Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | World Series of Poker | WSOP

Evento 38, 2K LHE: Naalden Vince il 2° Bracciale Assoluto per l’Olanda

Condividi
Un field piuttosto ridotto di soli 446 giocatori ha preso parte al torneo $2’000 Limit Hold Em delle World Series of Poker 2009 creando un montepremi di poco inferiore al milione di dollari. Tra coloro che hanno preso parte all’evento ma che non sono arrivati a premio ricordiamo Gavin Smith, Erick Lindgren, Greg Mueller e John Phan. Diego Cordovez, Alexander Kravchenko, Daniel Negreanu e Rafe Furst sono tutti arrivati a premio e Phil Hellmuth ha sfiorato un altro tavolo finale WSOP chiudendo al 17° posto a causa di un set contro colore.

Questa l’assegnazione dei posti e gli stack degli ultimi nove:

Seat 1: Jared O'Dell – 189,000
Seat 2: Danny Qutami – 323,000
Seat 3: Ian Johns – 113,000
Seat 4: Marc Naalden – 755,000
Seat 5: Tommy Hang – 202,000
Seat 6: Steven Cowley – 322,000
Seat 7: Rep Porter – 287,000
Seat 8: Jameson Painter – 205,000
Seat 9: Alex Keating – 284,000

Rep Porter ha patito un’incredibile serie di brutti colpi che lo hanno ridotto molto male. Rimasto con poche chips ha deciso di giocarsi tutto su un flop che mostrava K-8-7 con due carte a picche quando lui aveva in mano A-7. Purtroppo per lui, l’avversario giocava con una coppia d’assi che lo ha eliminato al nono posto per $19’594.

Marc Naalden ha fatto pesare il proprio grande stack e anche quando si è trovato 10-8 off suit in early position ha deciso di rilanciare. Uno short stacked Jameson Painter ha rilanciato ulteriormente e Naalden ha chiamato. Il flop ha dato 10-7-6 rainbow ed il resto delle chips di Painter sono finite al centro del tavolo. Painter aveva due overcards con K[h]-Q[h] ma Naalden è riuscito a chiudere la scala al river. Jameson Painter ha concludo all’ottavo posto con un premio da $21’819.

Naalden ha continuato con grande pressione e ritmo vincendo innumerevoli piatti che lo hanno portato a raddoppiare il proprio stack a 1.5 milioni - oltre metà delle chips in gioco. Jared O'Dell seguiva invece il percorso opposto con uno stack che era precipitato fino a 45K costringendolo infine ad un all-in preflop. Tommy Hang ha chiamato con A-Q scoprendosi in vantaggio sull’A-10 dell’avversario. Sia un asso sia un queen sono calati al flop per sancire l’eliminazione di Jared O'Dell al 7° posto per $25’439.

Naalden ha eliminato un altro giocatore quando ha deciso per il reraise su Danny Qutami venendo chiamato. Il flop ha dato J-5-4 rainbow e Qutami ha giocato un check-call alla puntata di Naalden. Il turn ha dato un queen e Qutami ha optato per il check-raise all-in venendo chiamato da Naalden che aveva K-J. Qutami aveva solo A-10 e doveva sperare in un asso o un queen per restare in gara. Il river ha però dato un inutile 8 che ha posto fine al torneo di Danny Qutami al sesto posto - $31’088.

Naalden non ha mostrato alcuna intenzione di voler rallentare il ritmo ed ha continuato a vincere piatti su piatti salendo a due milioni. Alex Keating è stato il successivo eliminato quando ha deciso di affrontare all-in Naalden. La coppia di 5 servita in mano all’olandese ha retto contro l’A-K di Keating che ha così concluso al quinto posto per $39’977.

Naalden aveva ormai tre quarti delle chips in gioco e sembrava inarrestabile. Il suo gioco non è cambiato nemmeno dopo aver concesso raddoppi ad un paio di giocatori. Nel consueto stile ha infatti giocato un reraise in risposta al rilancio di Hang che ha comunque chiamato. Naalden ha giocato quindi un check-call alla puntata di Hang sul K-3-3 del flop ed ha poi aperto le puntate al 5 del turn - giusto quanto bastava per costringere Hang all-in. Naalden aveva una coppia di 10 mentre Hang giocava con solo A-5. 8 al river e anche Tommy Hang cadeva vittima dell’olandese. Per lui un quarto posto da $54’182.

Il monologo di Naalden è continuato con un colore chiuso al river che gli ha permesso di eliminare lo short stack Ian Johns al terzo posto per $77’576.

Il testa a testa finale è iniziato con Naalden in enorme vantaggio con 2.3 milioni di chips contro Steven Cowley che nel proprio stack aveva 325K. Questo non ha impedito all’americano di difendersi con dignità recuperando anche parte dello svantaggio che però si è rivelato incolmabile. Nella mano decisiva, tutte le chips di Cowley sono finite al centro del tavolo pre-flop con A-5 quando Naalden aveva Q-8. Un queen al flop ha dato il vantaggio decisivo a Naalden. Steven Cowley h chiuso al secondo posto ricevendo un premio da $117,902.

Marc Naalden ha demolito la finale con una cavalcata trionfale che lo ha portato a vincere l’evento, il suo primo bracciale WSOP ed un primo premio da $190’770.