Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Persone nel Poker | Facce da Poker

Dove Sono Adesso – Shaun Deeb

Condividi
Dove Sono Adesso è una serie di articoli di approfondimento su vari giocatori di poker - non solo i professionisti. Alcuni dei giocatori descritti sono magari scomparsi dalle prime pagine dei giornali ma non sono stati dimenticati da noi.

Da parecchio tempo avevo intenzione di scrivere la storia di Shaun Deeb. Vederlo trasformarsi da uno dei tanti grinders online ad uno dei più popolari giocatori della nostra era è stato uno degli eventi di maggior rilievo nella mia carriera di autore di articoli sul poker.  Potete immaginare la mia sorpresa quando Deeb ha annunciato il proprio ritiro dal gioco e l’abbandono dei tornei di poker. Sapevo bene che Deeb aveva fatto molto poco oltre a giocare online nei tornei, ha probabilmente giocato più tornei di chiunque altro. Ora, se non per qualche torneo dal vivo per cui si era qualificato da prima di annunciare il ritiro, ha mantenuto la promessa e non ha più giocato dal vivo.  A soli 23 anni sembra più che probabile che possa decidere di ritornare prima o poi e questa pausa non potrà che giovare al suo gioco.

Shaun Deeb è nato a Troy, New York, ed ha iniziato a giocare a poker alla giovane età di cinque anni. La sua prima insegnante di poker è stata sua nonna che gli ha insegnato le regole di base e anche un po’ di strategia.  Deeb ha continuato a giocare per tutta la sua infanzia organizzando regolarmente partite con i propri amici. Quando Deeb ha compiuto 18 anni ha iniziato a fare il viaggio di due ore fino al casinò di Turning Stone dove vengono ammessi giocatori di 18 anni.  Là ha iniziato a cimentarsi nei cash games trovando qualche successo nelle partite 1-2 no limit.  Già all’epoca era membro di alcuni poker forum ed ha iniziato ad incontrare persone al Turning Stone con le quali ha discusso di strategia. Queste discussioni hanno avuto un rapido e positivo effetto.

Pronto a cimentarsi nel mondo del poker online, Deeb ha depositato $30 sperando per il meglio. La sua non è una di quelle storie di giocatori che non hanno mai depositato trasformando qualche freeroll in migliaia di dollari. No, Deeb ha dovuto faticare ma il suo iniziale deposito da $30 è rapidamente salito a $33,000 in due settimane soprattutto grazie ad una vincita da $13,000 in un torneo.  

Deeb attribuisce la maggior parte dei suoi successi ai tornei da 180 giocatori organizzati da PokerStars con i quali si è costruito un bankroll grande abbastanza da permettergli di partecipare regolarmente ai tornei multi-table in programma.  Infatti, nell’anno 2007, Deeb ha vinto più tornei da 180 persone di chiunque altro e con un ampio margine sugli altri specialisti. Una delle principali ragioni era la sua capacità di giocare numerosissimi tornei allo stesso tempo. Inizialmente giocava solo un paio di tavoli alla volta ma presto è stato in grado di giocare fino a 30 tavoli alla volta. Per questa ragione, mese dopo mese era in grado di competere per la classifica generale dei tornei multitavolo. Deeb è infatti l’unica persona finora ad aver vinto per due anni consecutivi (2007 e 2008) la classifica annuale dei tornei multi-table.

Nonostante la capacità di portare il suo bankroll a sei cifre, Deeb si è presto messo nei guai decidendo di giocare nei casinò ed in particolar modo al Blackjack che praticava anche online e che gli è costato il 90 percento del suo bankroll. Questa è stata per Deeb una bella lezione che lo ha tenuto in seguito lontano dai giochi di fortuna. 

Un’ altra cosa che lui ha dovuto imparare è stato il contenersi dall’insultare gli avversari cosa che faceva specialmente online per mezzo della chat giocatori. Per un periodo questo è statoun grosso problema in particolare quando pativa una bad beat. Questo lo portava a patire difficili sessioni perché giocando così tanti tavoli per volta si trovava a perdere concentrazione e tempo prezioso. Ha anche subito numerosi ban dalle poker room per l’atteggiamento poco corretto al tavolo. Sembra comunque abbia lavorato anche su questo fattore migliorando anche sotto questo aspetto.

Deeb può vantare numerosissimi successi online molti dei quali sono tra i più grandi della storia. Deeb ha in totale tre piazzamenti per premi a sei cifre. L’11 maggio 2008 ha vinto il Sunday Warmup per $102,543.  Il 10 agosto 2008, Deeb ha vinto l’evento 9 delle FTOPS un torneo heads up che gli è valso $115,014.  Solo un mese più tardi Deeb ha vinto il suo premio più grande di sempre aggiudicandosi l’evento 25 del WCOOP per $144,113. 

Deeb non è però riuscito a fare altrettanto bene nei tornei dal vivo ed è per questa ragione che molti ritengono lui abbia deciso di abbandonare. Per tutto il 2008 e il 2009 Deeb si è cimentato nei vari tornei del mondo finendo spesso con l’essere presto eliminato. Questo ha portato Deeb ad annunciare il suo ritiro ma curiosamente uno dei suoi maggiori successi è arrivato poco dopo l’annuncio. Si tratta del secondo posto ottenuto al PokerStars Baltic Festival High Roller per un premio da $41,739 nell’ottobre 2009.  Il suo maggiore piazzamento a premio è poi arrivato lo scorso agosto quando ha ricevuto $85,183 vincendo l’European Poker Tour di Kiev.