Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Eventi di Poker | EPT

Kevin MacPhee Vince l’EPT Berlino

Condividi
Il torneo era uno dei più attesi della stagione e tutti si aspettavano grandi emozioni da questo evento parte dell’European Poker Tour di PokerStars. Il torneo di Berlino completava in questa stagione 2010 l’offerta tedesca accanto all’EPT Dortmund. Tutti coloro che si sono presentati al Grand Hyatt Hotel, che ospitava l’evento, sono stati certamente soddisfatti se erano alla ricerca di emozioni forti. Iniziato il 2 marzo, il main event ha infatti vissuto un clamoroso Day 4 che ha dato i brividi a più di un giocatore.

Il Day 4 sarebbe infatti dovuto iniziare con 24 giocatori in gara destinati a contendersi uno degli otto posti al tavolo finale. Quando però di giocatori in gara ne restavano venti, un gruppo di persone armate è entrato nell’hotel recandosi al banco delle registrazioni per portare a termline una rapina da oltre un milione di dollari. Giocatori e pubblico sono stati presi dal panico vedendo gli uomini armati con armi automatiche e granate e presto la massa di gente si è precipitata verso le uscite travolgendo tavoli e stacks. Non ci sono stati feriti e dopo più ore di interruzione il gioco è ripreso.

A fine serata il tavolo finale era deciso con questa situazione:

Seat 1: Marko Neumann 2,185,000
Seat 2: Marc Inizan 3,655,000
Seat 3: Kevin MacPhee 6,070,000
Seat 4: Artur Wasek 3,530,000
Seat 5: Marcel Koller 3,590,000
Seat 6: Nico Behling 960,000
Seat 7: Ketul Nathwani  4,685,000
Seat 8: Ilari Tahkokallio 3,940,000


Domenica è iniziato il tavolo finale e si è vista azione fin dalla prima mano di giornata quando Behling si è giocato tutto il suo piccolo stack con A-Q contro Neumann che giocava con la stessa mano. Poco dopo un altro all-in di Behling ancora con A-Q è stato chiamato da Koller che giocava una coppia di dieci con la quale a vinto il piatto a causa di un board ininfluente.

Neumann è stato il successivo eliminato quando il suo A-K non ha potuto recuperare sulla coppia di sette con la quale lo aveva chiamato MacPhee che ha così ulteriormente incrementato il proprio vantaggio. Al sesto posto ha concluso Koller che ha deciso di giocarsi tutto con A-Q trovandosi contro la coppia servita di queens con la quale aveva chiamato Tahkokallio. Anche questa volta la coppia ha retto e a Marcel Koller non è rimasto altro che consolarsi con €165’000 di premio.

Nathwani, trovatosi short, ha deciso di provare l’all-in con A-6 e il grande stack MacPhee non ha avuto troppi problemi a chiamare con A-9. Un nove come prima carta del flop ha deciso le sorti della mano che ha assegnato a Ketul Nathwani un quinto posto da €210,000.

Wasek, nella sua ultima mano, aveva giocato un limp ma rilanciato da Inizan ha deciso per il re-raise all-in con pocket queens. Inizan non ha esitato un istante ed ha chiamato con pocket kings. Il flop ha dato grandi speranze ad entrambi offrendo 9-J-10, ma il 2 del turn ed il 4 del river hanno sancito l’eliminazione di Artur Wasek al quarto posto per €350’000.

Al rientro dalla pausa cena, i tre giocatori in gara si sono ripresentati con questi chip counts: 12,260,000 per Tahkokallio, 10,760,000 per MacPhee e 5,690,000 per Inizan. Proprio quest’ultimo è stato eliminato al terzo posto per opera di MacPhee che è così arrivato al testa a testa finale in buon vantaggio. Questo gli ha permesso di essere aggressivo fin da subito riuscendo a salire oltre i 20 milioni di chips. Infine, i due sono arrivati a vedere un flop con 5-4-2. Tahkokallio ha puntato, MacPhee ha rilanciato e Tahkokallio è andato all-in con 9-6 venendo chiamato da MacPhee che giocava con 4-3. Il J del river non ha cambiato nulla ma il 6 del river ha chiuso la scala di MacPheeche ha così vinto €1,000,000 di premio ed il trofeo di Berlino.