Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Lontano dal tavolo

Intervista a Max Dembo – Gioco a Poker non Sono un Criminale

Condividi
Come è nata questa iniziativa, chi è l'ideatore?

L’idea è nata da un gruppo di persone che, grazie ad internet, hanno potuto confrontarsi sulla questione del blocco deciso dal Governo. Siamo tutti degli amanti del poker live e ci siamo sentiti un po’ scippati quando, da un giorno all’altro, ci è stato detto “Ora basta. Non si gioca più.”

Tra di noi c’è anche chi ha votato centrodestra alle elezioni e ti devo dire che vedere misure così illiberali – il Governo che blocca tutto - ed illiberiste – lo blocca per metterci puù tasse possibili – è una cosa che lascia l’amaro in bocca.

Come mai avete scelto di porla in modo divertente?

Spesso la gente pensa ai giocatori di poker come degli esseri quasi soprannaturali che si nascondono chissà dove per rovinare famiglie a colpi di carte. Prendendo spunto dall’iniziativa di Repubblica abbiamo deciso di rompere questo clichè e farci vedere per quello che siamo: persone assolutamente normali.

Poi, il fatto di metterci tutti la nostra faccia, pensiamo rafforzi la causa enormemente.

Quali sono i vostri obiettivi?

Far parlare di poker.
Non vogliamo creare movimenti nè rubare la scena ad altri: non ci interessa nè ne abbiamo le capacità.
Vogliamo che qualcuno ci noti e, mentre si crea una comunità intorno alle foto, la gente parli di poker.

Già ottenuto dei risultati?

Se pensi a quello che ti ho detto...questa intervista è già un ottimo risultato

Avete avuto una buon riscontro da chi dovrebbe tutelare i giocatori e i circoli?

Sinceramente? No.
Penso abbiano paura che vogliamo sostituirci a loro, che vogliamo prendere il loro posto.
Mi dispiace perchè stando insieme avremmo potuto fare grandi cose ma, purtroppo, molti “grandi nomi” continuano ad ignorare le nostre richieste pensando ci sia sotto chissà cosa.

Da parte nostra, sempre disponibili: ieri, oggi e domani.

Quale sarà per te il futuro del poker live in italia?

Io ho paura che tra un po’ le grandi poker room online apriranno delle megasale con licenza nelle grandi città..ed andremo a giocare al “Pokerstars Milano” oppure il “Bwin Roma”.
Peccato, perchè a me piaceva giocare come qualche mese fa.

Avete prossime iniziative in programma?

Come ti dicevo, per ora no. Vorremmo sfondare sui quotidiani nazionali in modo da avere più visibilità e far vedere che il poker esiste davvero anche in Italia ma, purtroppo, fino ad ora ci sono mancati i contatti.

In questo senso, ci piacerebbe chiedere a chiunque conosca un giornalista, di scriverci a giocoapokernonsonouncriminale@gmail.com per cercare di fargli scrivere qualcosa sull’iniziativa.

Ed a tutti gli altri, ovviamente, di mandarci una foto!

Ecco il link al Sito giocoapokernonsonouncriminale.com