Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Poker Live | Poker nei Casino'

European Poker Tour Deauville - Riassunto Day 1a e 1b

Condividi
Si sono concluse le prime due giornate di gara in questa prima tappa dell’European PokerTour di Pokerstars e dopo la calda tappa dei Caraibi, forse non tutti si aspettavano un successo così grande. Fatto sta che una volta chiuse le iscrizioni delle prime due giornate di apertura, è risultato un totale di giocatori registrati pari a 768 unità - un nuovo record per questo evento e di gran lunga superiore al precedente: 645 giocatori nell’edizione 2009.

Non sono stati, come di consueto, numerosi i professionisti ad aver optato per la prima delle due giornate di apertura. Tra i coraggiosi ricordiamo Katja Thater, Arnaud Mattern, Vlad Zhuba e Mike "Timex" McDonald. Pochi di questi hanno soperato il Day 1a e a fine serata restavano in gara soli 190 giocatori capitanati da Robert Cezarescu che sarà l’uomo da battere nel Day 2 dato lo stack da 216’900 chips.

La giornata inaugurale è stata anche l’occasione per la consegna dei premi per i migliori giocatori francesi: Antoine Saout ha vinto i premi come migliore debuttante e migliore performance;  Ludovic Lacay quello come Miglior Giocatore Under 26; Roger Hairabedian il Premio alla Carriera; Almira Skripchenko è la Migliore Giocatrice Femminile e Julien Brecard ha ricevuto il Premio del Pubblico.  Il premio come migliore giocatore internazionale è stato invece assegnato a Phil Ivey.

Molto più numerosi i VIP nella giornata di ieri - il Day 1b. In sala a contendersi un posto nel Day 2 c’erano Dario Minieri, Vicky Coren, Greg Raymer, Luca Pagano, Alex Kravchenko, Bertrand "ElkY" Grospellier, Jude Ainsworth a rappresentare il team dello sponsor e Peter Eastgate, Freddy Deeb, Isabelle Mercier, Rob Hollink e Joe Beevers come altri pro.

Non per tutti questi è stata una giornata tranquilla trascorsa ad accumulare chips a scapito dei dilettanti. Infatti hanno pagato pegno Brice Cournut, Vitaly Lunkin, Ricardo Sousa, Jeff Sarwer e Joep van den Bijgaart. Lo stesso Dario Minieri, partito subito fortissimo, ha poi faticato nella seconda parte della giornata qualificandosi per il Day 2 con uno stack medio.

Chi invece ha davvero fatto vedere che il titolo di Poker Pro vuol pur significare qualcosa è stato Luca Pagano che ancora una volta si trova in corsa per migliorare il proprio record di piazzamenti a premio nei vari EPT. Un primo livello di gara giocato a gran ritmo gli ha permesso di raddoppiare il proprio stack in modo da giocare più tranquillo il resto del torneo. Il risultato è uno stack da quasi 200K che lo pone tra i migliori in classifica ad inizio Day 2.