Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | World Series of Poker | WSOPE

WSOP Europe Main Event Championship Day 2

Condividi
Alla fine del Day 2 delle “World Series of Poker Europe Main Event Championship” sono rimasti ancora 92 giocatori a competere per il titolo e il braccialletto d’oro. Il grande Doyle Brunson si trova in sesta posizione – questo poterbbe essere un vero è prorpio evento storico.

Ian Munns da Londra, UK è il chip leader dopo il second girono ed è possible che il 2009 could sarà l’anno dove si potrà avere una doppietta vsito che gli ex campioni delle WSOPE John Juanda e Annette Obrestad sono ancora dentro al main event. “November Nine” James Ankenhead è nei top 20 e il giocatore di calico inglese Teddy Sheringham è ancora nel torneo.

Phil Hellmuth ha fatto un grande ingresso al torneo, partecipando al tavolo televisivo, ma non è riuscito a superare il day 2. E’ possibile che la sua uscita sia stata grande come la sua entrata?

Giocatori noti che sono sopravissuti al day 2 sono – James Ankenhead, Doyle Brunson, Daniel Negreanu, Jacon Mercier, Liz Lieu, Brandon Adams, Steve Zolotow, Ram Vaswani, John Tabatabai, Amnon Filippi, "Devil Fish" Ulliott, Brandon Cantu, Antonio Esfandiari, "Cowboy" Kenna James, John Kabbaj, Joe Beevers, Chris Bjorin, Jani Vilmunen, David Oppenheim, Annette Obrestad, Freddy Deeb, Todd Brunson, Barry Shulman, John Juanda, Farzad Bonyadi, Men "the Master" Nguyen, Philip Tom, Tony Cousineau, Teddy Sheringham, Dennis Phillips, e altri.

Coloro che non ci sono risuciti sono – Daniel Alaei, Barry Greenstein, Mike Matusow, Scott Montgomery, Howard Lederer, Michael Binger, Erik Seidel, David Williams, Marco Traniello, Shaun Deeb, Nick Schulmann, Phil Hellmuth, Alex Kravchenko, e altri.