Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Notizie sul poker | Poker Live

Davide Biscardi regna sull'IPT Grand Final Season 3

Condividi

Si è conclusa questa notte la terza stagione dell'IPT, il tour di poker più importante d'Italia, marchiato PokerStars.it, con il final table televisivo. Il titolo è andato all'italiano Davide Biscardi il quale, dopo una lunga giornata di gara durata quasi 13 ore, si è aggiudicato l'IPT Grand Final e un primo premio di 176.000€, frutto di un deal a tre. Ma vediamo nel dettaglio come sono andate le cose.

La prima fase del final table è caratterizzata da una lunga fase di stallo ed i giocatori non arrivano quasi mai allo showdown. Passano infatti circa 2 ore per avere il primo eliminato: parliamo di Alessandro “il doge” Longobardi che rimasto cortissimo openpusha da UTG+2 per circa 7 big blinds con {9-Clubs}{9-Spades}, trovando il repush di Lagerstrom da bottone per poche chips in più con {a-Hearts}{j-Hearts}. Il board {4-Hearts}{8-Hearts}{q-Clubs}{9-Hearts}{7-Clubs} è beffardo per Longobardi che è quindi out da questo Grand Final all’8° posto per 16.220€.

Poco dopo è ancora un napoletano ad abbandonare la scena. Parliamo di Pasquale Braco che esce nella seguente mano: apre Biscardi da CO a 100.000 con {a-Spades}{5-Spades}, pusha Braco da BB per 395.000 con {k-Spades}{q-Diamonds} e chiama Biscardi. Il board {j-Diamonds}{2-Clubs}{9-Clubs}{9-Spades}{8-Spades} non modifica gli equilibri e Braco esce al 7° posto per 24.300€.

Al 6° posto capitola invece il chipleader di inizio giornata, Scott Baumstein. L’americano non riesce mai ad ingranare nel corso del tavolo finale ed esce per mano di Biscardi, dopo aver perso un grosso piatto sempre contro di lui. Ecco la mano che, una volta rimasto corto, lo condanna all’eliminazione: apre Biscardi da UTG in miniraise a 100.000 con {8-Clubs}{8-Diamonds}, pusha Baumstein da SB per 600.000 con {a-Clubs}{5-Clubs} e snappa Biscardi. Il board {4-Spades}{3-Diamonds}{3-Spades}{3-Hearts}{6-Spades} non aiuta Baumstein che se ne va nervosissimo incassando comunque 32.500€ per le proprie fatiche.

Dopo aver trovato un paio di fondamentali raddoppi che lo avevano risollevato esce al 5° posto Christer Lagerstrom, eliminato, neanche a dirlo, da Biscardi. L’italiano apre a 120.000 da cutoff con {a-Clubs}{q-Spades}, pusha Lagerstrom per circa 1 milione dai bui con {10-Hearts}{10-Spades} e snappa Biscardi. Il board {a-Diamonds}{q-Diamonds}{8-Spades}{7-Diamonds}{8-Diamonds} premia ancora una volta Biscardi e lo svedese Christer Lagerstrom se ne va al 5° posto con un corposo assegno da 40.500€.

Subito dopo la pausa cena si ferma ai piedi del podio l’ultimo napoletano in gara, Mirko Schiano Di Tunnariello. Il forte regular del cash game online high stakes è vittima del polacco Michalak: apre Michalak da SB a 120.000 con {a-Clubs}{q-Clubs}, pusha Schiano da BB per circa 1 milione con {a-Diamonds}{10-Clubs} e snappa Michalak. Il board {7-Hearts}{q-Diamonds}{5-Spades}{q-Hearts}{j-Hearts} regala addirittura il trips al polacco e Schiano Di Tunnariello incassa 60.800€ di buonuscita.

Dopo l’uscita di Schiano i tre giocatori rimasti si accordano per un deal con Biscardi che da ultra chipleader si assicura 140.000€ mentre Clerc e Michalak se ne assicurano 100.000€ a testa. Inoltre il primo guadagnerà altri 36.000€, il secondo 20.000€ ed il terzo 15.000€.

Al 3° posto è il turno del polacco Michalak che dopo una giornata di alti e bassi esce per mano del francese Clerc: in blind war apre Clerc a 160.000 con {a-Spades}{3-Spades}, pusha Jakub per 1.535.000 con {k-Spades}{7-Spades} e Clerc chiama. Board {9-Clubs}{j-Clubs}{8-Spades}{9-Spades}{3-Diamonds} privo di sorprese e Michalak se ne va con 115.000€ che sicuramente lo soddisferanno.

L’heads up comincia con il francese Philippe Clerc in leggero vantaggio con 5.515.000 chips contro i 4.920.000 dell’italiano Davide Biscardi. Il nostro però si dimostra subito più deciso ed aggressivo e con un paio di ottime mani riesce ad allargare subito il margine passando in testa con quasi 9 milioni di chips contro 1,5 milioni del francese. Il francese riesce a raddoppiare risalendo leggermente ma il tentativo di recupero viene stoppato di lì a breve: apre Biscardi a 200.000 con {a-Spades}{8-Spades}, pusha Clerc per 1.500.000 con {6-Clubs}{5-Hearts} e snappa Biscardi. Il board {9-Hearts}{j-Spades}{8-Diamonds}{4-Hearts}{6-Diamonds} decreta la fine di questo IPT Grand Final comunque da incorniciare per il giovane Clerc che guadagna 120.000€.

Il romano Davide Biscardi invece dopo un final table perfetto porta a casa 176.000€ e la prestigiosa picca destinata al vincitore.

L'appuntamento con la prossima tappa IPT, la prima della nuova stagione, è dal 24 al 28 Maggio a Campione d'Italia.

Payout del final table:

1Biscardi Davide 176,000
2Clerc Philippe 120,000
3Jakub Michalak 115,000
4Schiano Di Tunnariello Mirko 60,800
5Christer Lagerstrom 40,500
6Baumstein Scott 32,500
7Braco Pasquale 24,300
8Longobardi Alessandro 16,220