Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | World Series of Poker | WSOP

Main Event Day 1D: L’ultima Giornata Porta il Totale Iscritti a oltre 6’000

Condividi
L’ultimo dei quattro giorni di apertura del 2009 World Series of Poker $10K Main Event è stato significativo per svariate ragioni, la più ovvia delle quali è il numero di partecipanti.
Il numero complessivo degli iscritti è significativo non solo per questo evento in sé, ma soprattutto come indice della situazione generale del poker. Ci permette ad esempio di capire se l’UIGEA ha ancora qualche effetto sulla situazione nazionale e internazionale.

I dati degli ultimi anni parlano chiaro:

2008 - 6,844 giocatori - $9,152,416 primo premio
2007 - 6,358 giocatori - $8,250,000 primo premio
2006 - 8,773 giocatori - $12,000,000 primo premio
2005 - 5,619 giocatori - $7,500,000 primo premio
2004 - 2,576 giocatori - $5,000,000 primo premio
2003 - 839 giocatori - $2,500,000 primo premio

I numeri finali per il 2009 dicono 6’494 iscritti per un montepremi totale da $61,043,600. I migliori 648 giocatori riceveranno un premio minimo da $21,365 e la straordinaria cifra di $8,548,435 sarà riservata al vincitore.

Questi dati da soli farebbero pensare ad un calo, seppur leggero, anche nel mondo del poker come in quasi ogni altro settore dell’economia mondiale. Ma a questi dati dobbiamo aggiungere altri importanti dettagli.

Molti più giocatori avevano intenzione di prendere parte al torneo e pagare i $10’000 necessari per un posto a sedere ai tavoli da gioco del Rio. Voci di corridoio parlano di svariate centinaia di giocatori, forse quasi un migliaio. Purtroppo per loro, così tanti giocatori hanno optato per il debutto nel Day 1D che la direzione non è stata in grao di trovare tavoli a sufficienza. Questa è la prima volta che un Main Event WSOP fa segnare il tutto esaurito. Questo dato è molto più significativo.

Parlando del torneo giocato è però necessario ricordare che il Day 1D è stato quello più carico di professionisti dato che il field includeva grandi nomi quali Bertrand Grospellier, JC Alvarado, Chad Brown, Vanessa Rousso, Dario Minieri, Glen Chorny, Scott Clements, Josh Arieh, Rafe Furst, Farzad Bonyadi, Michael Binger, Shawn Sheikhan, Antonio Esfandiari, Vivek Rajkumar, Kristy Gazes, Phil Ivey, Kirk Morrison, Scott Fischman, Shannon Shorr, Daniel Alaei, Clonie Gowen, Mimi Tran, Jennifer Harman, Cliff Josephy, Victor Ramdin, Nenad Medic, Dutch Boyd, Mark Seif, Michael Mizrachi, Max Pescatori, Tom Dwan, Humberto Brenes, Paul Darden, David Benyamine e Jeff Madsen.

Varkonyi e Eastgate sono riusciti a superare, in un modo o nell’altro, la giornata di gara restando in corsa per un secondo titolo mondiale. Demidov, secondo lo scorso anno, non potrà invece cercare la rivincita dato che è stato eliminato nel corso delle prime fasi di gara.

È andata molto meglio a Troy Weber che dopo essere stato in vetta alla classifica per buona parte della giornata, ha vinto in chiusura il piatto più grande del torneo balzando al comando della classifica assoluta con un enorme vantaggio su ogni diretto inseguitore - il suo stack ammontava a fine serata ad oltre 350K.

Il Day 1D si è concluso con 1’816 giocatori in gara e Weber chipleader assoluto con 353,000 - quasi il doppio rispetto a Tyson Marks, secondo in classifica con 196,500