Cookies on the PokerWorks Website

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue without changing your settings, we'll assume that you are happy to receive all cookies on the PokerWorks website. However, if you would like to, you can change your cookie settings at any time.

Continue using cookies

Strategia di poker | Strategia per Esperti

Rilanciare da late position

Stampa
Condividi
Stia giocando in un torneo di poker, sei sul bottone e prima di te tutti foldano. I due giocatori ai bui sono tight e sai che credono tu rilanci con qualsiasi carte. Guardi le tue carte e vedi 7-2 serviti e non riesci a farlo. Foldi, il piccolo buio folda, ed il grande buio mostra timidamente 4-2 serviti e si prende il piatto. Tu brontoli tra te e te sapendo che se avessi avuto il coraggio di rilanciare ti saresti preso i bui e l’ante. Il giorno dopo stai giocando in un altro torneo, e ancora una volta sei al bottone e prima di te foldano tutti. Hai Q-9 serviti ma il grande buio è un giocatore molto loose ed aggressivo. Il che comunque non ti spaventa, dato che ricordi l’errore che hai fatto ieri. Rilanci ed il grande buio va in all-in superando le tue fiches. Foldi e il grande buio fa un sorrisone e mostra una coppia di 2.

Rilanciare dalla posizione finale quando sei primo di mano è quasi sempre atteso, ma molti giocatori lo fanno ciecamente senza pensare alle particolari situazioni in cui dovrebbero rilanciare e a quelle in cui farebbero meglio a foldare. Questo articolo esplorerà queste situazioni e ti darà una idea di quando e dove effettuare il raise dalla posizione finale.

I fattori


Ci sono molteplici fattori che devi prendere in considerazione quando rilanci primo di mano. Questi elementi lavorano assieme ad un altro per fornire un quadro più dettagliato del caso tu debba rilanciare o meno. A volte, soltanto capendo che un fattore è prevalente sarà abbastanza, ma nella maggior parte del casi avrai bisogno di comprendere tutti e quattro i fattori per poter avere successo. Essi sono, in ordine, i seguenti:
• la probabilità che tutti i tuoi avversari folderanno
• le possibilità che hai, se i tuoi avversari non foldano, di poter vincere il piatto post-flop
• lo stack in relazione ai bui per te ed i tuoi avversari
• la forza della tua mano

La probabilità che tutti i tuoi avversari folderanno

questo è il fattore più importante perché senza avversari che folderanno, avrai bisogno di una mano forte o di sapere che sarai in grado comunque di vincere il piatto post-flop. Come fai a sapere se i giocatori folderanno i loro bui? Osservali a partire dal momento che cominci a giocare con loro e dovresti essere in grado di capirli. Qui ci sono alcuni segni eloquenti per cui un giocatore che folderà il suo buio senza troppa resistenza:
• foldano il loro grande buio ogni volta che c’è un minimo raise
• foldano il loro piccolo buio in un piatto limpato da più persone
• hanno mostrato tendenze tight da altre posizioni e in altre situazioni (per esempio, hanno detto che
hanno foldato coppia di 7 in posizione iniziale in pre-flop dopo un flop con il 7)
• giocano poche mani e quando lo fanno, è quasi sempre con un raise (significa che la loro gamma di mani giocate è davvero ristretta)

Le possibilità che hai, se i tuoi avversari non foldano, di poter vincere il piatto post-flop


Molte persone rifiutano di foldare il loro grande buio a prescindere dalle carte che hanno. È come se sentissero di avere del denaro nel piatto e di aver quindi il diritto di vedere cosa arriva al flop. Di solito, questi giocatori vanno avanti post-flop se possono contare su qualcosa. Questi sono i giocatori migliori da spennare, perché non solo vinci i bui e l’ante, ottieni ulteriori fiches quando puntano in pre-flop. Hai il beneficio aggiuntivo della posizione rispetto a loro post-flop per cui potrai reagire alle loro azioni. Se ti checkano, puoi puntare alla cieca e spesso vinci.


I seguenti sono i segni che sei di fronte a questo tipo di giocatore:
• hanno chiamato ogni volta che qualcuno ha effettuato un raise medio-piccolo sui loro bui
• hanno chiamato ogni volta che hanno limpato o rilanciato e qualcuno ha risposto con un raise
• hanno mostrato la tendenza a rispondere con check fold quando la loro mano non era di loro gradimento
• hanno mostrato la tendenza al check call e/o bet/raise quando la mano era di loro gradimento

L’ammontare dello Stack in relazione ai bui per te e per i tuoi avversari

Questo elemento è spesso tralasciato quando si decide se rilanciare o meno da primi di mano. Se un giocatore ha uno stack tanto basso da chiamare con un all-in a prescindere da quello che ha in mano allora rilanciare con qualsiasi carta abbiamo in mano probabilmente non è una buona idea. É un buon momento, comunque, per un raise con mani tipo Q-J o coppia di 6 dato che sai che non dovrai prendere decisioni post-flop visto che tutte le fiches sono entrate in gioco pre-flop. Un esempio potrebbe essere se il giocatore al grande buio ha 3,000 in fiches con i bui a 1,000/2,000 dopo aver postato il suo buio. Probabilmente chiamerà qualsiasi raise tu proponga in questa situazione.

Per l’altra faccia della medaglia, se un giocatore ha tante fiches che chiamare un raise standard significa mettere in gioco una piccola percentuale del suo stack allora bisogna che tu proceda con cautela. Per esempio, se i bui sono 1,000/2,000 ed il grande buio ha 200,000 in chips, allora un raise con 7-5 serviti probabilmente non è una buona idea. Lo stack ideale per tentate l’attacco è un giocatore che ha abbastanza fiches da sopravvivere foldando il suo buio ma non abbastanza tanto che chiamare un raise non significherà mettere in gioco una porzione significativa dello stack. Questo succede di solito quando un giocatore ha tra i 10 ed i 20 grandi bui.

Oltre allo stack del tuo avversario, devi considerare anche il tuo. Se sei sotto i 10 grandi bui e sei il primo ad agire, a meno che il buio sia una somma enorme o che ci sia il tipo di giocatore che probabilmente ti chiamerà, dovresti considerare di andare all-in a prescindere da ciò che hai in mano. Riuscire a raccogliere bui e ante in questo momento è cruciale per riuscire a sopravvivere e molto spesso se ai bui c’è il tipo di giocatore che li folda, questa è una ottima idea per recuperare un bel po’ di fiches. Se possiedi tra i 10 ed i 20 grandi bui, hai bisogno di fare molta attenzione quando sei il primo a rilanciare. Non hai abbastanza fiches da indurre a foldarti sui re-raises o sulle puntate post-flop per cui se vieni coinvolto nel piatto con questo stack, hai bisogno di avere una mano ottima nel caso qualcuno voglia metterti alla prova. Sopra i 20 grandi bui, hai una vasta gamma di opzioni disponibili e dovresti procedere come faresti normalmente.

La forza della tua mano

Capire tutti gli elementi sopracitati ti aiuterà a prendere decisioni corrette quando decidi di rilanciare da primo di mano, ma la forza della tua mano può essere cambiare gli elementi. Se hai Assi, K o Q, non importa quale sia il tuo stack, quale sia lo stack del tuo avversario,o se il tuo avversario chiamerà o meno. Puoi rilanciare, e la maggior parte delle volte, puoi tentare il re-raise se il tuo avversario ti risponde con un re-raise. Queste decisioni sono semplici, ma le altre non sono così ben definite. La seguente è una guida con delle mani con cui si suggerisce un open raise, il call equivalente a 3bet, e a 4bet dalla posizione finale in varie situazioni. Questi consigli valgono per situazioni normali dove la quantità degli stack non viene intaccata molto dal gioco (nel senso che chiamare un re-raise non implica una porzione significativa del tuo stack) e dove il re-raises è di importo nomale.

Giocatori Tight al grande buio:


Aprire – con qualsiasi due carte
Call su un re-raise – coppia bassa tranne 10-10, A-Q, A-J, e A-10
Raise su un re-raise – JJ ed oltre, A-K

Difensori che folderanno post flop dal grande buio o giocatori normali con stack uguale o inferiore al tuo:

Aprire – qualsiasi connettori, coppie, Assi, o mani che contengono dal 10 in su
Call su un re-raise – coppie basse inferiori a 7-7, A-J, A-10, K-Q, K-J
Raise su un re-raise – dall’8 in su, A-K, A-Q

Giocatore aggressivo che chiamerà e rilancerà con una vasta gamma di mani o un giocatore in gamba che sa utilizzare bene le posizioni:

Aprire – qualsiasi coppia, Assi alti (da A-10 fino a A-K), mani contenenti due carte dal 10 in su
Call su un re-raise – nessuna, se giochi contro questo giocatore in questa situazione dovresti foldare o fare una puntata di 4 volte la sua
Raise su un re-raise – qualsiasi mano con cui apriresti

Rilanciare o non rilanciare, questo è il problema


I suggerimenti qui sopra sono solo questo – suggerimenti. il Poker è un gioco molto “situazionale” e i primi tre fattori ti aiuteranno molto più di altro a decidere con quale tipo di mano aprire, chiamare, e rilanciare. Prima di rilanciare o foldare ciecamente una mano, osserva la situazione e determina quale sia il miglior modo di agire. Solo perché hai 7-2 serviti non significa che dovresti foldare, e solo perchè hai Q-J serviti non vuol dire che dovresti rilanciare. La chiave per il corretto gioco in posizione finale è capire chi sono i tuoi avversari e quali sono le loro tendenze.