Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker | Lontano dal tavolo

Doyle’s Room Perde un Giocatore ma Guadagna un Manager

Condividi
Spesso si è al centro delle notizie per eventi non proprio positivi ma distogliere l’attenzione da questi eventi annunciando qualcosa di positivo è la chiave del successo. È questo quanto è stato fatto dalla Doyle’s Room a partire dal 2010. Dopo che uno dei giocatori professionisti parte dei “Brunson 10”, Alec Torelli, ha lasciato il team per cercare altri sponsor, la società ha annunciato l’assunzione di un manager per gestire proprio i Brunson 10 e svilupparli fino a formare il team al completoas it develops into a full team, and that manager’s name is Pam Brunson.

La notizia che Torelli ha lasciato i Brunson 10 ha preso di sorpresa molti esperti del settore dato che i contratti di sponsorizzazione sono sempre pochi e ricercati soprattutto negli Stati Uniti. Torelli, meglio noto come “traheho” ha ottenuto alcuni successi in tornei live e online ma la maggior parte dei suoi proventi erano dovuti a quello che si vocifera fosse un sostanzioso accordo con la Doyle’s Room. Il giocatore stesso, d’altronde, ha affermato di volersi concentrare su altri progetti - e voci di corridoio affermano si tratti del progetto di poker online chiamato Everleaf Poker Network.

La Doyle’s Room ha rilasciato un comunicato in merito all’accaduto: “DoylesRoom.com conferma il non rinnovo del contratto di Alec Torelli. Il giocatore di poker online ha avviato un nuovo progetto," ha detto un portavoce del sito. Il Brunson 10 dovrebbe presto annunciare l’acquisizione di nuovi professionisti nel tentativo di raggiungere i 10 rappresentati previsti. “Mi piacerebbe poter fare a breve un annuncio. Non ci siamo purtroppo ancora però e stiamo aspettando che i più rientrino dalle Bahamas.”

Sempre parlando dei Brunson 10, il 25 gennaio è stato annunciato che Pam Brunson, la figlia di Doyle, è stata assunta come manager del team di giocatori. Lei era già nota per essere una grande frequentatrice dei tavoli di Doyle’s Room e per rappresentare il team nei tornei dal vivo. Ora entrerà a pieno regime nella gestione del business del padre e le nuove sfide non le mancheranno di certo.

Tra le nuove responsabilità della Brunson ci saranno tutte le attività di public relations, programmare gli impegni dei Brunson 10 e gestire la collaborazione tra il team e il sito nonché con gli altri gruppi operanti nel settore del poker online. Attualmete il team è composto da quattro membri: Amit Makhija, Chris Moorman, Dani Stern e Zach Clark.

Negli ultimi mesi è occorsa una vera ristrutturazione dell’amministrazione dato che la Doyle’s Room ha cambiato Presidente, CFO, CTO, Direttore delle affiliazioni, Business Intelligence e il dipartimento del Product Management.