Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Gioco d'azzardo e legge

La Corte della Pennsylvania Dichiare il Poker un gioco d’azzardo

Condividi
Un altro Stato ha portato il poker in tribunale, e questa volta ha vinto al primo colpo. Il caso della Pennsylvania si è concluso con il verdetto di colpevolezza per il 65enne Larry Burns da Derry County, dove gli è stata respinta la tesi sul gioco di abilità del poker e mandato in carcere, in più gli è stata fatta una multa per aver ospitato tornei di poker nel 2007.

Il caso è iniziato quando Burns fu arrestato per gli incidenti del 27 Aprile, 4 Magggio, e 3 Agosto, 2007, presso la sala Seward fire hall, come anche il 16 Maggio presso la sala Adamsburg Fire Hall. La polizia ha avuto la soffiata sui giochi, presumibilmente dalla pubblicità fatta dagli organizzatori su manifesti e su internet, e le indagini sono iniziate mandando agenti segreti a giocare presso le sale. Burns è stato arrestato e accusato di 12 capi di organizzazione, sollecitare i clienti, e permettere il gioco d’azzardo, per una legge vecchia di 100 anni.

Nel corso dei tre giorni in aula dal giudice Richard E. McCormick, la difesa ha argomentato che il poker è un gioco di abilità, quindi metterlo fuori dal gioco d’azzardo e varie associazioni. Dr. Robert Hannum dell’Università di Denver e Matthew Rousu del Susquehanna University hanno testimoniato per la difesa, mettendo in mostra le teoria, le materie di studio e le statistiche che indicano gli aspetti del poker di abilità. Il “Poker Players Alliance” ha preso parte al caso e ha testimoniato a favore di Burns.

Burns lavora come avocado in Westmoreland County. Da quando è stato riconosciuto colpevole, è libero su cauzione fino all’ultima udienza programmata nei prossimi mesi. Affronterà una sentenza massima di 5 anni di prigione e $10,000 di multa, ma in accordo con “Pittsburgh Tribune-Review”, il suo avvocato crede che gli sarà fatto uno sconto in quanto Burns non ha precedenti penali.

Altri arrestati con l’accusa di gioco d’azzardo sono - James Miller e James Hricko – ma si ritroveranno di fronte un’altra giuria.

Burns ha ditto ai giornalisti dopo il processo, “Sono sorpreso. Credevo di aver presentato un buon caso.” Egli prevede di fare appello al verdetto di colpevolezza.