Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Tornei | Tornei di Poker Live

James Mitchell Supera Paul Carr e Vince l’Irish Poker Open

Condividi
È cresciuto tanto da passare da torneo locale a uno dei maggiori eventi di poker in Europa in grado di attrarre giocatori da tutto il mondo. Ecco perché il PaddyPowerPoker Irish Open 2010 è stato ancora una volta un grande successo sia per popolarità che per qualità di gioco e premi assegnati. Ancora una volta è stato il Burlington Hotel di Dublino a ospitare il main event al quale hanno partecipato grandi nomi del poker.

Tra i giocatori più in vista nella prima giornata di gara si possono elencare Praz Banzi, Arnaud Mattern, Barny Boatman, Teddy Sheringham, Kara Scott, Dario Minieri, Neil Channing, Roland de Wolfe, Julian Thew, Andy Black, Marc Goodwin, Sorel Mizzi, Sandra Naujoks, Padraig Parkinson, Brian Townsend ed il campione uscente Christer Johansson.

Il Day 2 ha rapidamente ridotto il field mietendo vittime eccellenti quali Mattern, Channing, Mizzi, e Thew.

Il Day 3 è iniziato con 61 giocatori ancora in gara ma tutti certi di ricevere un premio dato che la sera prima si era raggiunta e superata la bolla. Christian Caracuta è stato il primo eliminato di giornata al 61° posto; Andy Black ha chiuso al 56°, Jen Mason al 53°, Steven King al 45°, Liam Flood al 42°, Ross Boatman al 39° e Marty Wilson al 17°.

A fine serata era stato definito il tavolo finale dell’evento. Questa la situazione degli stack e la struttura del tavolo:

Seat 1: Peter Murphy 546,000
Seat 2: Ben Roberts 419,000
Seat 3:  Edmund Sweeney 407,000
Seat 4:  Santeri Vilakoski 1,722,000
Seat 5: Rob Sherwood 497,000
Seat 6: Paul Carr 1,596,000
Seat 7:  James Mitchell 1,155,000
Seat 8: Declan Connolly 735,000

Arrivati al testa a testa finale restavano in gara solo Paul Carr con 3’720’000 chips e James Mitchell con 3’360’000.

Carr ha subito iniziato con uno stile aggressivo continuando ad utilizzare il proprio vantaggio per intimidire Mitchell che però non si è fatto mettere sotto e ha anzi trovato spazio per la reazione. È stato proprio lui ad andare all-in con A-9 a fiori contro l’A-6 offsuit di Carr e quando il board ha rivelato K-Q-3-10-6 con tre carte a fiori Mitchell ha legato il colore che gli ha permesso un primo raddoppio e la vetta provvisoria della classifica.

La mano decisiva è iniziata con un raise e call che hanno portato a vedere il J[c]-J[d]-8[c] del flop. Mitchell ha aperto le puntate ma Carr ha sfoderato un check-raise all-in. Carr ricevuto il call ha girato Q[s]-5[d] trovandosi contro Mitchell che aveva A[h]-8[h]. Il 4[s] è stato servito al turn e l’8[s] ha completato il board dando il full a Mitchell. L’irlandese Paul Carr è così stato eliminato al secondo posto con un premio da €312’600.

L’inglese James Mitchell ha vinto l’Irish Poker Open 2010 aggiudicandosi un primo premio da €600’000.