Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | World Series of Poker | WSOP

WSOP Evento 49: $50,000 H.O.R.S.E. World Championship, Day 3

Condividi
Una delle maggiori attrazione delle intere WSOP ha appena affrontato la terza giornata di gara ed il numero di fans a lato dei tavoli è continuato a crescere con costanza nella speranza di vedere da vicino qualcuno dei volti famosi ancora in gara. Questa dal canto loro giocano per la fetta più grande possibile di un montepremi da $4’560’000 che sarà distribuito tra i migliori 16 con un primo premio da $1’276’806.

Dei 95 giocatori iscritti all’evento, ben 91 hanno preso parte al Day 2 ma di questi soli 53 hanno raggiunto il Day 3. Gus Hansen ha iniziato la giornata come chip leader ma con un ridotto vantaggio su alcuni giocatori quali Ray Kehkharghani, Erik Sagstrom, Todd Brunson e Hasan Habib.

Nick Schulman è stato il primo giocatore ad essere eliminato dopo essere rimasto con soli 40K dopo una dura mano contro Hansen. Poco dopo si è fatto coinvolgere in un piatto di Omaha-8 con Lindgren e Hansen. Schulman era all-in con A [c]-K [s]-5 [h]-3 [s] ma il board ha offerto Q [s]-10 [h]-5 [s]-8 [s]-A [d] concedendo il colore per il punto alto a Lindgren che aveva giocato con A [s]-Q [d]-6 [s]-4 [d] e ad Hansen il punto low con 8-5-4-2-A.

Alex Kravchenko e Phil Ivey sono stati i due grandi eliminati subito dopo e altri celebri giocatori quali Jason Gray, Barry Greenstein, David Benyamine e Daniel Alaei li hanno seguiti a breve distanza. Con grande disappunto dei tifosi, anche Doyle Brunson è tra le vittime di questa giornata. Brunson ha mandato i resti con 7-5-3-2 contro l’A-A-Q-4 di Hanson e quando il board ha dato K-J-10-6-10 Hanson chiudeva la scala eliminando Brunson.

Anche Bill Chen è stato infine eliminato dopo aver badato ad un piccolo stack per tutto il pomeriggio. Dehkharghani si è incaricato di eliminarlo al 21° posto. Non molto tempo dopo, Thor Hansen si è giocato tutto in un round di stud con (A [s]-A [d])9 [h]-2 [h]-6 [h]-3 [h] contro il (10 [h]-10 [d])Q [h]-A [h]-10 [s]-5 [s] di Steve Billirakis. Hansen ha così concluso al 20° posto.

Con questa mano si è conclusa la giornata con soli 19 giocatori ancora in gara. Freddy Deeb è ancora vicino alla vetta della classifica e punta decisamente al secondo titolo nel $50K H.O.R.S.E. Ma in gara ci sono anche altri tre giocatori che vantano già vittorie nelle WSOP 2009: Vitaly Lunkin, Ville Wahlbeck e John Kabbaj. Questi i chipcounts completi per il Day 4:

Vitaly Lunkin 1,527,000
Erik Sagstrom 1,315,000
Freddy Deeb 1,300,000
David Bach 1,265,000
Ville Wahlbeck 842,000
John Hanson 815,000
Gus Hansen 801,000
Mike Wattel 779,000
John Kabbaj 678,000
Huck Seed 672,000
Brett Richey 671,000
Tony G 650,000
Chau Giang 616,000
Steve Billirakis 576,000
Frank Kassela 499,000
Erik Seidel 464,000
David Chiu 397,000
Ray Dehkharghani 262,000
Todd Brunson 145,000