Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker

Il Fondatore di PokerListings Oscarsson Assassinato nella sua Casa in Svezia

Condividi
Da un rapporto emerso del 10 Agosto 2009, riguardo il fondatore di PokerListings, di un sito internet di notizie di poker e tornei, è stato trovato assassinato nella sua casa d’infanzia in Svezia. Andreas Oscarsson era rimasto un consulente per il sito fino alla sua morte, da quando decise di togliersi dal suo ruolo esegutivo dopo la nascità di suo figlio due anni fa.

Il 36enne era in visita presso la sua casa a Trollhattan, Svezia, con suo figlio di due anni. Oscarsson è stato trovato morto nel suo letto a causa di un colpo di pistola, mentre suo figlio è stato trovato sano e salvo. I locali giornali svedesi hanno citato le parole rilasciate dal comandante di polizia, “Un’indagine forense è stata condotta sul posto, e una prima indagine preliminare indica un omicidio o un omicidio colposo.” La madre del bambino si trovava a New York al momento dell’accaduto, gli altri membri della famiglia colloborano con I funzionari nel tentativo di arrivare ad un movente e ai possibili sospetti. Tutto quello che si sa per ora è che la finestra della camera da letto era rotta.

Il giornale ha anche riferito che "minacce concrete" sono state fatte contro Oscarsson, anche se nessuna informazione è stata rilasciata per motivi attinenti a tali minacce. PokerListings è stata un impresa proficua, quindi I motive finanziari sono soggetto di indagine, ma Oscarsson non era noto come avere dei nemici specifici.

In un articolo pubblicato dal team di PokerListings.com sul sito, la morte di Oscarsson è stata riportata come tragica. “Era una grande fonte di ispirazione e di energia per chiunque incotrasse - almeno se si fosse sullo stesso lato della barricata (per quelli che si trovano sull’altro lato del muro, era un duro negoziatore, altamente rispettato come avversario). Andreas per queli vicini a lui era una persona normale, un brillante guru del marketing di internet e un esperto imprenditore – sempre in cerca di nuove realtà, e rompere nuovi record… Per quelli che lo hanno conosciuto bene diranno che era un padre dolce e amorevole.”


In un raro momento di sentimento collettivo, l’indutria del poker si è riunita per mandare le condoglianze al team di PokerListings, augurare la pace per la famiglia e gli amici di Oscarsson, e sperare in una immediata risoluzione del caso. Il Team di PokerWorks augura lo stesso.