Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Eventi di Poker | APPT

Watt Vince il PokerStars.net APPT Auckland

Condividi
La stagione numero 3 del "PokerStars.net Asia Pacific Poker Tour" è partita in Agosto con una serie di tornei a Macau, e per la seconda tappa si è fermato ad Auckland, New Zealand il 14 Ottobre per questo attesissimo evento. Nello SKYCITY Casino si è svolto il tutto con un buy-in da $3,000 per il APPT Auckland.

Nel Day 1A ai tavoli si sono visti molti giocatori forti tra i 135 iscritti, tra cui Emad Tahtouh, Grant Levy, Celina Lin, Lee Nelson, Stewart Scott, Graeme Putt, e il campione del 2008 Daniel Craker. A fine giornata, Tahtouh era in testa con 162,900 chips.

Nel Day 1B si sono aggiunti 128 giocatori per un totale di 263 con un montepremi che ha generato un primo premio di quasi $210K. Giocatori noti del secondo giorno erano Tony Hachem, Eric Assadourian, Tony Dunst, Shirley Rosario, e Garry Gates, ma Lance Climo a fine giornata era in testa con 134,400 chips.

Nel Day 2 sono ritornati in 130, tutti sopravvissuti ai giorni iniziali e pronti a giocare fino al raggiungimento dei soldi. Alcuni giocatori che non c’è l’hanno fatta a superare il Day 2 sono stati Tahtouh, Lin, Levy, Hachem, Gates, e Putt, mentre padre e figlio Assadourians ci sono riusciti. All’arrivoo della zona bolla si è giocato hand-for-hand, c’è voluto un po’ di tempo, ma Hong Kai Shi finalmente chiama un all-in per le sue ultime 19,600 chips dallo small blind, raise fatto da Jason Brown. Shi con K♣-Q♠ contro K♦-4♥ di Brown, ma Brown trova i suoi outs al board 7♦-5♣-9♥-3♥-6♥, facendo scala al river. Shi esce sulla bolla, e i 32 rimasti in gioco si sono assicurati di venire pagati.

Il Day 3 è iniziato con Louisy-Gabriel Mathieu eliminato al 32esimo posto vincendo $5,523, e altri volti noti che lo hanno seguito sono stati Daniel Craker in 29esima, e Eric Assadourian in 19esima. Infine, prossimi al final table, Shilton Smith spinge all-in con 10♠-9♠ - ten-handed, scontrandosi con K♦-9♥ di Jens Walther. Board 9♦-6♠-2♥-2♠-8♥ e Smith esce decimo, $11,046.

Ecco il Finl Table per il Day 4:
Seat 1: Jason Brown 709,000
Seat 2: Richard Lancaster 568,000
Seat 3: Ke Sijia 294,000
Seat 4: Assadour Assadourian 231,000
Seat 5: Simon Watt 581,000
Seat 6: Gerome Guitteau 1,204,000
Seat 7: Lance Climo 350,000
Seat 8: Michael Shinzaki 620,000
Seat 9: Jens Walther 335,000


Guitteau alla ripresa del gioco si è trovato in difficoltà per mantenere il suo vantaggio, ma Lancaster stava risalendo per prendere il suo posto. Infatti Lancaster dopo aver vinto un grosso pot nelle prime mani di gioco contro Shinzaki, Lancaster così balza in testa con oltre 1 milione in chips.

Con questo piatto perso Shinzaki si ritrova in caduta libera. Con solo 340K, spinge all-in preflop dal big blind con K♦-5♥, e Guitteau chiama con A♣-J♦. Board 7♣-A♥-10♠-9♥-K♥, Guitteau prende l’asso e elimina Michael Shinzaki dal torneo. Vince $14,202 per il suo nono posto.

Il secondo ad essere eliminato è stato Climo, ormai short spinge all-in le sue ultime 200K. La sua mano A♣-10♠ veniva dominata da A♦-K♣ di Watt, board J♥-2♣-3♣-K♠-2♦ elimina Lance Climo all’ottavo posto, $18,936.

Una serie di double-up fanno uscire alcuni giocatori dalla zona pericolosa. Walther è stato in grado di raddoppiare i suoi 180K contro Guitteau, e Sijia ha raddoppiato ad 1.1 milione attraverso Lancaster. La classifica quindi è stata capovolta.

Assadourian prova il suo double-up in una mano contro Sijia, Guitteau, e Lancaster. Si inizia col vedere il flop 7♥-8♦-J♥, poi Assadourian va all-in per i suoi ultimi 135K. Guitteau contro rilancia per isolare, e Lancaster viene obbligato al fold. Sijia passa ma mostra A-8 di cuori. Guitteau mostra 8♣-7♣ per la doppia coppia, e Assadourian gira Q♣-J♠ per la top pair. Turn 2♣ e river 4♠, e Assadour Assadourian lascia il torneo in settima posizione vincendo $23,670.

Jens Walther era il prossimo a rischio eliminazione con A♣-Q♥ contro la coppia di cinque di Guitteau. Board 7♦-6♠-4♣-9♠-9♦, e Jens Walther esce sesto portando a casa $31,560.

Lancaster non si è mai più ripreso dal duro colpo preso al final table all’inizio, così i suoi 225K sono finiti tutti nel piatto pre flop dal big blind con A♣-K♣. Guitteau chiama con A♥-Q♥. Flop 3♥-J♦-8♠, turn 10♥ dando ad entrambi una straight draws. Un K♦ al river regalano la Broadway straight a Guitteau, e Richard Lancaster esce quinto, $42,606.

Sijia era lo short-stack quando oramai erano rimasti in quattro. Ha cercato un po’ di azione in un three-way pot che è iniziato con un flop di J♥-2♦-10♦. Sijia punta, Guitteau check-raised, Brown passa. Sijia chiama e esce un 3♥ al turn, a questo punto Guitteau va all-in con J♦-7♦ con la top pair e il draw di quadri. Sijia chiama con 10♥-9♥ per la middle pair e il draw di cuori. River Q♦ e Guitteau fa il suo colore, mentre Ke Sijia viene eliminato in quarta posizione, $55,230.

Rimasti in tre Watt era lo short stack, ma riesce a raddoppiare contro Brown passando in testa e lascinado Brown con meno chips di tutti. Brown subito va moved all-in dallo small blind conle sue ultime 200K con K♣-4♣, e Guitteau chiama con J♥-9♦. Flop 7♥-9♣-3♣, 6♠ turn, 9♠ river. Jason Brown esce terzo, $82,845.

Heads-up inizia con il seguente conteggio:
Gerome Guitteau 2,600,000
Simon Watt 2,250,000

L’incontro è durato circa 20 minuti ed è iniziato con Watt che raddoppia contro Guitteau con A-4 versus J-8 su un board di 8-10-7-A-Q. Guitteau rimane con 540K.

Guitteau va all-in subito con K♣-7♣, e Watt fa call con due cinque. The Board Q♥-6♦-J♠-9♦-J♣, Gerome Guitteau non trova niente e si deve accontentare del secondo posto, vincendo $142,020.

Simon Watt dalla Nuova Zelanda vince il titolo del “2009 PokerStars.net APPT Auckland”, un trofeo e $209,085.