Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Lontano dal tavolo

WPTE Soddisfa i Requisiti e Resta nelle Liste del Nasdaq

Condividi
È servito quasi un anno, ma alla fine la WPT Enterprises è finalmente riuscita a riportarsi in linea con i requisiti per restare nelle liste del Nasdaq. Dopo aver dedicato gran parte del proprio tempo per cercare di riconquistare la fiducia pubblica nella società, anche i requisiti tecnici sono stati soddisfatti e la ditta è ora assolutamente reintegrata nelle liste Nasdaq.

Quando alla WPTE era stato segnalato il mancato rispetto dei requisiti minimi per restare in lista il 14 agosto 2008, il Nasdaq ha ritenuto che il valore delle azioni singole della WPT Enterprises fossero scese sotto il valore minimo ammesso di $1.00 per oltre 30 giorni consecutivi. A quel punto alla ditta sono stati concessi 180 giorni di calendario per riguadagnare il valore pena la cancellazione dalle liste del Nasdaq.

Dato che per un mese intero prima della comunicazione il valore delle azioni era continuato a calare, sembrava quanto mai improbabile che nel tempo concessole, la WPTE sarebbe riuscita a recuperare. Dopo sensibili oscillazioni, alla fine nel mese di giugno le azioni sono rimaste sopra quota $1 per dieci consecutivi giorni di contrattazione. In questo modo il posto nelle liste del Nasdaq non è più in pericolo.

Un comunicato stampa della WPT Enterprises ha reso noto l’evento il 30 giugno 2009 rendendo noto che “il procedimento per la verifica dei requisiti per la permanenza nelle liste del Nasdaq è stato chiuso”. Un traguardo non di poco conto se si considera i nostri tempi.