Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Notizie Calde

Poker, poker e ancora poker

Condividi
Oggi la settimana comincia all'insegna del poker:
Rapina all’EPT Berlino – Caso risolto.
Sono stati fatti grandi passi avanti nell’investigazione della rapina all’EPT Berlino. Dopo l’arresto di sabato di due uomini all’areoporto Tegel di Berlino, ora si trovano in mano della polizia tutti e quattro i sospettati del crimine.
A una settimana dalla confessione del primo sospettato per la rapina a mano armata al Grand Hyatt Hotel, ora la polizia ha arrestato tutti e quattro i malviventi. Il primo sospettato, un tedesco di 21 anni la cui identità è ancora sconosciuta, aveva fornito informazioni che si sono poi rivelate utili per detenere gli altri tre complici.
Il primo di questi, Ahmad el-Awayti, è stato arrestato in una stazione del metro di Berlino mercoledì scorso. Secondo l’Associated Press, il reo aveva confessato alla polizia di essere ricercato e si è consegnato senza opporre resistenza.
Membri della gang arrestati all’areoporto
Il ventenne di nazionalità turca, Mustafa Ucarkus, è stato arrestato all’areoporto internazionale di Berlino sabato scorso, di ritorno da Istanbul. L’ultimo membro della gang, Jihad Chetwie, è stato arrestato invece quattro ore più tardi sempre in areoporto, di ritorno da Beirut. Apparentemente, la polizia era stata informata dagli avvocati dei malviventi che questi sarebbero tornati entrambi in aereo a Berlino.
Il quotidiano di Berlino, il Berliner Morgenpost, ha riportato una notizia domenica secondo la quale la rapina sarebbe stata pianificata da una famiglia criminale araba già nota alla polizia. Si pensa che due membri della famiglia abbiano alloggiato al Grand Hyatt Hotel i giorni precedenti alla rapina e siano stati ripresi dalle telecamere di sorveglianza. Sembra che la polizia abbia ricevuto le informazioni sull’identità dei rapinatori da una banda rivale.
La polizia prossima ha scoperto oggi anche la mente della rapina, un cittadino libanese di 28 anni, ma nessuna notizia del bottino
Il ruolo giocato nella rapina da un uomo noto alla polizia come “Mohammed B.” non è stato ancora confermato. Arrestato il 12 marzo, l’uomo è stato poi rilasciato il giorno successivo avendo un alibi valido. Ma secondo altre fonti, gli ufficiali che hanno portato a termine l’arresto avevano trovato in suo possesso i nomi di sei persone, tre delle quali sono ora sospettate per il caso.
Riguardo al ritrovamento del bottino di 242.000€ rubato durante lo svolgimento del torneo di poker, non si sono fatti molti progressi. Sebbene il primo sospettato, ancora senza nome, che si è consegnato alla polizia, abbia espresso la sua volontà di restituire la sua parte del bottino, resta ancora ignoto il luogo dove questo si nasconda, insieme ai ¾ restanti delle banconote rubate.
Fonte: AGICOPS.

Max Pescatori al TOC? 20.000 euro in freeroll.
GDpoker e Max Pescatori lanciano un'iniziativa unica. Il 27 giugno tutta Las Vegas punterà gli occhi su 27 giocatori che si affronteranno nel Tournaments of Champions delle WSOP, un freeroll da un milione di dollari di montepremi. Un torneo spettacolare, unico, ripreso dalle telecamere e trasmesso in tutto il mondo, che vedrà protagonisti i migliori giocatori dei campionati del mondo di poker, le World Series of Poker.
20 di questi giocatori possono essere scelti dal pubblico fra i vincitori storici di braccialetti alle WSOP, attraverso una votazione online.
Fra gli italiani in gara (Minieri, Alioto, Farina e Pescatori), il pirata Max Pescatori, vincitore di due braccialetti WSOP, ha deciso di lanciare un'iniziativa molto interessante.
Se Max riuscirà a entrare e a vincere il Torneo dei Campioni, tutti gli utenti che l’hanno votato avranno la possibilità di vincere una parte di 20.000€ messi in palio in uno speciale freeroll su GDpoker!
Votare per Max è davvero semplice. Basta andare sul sito ufficiale del TOC WSOP, inserire nome, cognome e indirizzo e-mail. Dopo aver fatto questo controlla la tua posta e conferma l’indirizzo. Potrai Votare Max Pescatori, lo trovi nell’elenco sotto la lettera P.
Esprimi solo un voto (anche se potresti votare da 1 a 20 giocatori) così le probabilità di far entrare Max saliranno e di conseguenza quelle tue di vincere parte dei 20.000€! E’ possibile votare fino al 15 giugno.
Forza Max e forza italiani!
Fonte: Card Player Italia.

WPT Hollywood Poker Open: la situazione dopo il Day2.
All’Hollywood Casinò di Lawrenceburg è giunta al termine anche la seconda giornata dell’ Hollywood Poker Open manifestazione inserita all’interno del circuito del World Poker Tour.
Dei 103 giocatori che erano riusciti a qualificarsi per il Day2 solo 38 continueranno a giocare per conquistare il primo premio di $391,212.
A guidare il chipcount troviamo il vincitore di ben due anelli del WSOP Circuit, Dwyte Pilgrim che ha accumulato uno stack di 313,900 chips. Alle sue spalle Frank “Frank1The1Tank” Calo, professionista dell’online con 260,000 chips seguito da Tyler Smith con 217,000.
Tra i nomi noti ancora in gioco troviamo il vincitore del Main Event delle WSOP 2001 Carlos Mortensen in decima posizione, Eric Lindgren, dodicesimo, Jason Mercier, Prahlad Friedman, Hoyt Corkins (vincitore a Gennaio del WPT Southern Poker Championship) , Eric Seidel e il chipleader del Day1 Eric Froehlich.
Insomma grandi nomi del poker mondiale che sicuramente si daranno battaglia per aggiungere al loro palmares una tappa del World Poker Tour.
Il torneo riprenderà oggi alle 14 locali con bui 1,000/2,000 e ante di 300.
Questi i primi dieci del chipcount:
1. Dwyte Pilgrim – 313,900
2. Frank “Frank1The1Tank” Calo – 260,000
3. Tyler Smith – 217,000
4. Len Ashby – 211,300
5. Craig Smith – 193,400
6. Ravi “govshark2” Raghavan – 190,500
7. Gevork Kasabyan – 182,100
8. Mike Mustafa – 179,300
9. Jerry Payne – 168,700
10. Carlos Mortensen – 159,800
Fonte: PokerVideo.

Parte il Grand Prix 2010 e torna high stakes Italy.
L'appuntamento dal vivo è per lunedì 29 marzo, nelle sale del Casinò de la Vallée. Il tavolo da gioco verrà ripreso dalle telecamere per offrire agli spettatori tutta l'adrenalina del cash game giocato ai massimi livelli (25/50 buy-in min. €10.000)
Si avvicina la prima tappa del Poker Grand Prix 2010 e Saint Vincent riserva subito una grande sorpresa: torna High Stakes Italy! L'appuntamento dal vivo per il più grande show italiano di poker cash game high stakes, è per lunedì 29 marzo, nelle sale del Casinò de la Vallée.
La seconda edizione di High Stakes Italy, la precedente si è svolta lo scorso settembre a Venezia, si preannuncia emozionante e ricca di sorprese. Il tavolo da gioco verrà ripreso dalle telecamere per offrire agli spettatori tutta l'adrenalina del cash game giocato ai massimi livelli (25/50 buy-in min. €10.000).
Come nella scorsa edizione Pescatori affronterà i migliori professionisti italiani del poker (tra cui Alioto, Minieri, Rinaldi) e gli specialisti del poker in versione cash game. Saranno tante altre le novità che dal 25 al 28 marzo gli appassionati di poker troveranno a Saint Vincent per il primo appuntamento del Poker Grand Prix per la prima volta targato GDpoker, la "casa italiana del poker".
Ancora una volta, nelle sale dell'Hotel Billia, grande emozione, divertimento e atmosfera amichevole, caratteristiche fondamentali di questo circuito di tornei live che è diventato uno degli appuntamenti fissi per i pokeristi.Gli appassionati del gioco online potranno sfidarsi nel nuovo Torneo Flash, dalla struttura veloce, ideale per ricreare nel live l’adrenalina tipica dei tornei online.
Grande interesse sta già suscitandoGiornale il Pot Limit Omaha che si giocherà il giovedì. Il Poker Grand Prix sarà l’occasione in cui potranno incontrarsi i giocatori meno esperti (ci sono tornei con buy-in contenuto), i giocatori più agguerriti che si sfideranno sui tavoli del torneo Master e i grandi campioni pronti per l’High Stakes Italy, evento finale di questo nuovo appuntamento della grande festa del poker dal vivo.
Fonte: Il Giornale.

EPT Snowfest live: eliminato Dario Minieri, bene Luca Pagano.
Non è certamente un Day1B molto fortunato per i giocatori italiani. I nostri connazionali stanno avendo molte difficoltà nel tentativo di affermarsi in questo EPT Snowfest.
Esempi lampanti sono le eliminazioni di tre dei più forti players azzurri. Stiamo parlando di Dario Minieri, Andrea Benelli e Filippo Candio che hanno già concluso la loro avventura in quel di Saalbach.
C’è un pò di rammarico soprattutto per l’uscita di Minieri e Benelli che sono stati eliminati proprio da due italiani. Supernova ha avuto la peggio in una mano contro Alberto Valenti la cui coppia di K ha resistito contro l’all in di Minieri con A-9.
L’artefice dell’eliminazione di Benelli invece è stato Luca Cainelli. Una mano forse un pò affrettata per lui che dopo aver chiuso una coppia di quattro al flop, in seguito al raise dell’avversario è andato all in scontrandosi però con una coppia di Q.
Ancor prima, grazie agli aggiornamenti live di assopoker, eravamo venuti a conoscenza anche dell’uscita dal torneo di Filippo Candio. Il giocatore cagliaritano dopo una serie di alti e bassi è stato eliminato in una mano contro il francese Pasqualini che è riuscito a scoppiare la coppia d’assi dell’italiano chiudendo un colore al river.
Intanto prima della pausa molto bene Luca Pagano che ha superato quota 100.000 chips grazie a un poker di otto che ha annullato il colore dell’ex tennista ora testimonial di Pokerstars Boris Becker.
Questo il chipcount aggiornato degli azzurri ancora in gara:
Pengue 11.000
Giaroni 40.000
Amatruda 21.000
Pagano 110.000
Lepore 56.000
Speranza 15.000
Sepede 26.000
Carella 23.000
Savinelli 46.000
Miconi 30.500
Valenti 50.000
Battisti 50.000
De Vivo 8.000
Rugini 19.500
Rizzini 42.000
Dato 12.000
Cainelli 90.000
Rinaldi 15.000
Marzano 30.000
Lusso 90.000
Berton 24.000
Moresco 37.000
Calia 56.000
Bonavena 30.000
Binelli 47.000
Pantaleo 43.000
Fonte: PokerVideo.

IPT Nova Gorica Final Table live: incredibile ma vero, out Michele Di Lauro.
Dopo l’eliminazione dell’ungherese Peter Kamaras si assiste ad una fase di “stanca” del Final Table, con tentativi di still, quasi semre riusciti e mani che non arrivano quasi mai al river.
Ma ad un certo punto, forse stanco di questa fase “lenta”, Michele Di Lauro pusha diretto con e viene chiamato da Virgilio Di Cicco che mostra . Il board mostra un 8 al flop e quattro carte ci cuori al turn, dando così possibilità di vittoria o di split a Di Lauro che però non si concretizzano e in un attimo di follia pokeristica Di Lauro brucia la possibilità di vincere questa tappa dell‘Italian Poker Tour e la sponsorizzazione da parte di PokerStars, che a questo punto va a Giannino “Kart” Salvatore, visto che gli sarebbe bastato un secondo posto.
Dunque comincia l’heads-up finale con Vigilio Di Cicco che stradomina in chips il suo avversario Manlio Iemina. Vedremo chi la spunterà.
Fonte: PokerVideo.