Ha puntato quindi $10,000 e Patrik ha chiamato di nuovo con doppia coppia. Il piatto era a quota $35,800, ed il 4[s] del river ha completato il colore di Negreanu. Ha checkato, ed Antonius ha puntato $18,000, che Negreanu ha chiamato per poi guadagnare il piatto di $71,800.

Dopo la pubblicità, i commentatori Gabe Kaplan e AJ Benza si sono fatti rappresentanti della consapevolezza collettiva degli ascoltatori, chiarendo che non erano tutti felici di focalizzare le proprie attenzioni sulle prop bet, e che avrebbero preferito più poker e meno chiacchiere. AJ è andato anche oltre, suggerendo di dividere Antonio e Phil, che tendevano a chiacchierare di continuo al tavolo, oltre ad essere coloro che proponevano ogni sorta di prop bet.

La mano successiva ha evidenziato la differenza di gioco tra questo gruppo ed il precedente. Dopo che Negreanu ha rilanciato a $2,500 con coppia di nove, Antonius ha chiamato con Q[s]-8[s], e Laak ha rilanciato ancora a $16,000 con coppia di Assi. Lederer ha poi foldato una coppia di 7, ed Hachem, continuando la sua serie di ottime letture ha foldato con A-K! E’ probabile che i giocatori del tavolo precedente avrebbero giocato entrambe le mani. Negreanu ha chiamato e Antonius ha foldato. Il flop ha portato K-10-2 ed entrambi i giocatori hanno checkato. Il turn era un 7, e Laak ha puntato $17,500 in un piatto da $37,300. Negreanu ha foldato e così tutti gli altri del tavolo, spinti da Esfandiari, che ha predetto che Laak avesse un tris di K o una coppia di Assi.

La mano successiva ha visto un po’ di controversie. Negreanu ha rilanciato a $2,500 con coppia di K, Laak e Lederer hanno chiamato, con rispettivamente coppia di 8 e K[d]-J[d] rispettivamente. Cassavetes ha poi rilanciato a $17,500 con A-J serviti. Negreanu ha rilanciato ancora a $29,300, e Laak e Lederer hanno foldato, ma la mano di Lederer è stata visibile quando ha foldato! Nick infine ha rigirato le carte foldando, e Negreanu ha inveito un po’ contro le carte scoperte, pensando che Cassavetes avesse una coppia di J.

La successiva mano ha visto Antonius rilanciare a $3,500 con coppia di 7 che Negreanu ha chiamato con K[c]-J[c]. Il flop di J-2-J ha dato il tris a Negreanu, che ha risposto con un check-raise a $17,500 alla puntata di Antonius di $5,500, e questi ha chiamato. L’ A[h] arrivato al turn ha visto Negreanu fare check-call sui $27,000 che Antonius aveva puntato. Il river ha portato un terzo cuori, il 9, ed entrambi hanno checkato, lasciando a Negreanu la possibilità di recuperare i $98,000 che erano al centro.

Dopo altre due mani prive di interesse, le prop bet sono diventate ancora una volta protagoniste, dato che Cassavetes ha scommesso che Esfandiari non sarebbe riuscito a fare 35 flessioni. Ciò ha spinto a parlare della corretta posizione per le flessioni, e sono stati poggiati tre piatti sotto il petto di Esfandiari, il quale poteva toccarli ma non romperli mentre effettuava le flessioni. Ne ha fatte con facilità 47 ed ha vinto la scommessa. Finora, questo è stato il momento più appassionante che i giocatori abbiano avuto in tutta la sera.

Dopo che la prop bet si è risolta, Esfandiari ha rilanciato a $2,300 con coppia di 9. Antonius ha chiamato con A[d]-8[d], ed Hachem ha poi rilanciato a $10,500 con A-8 serviti. Se è scoperto che ANCHE Cassavetes aveva A-8, ma ha foldato. Sia Esfandiari che Antonius hanno chiamato. Il flop di 7-J-5 non ha aiutato nessuno, ed Esfandiari ha puntato $25,000 in un piatto di $34,300. Dopo che gli altri hanno foldato, Kaplan ha commentato che nonostante i giocatori non avessero puntato molto, si sono letti benissimo le mani l’un l’altro.

Nella mano successiva, Lederer ha deciso di giocare in slowplay una coppia di assi con un call. Dopo che Simon ha chiamato con 5-4, e Negreanu ha seguito con K[s]-Q[s], Esfandiari ha rilanciato a $7,300 con 10-2 serviti! Lederer ha poi mostrato la sua vera forza con un re-raise a $28,000 e tutti gli altri hanno foldato, con Negreanu che ha dato luogo ad un grande show facendo finta di scoprire le sue carte.

In una partita come quella di stasera, dove la maggioranza ha dimostrato che questi giocatori sono più cauti rispetto al gruppo precedente, Antonius ha rilanciato a $3,500 con 7-5 e Laak ha chiamato con A-K. Il flop ha dato una coppia ad entrambi i giocatori, portando J-7-K, con due quadri. Entrambi hanno checkato. Il turn ha dato invece 4[d], Laak ha checkato ed Antonius ha puntato $5,000 in un piatto da $9,400. Laak ha chiamato ed il river ha dato A[c]. entrambi hanno checkato e Laak ha vinto il piccolo piatto.

La mano finale della serata è stata anche la più interessante di tutta la partita. Laak ha rilanciato a $3,600 con 10[s]-7[s], ed Hachem ha chiamato con K[h]-3[h]. il flop era 2-6-5, con un cuori e nessun picche. Entrambi i giocatori hanno checkato, ed al turn è uscito 3[s], dando ad Hachem una coppia. Ha puntato quidi $3,000, e Laak ha rlanciato a $13,200, sentendosi che Hachem non avesse un 4, e mantenendo una overpair. Anche Hachem, al turn, ha letto correttamente il suo avversario ed ha chiamato, creando un piatto di $35,600. il river è arrivato con A[d], ed Hachem ha puntato di nuovo, ben $20,500! Laak ha annunciato al tavolo che sapeva che si aspettavano puntasse $63,000, ma invece ha foldato. Per aggiungere insulti all’ingiuria, Esfandiari ha detto che sapeva che Hachem aveva un 4, e che ha pagato Hachem $500 per vedere la sua mano, cosa che non ha fatto altro che cementare la frustrazione di Laak, sapendo che avrebbe potuto guadagnare il piatto con un raise al river.

Ancora una volta, a parte le eccellenti letture di Hachem e l’ottimo gioco che ne è conseguito, la partita di questa settimana è stata abbastanza scialba. Comunque, pare che la prossima settimana ci sia una svolta che cambierà considerevolmente le cose, dato che le anticipazioni dello show hanno rivelato che Sam Simon abbandonerà il tavolo per dare posto a niente di meno che Tom “durrr” Dwan! Ci vediamo!