Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Il Mondo del Poker

Giocare a Poker con Pokerpeaker: Attibuire Specificamente A-K

Condividi
Non sono ancora il tipo di giocatore che può dire esattamente la mano del suo avversario nella maggior parte delle occasioni. In realtà, non riesco a farlo nemmeno la metà delle volte. Credo però che una mano facile da attribuire sia A-K.

Avevo $50.75 in una partita .25/.50 NL Holdem su PokerStars. Io ho ricevuto 4[h] - 4[c]. Ho tutta l’intenzione di giocare questa mano così vediamo a cosa porta l’azione.

Io sono però al Big Blind e non ho grande intenzione di forzare l’azione con questa piccola coppia. Io in genere preferisco giocare limp con piccole coppie da qualsiasi posizione in un cash game e sono anche pronto a chiamare un rilancio con quella coppia.

Io preferisco giocare limp perché non voglio subire re-raise ed essere costretto a mettere ancora più denaro su un piatto che io non contesterò. Nella maggior parte delle situazioni, io gioco per il set e probabilmente folderò le mie carte se non chiuderò il punto.

Lo Small Blind rilancia $1.50 a $2. Questo può significare qualsiasi cosa. In una partita six-hand potrebbe essere uno che cerca di prendersi il mio buio o potrebbe avere davvero qualcosa. Indipendentemente dal caso, io qui chiamo dato che non solo ho la mia piccola coppia ma sono in realtà in posizione pur sedendo al Big Blind. Tra l’altro, lo Small Blind ha $48.25.

Il flop da A[s] - 4[s] - 6[c]. Bene, bingo, bango, bongo, ho chiuso il mio set!

E non solo, ma c’è anche un asso sul board. Questa volta, per me, è perfetto. Ricordate, lui aveva rilanciato, quindi è verosimile abbia un asso in mano e questo significa che ci sono buone probabilità di veder pagato il mio set.

Lui punta $3, che è due terzi del piatto. Bene, ancora una volta, questo può significare qualsiasi cosa anche se a questo punto credo di potergli attribuire un asso. Io sto prendendo in considerazione un rilancio date le due carte a picche sul board ma non so se punterà così tanto da fuori posizione con solo un progetto perché se lo rilancio o lui commette un errore e chiama o semplicemente passa la sua mano. Inoltre punterebbe fuori odds se ha un progetto. Mi sembra piuttosto una puntata di protezione.

Fatto questo ragionamento, decido di chiamare sperando che lui punti ancora al turn.

Il 5[c] cala al turn e il mio avversario fa check. Bene, sigh, forse avrei dovuto rilanciare al flop. Questa carta potrebbe aver posto fine all’azione che mi aspettavo dato che mette due progetti di colore sul tavolo e completa un improbabile progetto di scala. Bene, OK, il piatto è terribile adesso. Vale $10. Così decido di puntare. Non posso permettermi di concedergli una carta gratuita anche se penso ancora abbia un asso con un buon kicker ma potrei anche sbagliarmi inoltre la prossima carta potrebbe definitivamente porre fine all’azione.

Io punto $6, il piatto. Se vuole continuare gli costerà caro. Lui però chiama.

Onestamente non so cosa pensare di questo. Potrebbe avere anche un progetto di colore in riserva oppure potrebbe aver chiuso quella scala o potrebbe avere adesso una doppia coppia (mi rifiuto di credere che possa avere un set superiore al mio, se lo ha sta ricevendo il mio denaro).

Il K[c] cala al river. Ora mi troverò a prendere una difficile decisione se lui farà check.

Io avevo in programma di chiamare una puntata ma era indeciso sul fatto di puntare io stesso. Io ho una bella mano e devo ricevere valore per essa.

Si, potrebbe avere quel progetto di colore ma questo è improbabile. Potrebbe avere una scala ma anche questa è improbabile dato che non posso immaginare una mano con la quale avrebbe rilanciato preflop e poi chiudere uno di questi due progetti. Rifiuto ancora di credere che abbia un set superiore al mio perché altrettanto improbabile.

La mano più probabile che continua ad essere quella che attribuisco al mio avversario è un asso alto. Il check/call al turn mi preoccupa un po’ ma un call in quella situazione potrebbe essere un tentativo di controllo del piatto da parte sua.

Io decido quindi di puntare $15. Questo è l’ammontare che avrei comunque chiamato e se davvero ha un grosso asso potrebbe essere ancora predisposto a chiamarmi.

Lui invece rilancia $22.25 a $37.25 ed è all-in.

Bene, è un bel check-raise da parte sua. Io continuerò a credere nella mia lettura. Lo devo quindi mettere specificamente su A-K. Queste sono le sole carte oltre quelle di un progetto di colore che possono avergli permesso di essere così fiducioso nella propria mano.

Credo si sia fatto prendere un po’ troppo dal suo A-K ed ha spinto troppo al river. Decido quindi di chiamare e lo vedo infatti girare A[c]- K[d] e lasciarmi un bel piatto.