Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Eventi di Poker | WPT

Andras Koroknai Diventa il Primo Ungherese a Vincere un WPT al LA Poker Classic

Condividi
Il L.A. Poker Classic si svolge ogni anno al Commerce Casino, con Matt Savage come Direttore di Torneo, l’intera serie di tornei ha fatto registrare un picco di presenze negli ultimi anni. Giocatori provenienti dal tutto il mondo di danno battaglia nei vari giochi che vanno dal poker Cinese al $10K heads-up, per non menzionare poi tutta l’azione ai tavoli cash games e tutto il resto che gira intorno a questo evento, che intrattiene i giocatori nella West Coast per tutto il mese di Febbraio. Ma l’evento più importante ogni anno è il Main Event del World Poker Tour.

Nel 2009, il WPT L.A. Poker Classic ha diminuito l’ingresso a $10K buy-in registrando così 696 giocatori ai tavoli. Il vincitore è stato Cornel Cimpan, che si è portato a casa quasi $1.7 million. Ma il 2010 sembra promettere meglio ancora.

Il Day 1 del LAPC ha fatto registrare 745 giocatori ai tavoli. Così in questo evento da $10K buy-in si è registrato un montepremi da $7,152,000, mandando a premi 72 giocatori; Primo premio $1,788,001 e secondo $1,002,710. I volti noti ai tavoli erano troppi per menzionarli tutti. Ma a fine giornata, 477 sono sopravvissuti. Il chip leader era Masa Kagawa con 124,575 chips, seguito da Mark Seif con 122,025 chips. Gli alltri della Top Five erano Charles Dolan, Benjamin Zamani, e Naoya Kihara.

Il Day 2 si è ripartiti con 477 giocatori, che poi sono diventati 186 a fine giornata. Durante il corso dell’evento, giocatori come Joe Hachem, Faraz Jaka, Mike Sowers, Tom Dwan, Phil Hellmuth, e Gavin Smith sono stati eliminati. Ma a fine serata, Taylor Paur era in testa con 318,400, seguito da vicino da Daniel Negreanu con 316,500-chip stack. Il resto della Top Five era composto da - Eugene Katchalov, Michael Woo, e Vanessa Rousso.

Nel Day 3 si è giocato fino allo scoppio della bolla, si è partiti dunque con 186 giocatori, e ci è voluta tutta la notte per far scoppiare il bubble man, ma non prima che uscissero giocatori del calibro di Howard Lederer, Gavin Griffin, Todd Brunson, Paul Wasicka, John Cernuto, Allen Cunningham, e Jennifer Tilly. Finalmente, durante l’hand-for-hand play, Thomas Fuller va all-in con A♠-K♠ contro un giocatore sconosciuto con A♦-A♥. Il board esce Q♣-Q♠-10♦-Q♥-7♥, e il full house elimina Fuller 73esimo. I 72 rimasti si sono così assicurati $18,595. Il chip leader era Mark Newhouse con 498,000 chips, seguito da Chris Moore con 489,000 chips. Masa Kagawa, John Cautela, e Shawn Pilot completano la top five.

Il Day 4 parte con tutti i giocatori oramai a premi, e si inizia subito con l’eliminazione di David Baker in 72esima posizione. Gli alitr a premi: Robert Mizrachi 70esimo, Jon Turner 67esimo, Daniel Negreanu 66esimo, Hoyt Corkins 60esimo, Vanessa Rousso 59esima, Bart Hanson 51esimo, Prahlad Friedman 49esimo, Erica Schoenberg 42esimo, Surinder Sunar 33esimo, Vivek Rajkumar 32esimo, Brett Richey 26esimo, e Michael Woo 23esimo. Si finisce così la giornata con 22 giocatori rimasti e Carlos Mortensen in testa con 1,669,000. A seguire troviamo Mark Newhouse con 1,308,000, e il resto della top five con Raymond Dolan, Masa Kagawa, e Andras Koroknai.

L’obbiettivo del Day 5 era di giocare fino al final table composto da sei giocatori, si prospettava così una lunga serata. Il primo eliminato della giornata è stato Dylan Linde, che si è portato a casa $45,773 finendo 22esimo. Lo hanno seguito Annie Duke in 19esima posizione, Mark Newhouse 13 esimo, Johnny Chan 12esimo, e Mari Lou Morelli 11esimo. Arrivati a nove giocatori, ci sono volute quasi cinque ore per l’eliminazione di Carlos Mortensen in nona posizione. A seguire Steve Sung esce ottavo, e con un solo giocatore da eliminare, ci sono volute altre ore per avere un’altra eliminazione che arriva quasi alle 3am. Jim Casement va all-in per 845K con A♣-4♣, e Andras Koroknai fa call dal big blind con A♠-9♥. Il board esce Q♠-10♣-5♠-A♥-2♥ e Casement esce in settima posizione con $185,952.

Ecco così il Final Table Pronto:

Seat 1: Jean-Claude Moussa 1,360,000
Seat 2: Gevork Kasabyan 2,000,000
Seat 3: Tri Huynh 2,565,000
Seat 4: Raymond Dolan 3,300,000
Seat 5: Michael Kamran 680,000
Seat 6: Andras Koroknai 4,995,000


Dopo le riprese al tavolo finale del WPT Invitational, l’azione al final table è iniziata nel tardo pomeriggio del 4 Marzo. Subito poi si è vista azione.

Alla decima mano, lo short-stacked Kamran spinge le sue ultime 490K all-in con 10♦-7♦, ma viene chiamato da A♣-J♦ di Kasabyan. Il flop apre una straight draw per Kamran, 9♣-8♠-5♣, centrando anche un 7♠ al turn, ma un A♦ al river da a Kasabyan la top pair e il pot. Michael Kamran è il primo eliminato al final table, vincendo $246,740 per il suo sesto posto.

Solo quattro ore più tardi, Moussa short stack sceso a meno di 1 million chips, rilancia dal button, Huynh reraised dal big blind, Moussa va quindi all-in con A♠-9♣. Huynh fa call e mostra A♣-Q♥. Board 10♥-6♣-2♥-K♥-5♥ dando a Huynh il flush. J.C. Moussa esce quinto vincendo $321,840.

Kasabyan è il prossimo a mettere a rischio il suo torneo, la mano inizia in maniera tranquilla tra Huynh e Kasabyan che vedono il flop di A♦-9♣-8♣. Ma Huynh bet al flop, Kasabyan check-raised, a questo punto Huynh spinge all-in con A♣-9♦. Kasabyan chiama con A♠-7♦. Il turn porta un 7♥, ma il river è un 9♠, così Huynh chiude il full house. Gevork Kasabyan esce quarto con $450,580.

Alla 93esima mano della notte, Koroknai va all-in dal big blind dopo un raise di Huynh, e Huynh fa call con J♣-J♠. Koroknai gira A♠-K♥, si va al flop che è a favore di Koroknai con K♣-7♠-2♦. Un 9♣ al turn un 10♠ al river dichiarano chiuso il torneo per Tri Huynh, che si porta a casa $665,140 per il suo terzo posto.

Heads-up:

Andras Koroknai 13,450,000
Raymond Dolan 1,450,000


e’ bastata una mano per finire il torneo.

Koroknai va all-in con Q♥-8♥, e Dolan chiama con Q♣-4♥. Flop 10♥-9♥-4♦ e Dolan trova la coppia di quattro. Un 7♠ al turn regalano altre outs a Koroknai, e un K♥ gli regalano il flush. Così Raymond Dolan, fratello del giocatore pro Tim Phan, arriva secondo vincendo $1,002,710.

Andras Koroknai vince il 2010 WPT L.A. Poker Classic, diventando il primo Ungherese a vincere un evento televiso del WPT. Si porta a casa $1,788,040, Koroknai vince anche il braccialetto del WPT, orologio, trofeo L.A.P.C., e l’ingresso per il $25K WPT World Championship di Aprile.