Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Eventi di Poker | EPT

Carter Phillips Vince l’EPT di Barcellona

Condividi
La seconda tappa della sesta edizione del PokerStars.com European Poker Tour si è svolta a Barcellona, Spagna. Molti pro hanno deciso di partecipare al torneo nel Casino di Barcelona, ma molti di loro si sono anche organizzati per vedere la città, fare un po’ di vita notturna, mangiare, e scoprire un po’ di storia sulla città. In mezzo a tutto questo c’era un torneo da giocare, appunto l’EPT, partito il 4 Settembre.

Al primo giorno dei due giorni iniziali si sono visti 209 giocatori ai tavoli, tra questi nomi del calibro di Roland de Wolfe, Jason Mercier, Katja Thater, Arnaud Mattern, Jesper Hougaard, Johnny Lodden, Leo Margets, Freddy Deeb, Casey Kastle, Luca Pagano, November Nine Joe Cada, e il campione in carica Sebastian Ruthenberg. Alla fine della giornata sono rimasti in 117 giocatori, con Diego Arias Rodriguez chipleader con uno stack di 190,000.

Nel secondo giorno invece si sono visti 270 giocatori, per un totale di 479 giocatori ed un montepremi di €3,832,000 per i primi 72 giocatori. Durante il Day 1B seduti ai tavoli c’erano “Miami” John Cernuto, Lex Veldhuis, Julian Thew , Robert Mizrachi, Daniel Negreanu, Pieter De Korver, Carlos Mortensen, Peter Eastgate, Boris Becker, Dario Minieri, Noah Boeken, Alex Kravchenko, Mel Judah, Ben Kang, Sandra Naujoks, e David Williams. Alla fine della giornata Matt Woodward era il chipleader con oltre 200K.

Il Day 2 è iniziato con 240 giocatori, e alcuni nomi importanti sono ancora dentro, come Freddy Deeb, Daniel Negreanu, Sandra Naujoks, e Leo Margets. Infine, anche se si sono viste diverse eliminazioni durante la serata, la giornata non è terminata fino all’arrivo del quinto livello quando si è arrivati alla zona bolla. Lex Veldhuis ha perso chips durante tutta la serata ed è stato eliminato poco prima della bolla, dopo ciò un giocatore con A-3 viene eliminato contro A-Q. Il giocatore con A-3 esce in 73esima posizione, e i 72 rimasti vedono Matt Lapossie nuovo chipleader con 705,000, seguito da Carter Philips con 500,000 e Bertrand “ElkY” Grospellier con 425,000.

Il Day 3 riparte con I 72 giocatori rimasti, tutti a premio, che alla fine della gioranta ne rimaranno 23. Malte Strothmann è stato il primo ad essere eliminato, vincendo €12,000. Altri nomi importanti a cadere sono stati Thayer Rasmussen in 70esima posizione, Noah Boeken in 58esima, Matt Woodward in 47esima, e Lars Bonding in 27esima. L’intenzione era quella di finire la giornata con 24 giocatori, ma Samer Rahman e Pontus Kers sono usciti in 25esima e 24esima posizione nello stesso momento, quindi si è concluso il day a 23 giocatori. Georgios Kapalas nuovo chipleader con 1,724,000 chips, seguito da Matt Lapossie con 1,664,000.

Al Day 4 Adam Markovits viene subito eliminato in 23esima posizione, seguito subito dopo da Bertrand Grospellier in 19esima, Patrick Bueno in 17esima, e Roland de Wolfe in 15esima. Infine dopo l’eliminazione di Mike McDonald in 11esima posizione e quella di Cornel Cimpan in decima, il final table era quasi fatto. C’è voluto un po’ di tempo, ma poi Marc Goodwin rilancia e Julien Nuijten va all-in per le sue ultime 750K. Goodwin chiama con A♣-Q♥, e Nuijten mostra A♥-K♥. Ottima situazione per un double-up, ma al flop esce A♠-Q♣-6♦ ribaltando il tutto. Un 7♥ al turn e un 5♥ al river mandano Nuitjen a casa in nona posizione vincendo €50,000.

Ecco quindi finalmente il final table:

Seat 1: Georgios Kapalas 826,000
Seat 2: Mihai Manole 410,000
Seat 3: Santiago Terrazas 546,000
Seat 4: Asa Smith 1,380,000
Seat 5: Carter Phillips 4,421,000
Seat 6: Matt Lapossie 2,938,000
Seat 7: Toni Ojala 754,000
Seat 8: Marc Goodwin 3,100,000


Il gioco riprende subito con un double-up per lo short stack, Manole raddoppia attraverso Phillips. Poco dopo, Terrazas e Smith entrambi raddoppiano ai danni di Lapossie.

Kapalas decide di provarci acnhe lui, andando all-in dal big blind per I suoi ultimi 695K con K♣-Q♣. Ma Goodwin fa call con A♦-10♣, il board esce 2♣-7♣-6♠-A♥-8♠. Georgeios Kapalas quindi esce in ottava posizione vincendo €80,000.

Lapossie arriva al tavolo con un grosso stack ma che piano, piano si riduce facendo raddoppiare diversi giocatori. Ormai frustrato da questa situzione decide di andare all in con J♣-4♥. Ojala fa call con coppia di donne, e il flop esce 6♠-5♠-Q♦. Un 5♣ al turn e un altra carta inutile al river elimina Matt Lapossie in settimana posizione per €120,000.

Poco dopo Ojala, con uno stack decente e non in pericolo di eliminazione, decide di rischiare tutto. La mano inizia con Manole che fa un piccolo raise, Phillips fa call, e Ojala fa un reraise. Manole passa, e Phillips contro rilancia ancora. Ojala allora va all-in con coppia di donne, ma Phillips chiama immediatamente con coppia di assi. Il board esce 3♦-10♣-5♣-J♦-7♣, e Toni Ville Ojala esce in sesta posizione per €160,000.

Gli short stacks di nuovo riescono a fare un paio di double up, Smith attraverso Phillips e Manole attraverso Goodwin. Ma Smith ci riprova più tardi, andando all-in dallo small blind con A♥-3♣. Phillips fa il call dal big blind con A♣-5♥, 6♣-2♠-5♠ al flop danno un po’ di speranze a Smith, un 7♠ al turn e un 9♠ al river annullano le speranze e danno il pot a Phillips. Asa Smith eliminato in quinta posizione per €200,000.

I due dominatori del tavolo si scontrano, Phillips e Goodwin mettono nel piatto chips ad ogni street e al river su un board di K♦-8♠-2♦-7♥-J♥ fanno check. Phillips gira J-8 e prende 2.16 million-chip dal pot facendo arrabbiare il suo avversario. Phillips siede a questo punto con 8 milioni in chips dominando il tavolo completamente.

Manole ci riprova andando all-in con A♣-10♣, e Goodwin chiama con A♦-9♠. Sembrava un altro double-up, ma il board esce K♥-5♠-2♠-K♠-4♠ e Goodwin chiude un flush. Mihai Manole esce quarto per €250,000.

Terrazas anche lui finalmente decide di provarci, la mano inizia con tutti e tre i giocatori al flop. Dopo che esce il flop K♥-4♣-2♣, Phillips punta e Goodwin fa call, ma Terrazas check-raised all-in per 1.8 million. Phillips passa, ma Goodwin chiama con K♠-J♣, top pair contro 8♣-5♣ flush draw di Terrazas. Turn 5♠, e river 4♠. Santiago Terrazas manca il flush ed esce in terza posizione per €300,000.

L’Heads-up inizia così:

Carter Phillips 8,010,000
Marc Goodwin 6,375,000


Goodwin ha fatto un grosso sforzo per tornare in gara. Goodwin ad un certo punto si è trovato anche in testa, ma Phillips immediatamente riprende il largo.

Goodwin fa un double-up con 10♥-4♥ floppando doppia contro mid-pair di Phillips, pareggiando quasi gli stacks, ma Goodwin riscende subito dopo.

Finalmente, dopo un lungo heads-up, I due vedono un flop di K♦-5♣-4♥. Phillips punta, e Goodwin check-raised per più di 1 million chips. Phillips call, e un Q♠ esce al turn. Goodwin immediatamente va all-in per le sue ultime 4 million chips, e Phillips ci pensa un po’ su, poi chiama con K♣-J♠ per la top pair. Goodwin mostra A♣-10♠ per una straight draw, che fallisce al river - 5♥. Marc Goodwin arriva secondo vincendo €530,000.

Carter Phillips, 20enne dagli Stati Uniti, vince l’EPT di Barcellona, portandosi a casa un primo premio di €850,000, più il trofeo.