Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Persone nel Poker | Facce da Poker

Giovanni Rizzo e Party Poker Blog

Condividi

Diamo oggi uno sguardo a ciò che racconta Giovani Rizzo di Party Poker in attesa del WPT di Venezia e dei tanti avvenimenti che ci attendono nel mese di febbraio

Questo Gennaio 2011 è stato il piu’ duro della mia carriera dal punto di vista della varianza negativa, la cara vecchia sfortuna. Si lo so lo so, le avete gia’ sentite tutti le storie di bad beat, scoppi pirotecnici e quant’altro.

Fa parte del gioco. Ma non è questo su cui vorrei concentrarmi oggi. In un recente post sul suo blog, Negreanu scrive ”Basta lamentarsi della varianza e della cattiva sorte e iniziate a concentratevi di più per migliorare il vostro gioco!” e io cosi’ ho fatto. Ho analizzato, riaggiustato i range, e portato tanta tanta pazienza. Con incredibili sforzi ho chiuso questo mese di gennaio con un profitto positivo di circa 2.5k, chiudendo anche nella TOP 10 della leaderboard mensile di Partypoker.it.

In un mese in cui era “chiaro” che avrei dovuto perdere, in cui le carte “cospiravano” contro di me, ho grindato e grindato e grindato, e alla fine chiuso con un profitto decisamente sotto media ma accettabile. E sono fiero di me. Mi sono sentito davvero un professionista, prendendo questo fantastico gioco di petto e affrontandolo come un lavoro. Ho fatto bolla final table due volte al 10k guaranteed di Party ( l’ultimo clamoroso da secondo in chips vs chipleader AA vs Q9 lol ), grindato moltissimi heads up, un paio di deep run al sunday special, due “scippi” al cento di mezzanotte su Party e ancora tanto tanto grind. In periodi in cui la carta non gira, concentratevi il doppio, chiudete un po’ i range, studiate e soprattutto NEVER EVER GIVE UP !

Ho anche giocato l’IPT Campione questo mese. Subito al secondo livello un player apre  a 300, 4 call, e io mi adeguo di BB con Q8 di picche. Una mano che gioca discretamente in multiway, ma troppo facilmente dominata e che chiude pochi punti nuts quindi probabilmente in un periodo “un po’ cosi’” in retrospettiva da foldare. Il flop scende q104 rainbow, e cekko con l’intendo di foldare, con tutto il tavolo che pero’ cekka dietro.

Al turn un bell’8 cambia i piani, ed esco in bet per 1300, subito l’original raiser rilancia forte a 4200, e il resto del tavolo folda. Ora la mano si fa complicata. Dubito possa avere un’overpair, che in multiway avrebbe bettato in protezione, set di Q è improbabile cosi’ come quello di 8 avendo io due blocker. Resta quindi il set di 10, che comunque avrebbe a mio avviso  protetto da eventuali straightdraw al flop, e j9, che per quanto improbabile vista l’apertura da utg +1 è sempre possibile. Non convinto di essere battuto ancora decido di flattare e rivalutare river, che è un asso, carta che cambia relativamento poco. A parte un’improbabile set d’assi o aq giocato cosi’ e un’ancor meno probabile kj, l’asso è essenzialmente un bianchetto.

Il mio avversario a questo punto pensa e pensa, tanka un po’ troppo ( segno solitamente di forza ) e decide di bettare 10500, mettendomi sostanzialmente ai resti ( ma non esattamente, visto che il mio stack è di circa 13000, altro segno di forza ). Il suo respiro è regolare, sereno, e tutto grida fold. Decido dopo un po’ di riflessione di mollare il colpo mostrando le carte, e dopo avermi detto nice fold il mio avversario gira j9 per la scala. Il torneo prosegue molle, con aj su board j107 mi trovo costretto a foldare data l’action pesante ( c’era in giro un bell’89 di picche in effetti ) e poco prima della pausa cena esco con a10 di picche vs 55 su board che legge a45108. NH.

Ora mi preparo al WPT Venezia, giochero’ il main event e forse un’altro speciale evento che per ora lascio come sorpresa ( avrete piu’ notizie quando avro’ la conferma ). Sono carichissimo per quello che sara’ un torneo eccezionale, con il gotha del poker nazionale e internazionale al gran completo ( confermati Mike Sexton, Kara Scott e Tony G oltre a tutti ma proprio tutti i piu’ forti giocatori italiani ! ) per una settimana di grande poker che potrete seguire in diretta qui sul blog ! Se vi siete qualificati su Partypoker.it ci si vede alla festa del 2 !  Stay tuned!